Fuga caraibica nella splendida Aruba

Una scheggia di sabbia bianca candida e verde natura, l’isola di Aruba. 30 km di pura bellezza incorniciata nell’azzurro limpido del Mar dei Caraibi.

Nella costellazione di isolotti caraibici disegnati nelle acque tra il nord e il sud America, ve n’è uno che per purezza ed incanto sembra risplendere più di tutti: Aruba. Basterà pronunciare il suo nome e il sol suono evocherà nella mente scenari paradisiaci dai dolci profumi ricamati da spiagge immacolate e accompagnati dal canto leggero del suo mare. Scorci da cartolina che la rendono la meta ideale in cui passare un’indimenticabile vacanza o, magari, la propria intera esistenza.

Chiunque, almeno una volta, avrà sognato di essere proprio qui all’ombra di fronde di palma che si muovono a ritmo di tiepidi venti, appagato dal fresco sapore di frutti tropicali. Non serve fantasia ad Aruba, nemmeno troppa immaginazione, perché questo è esattamente ciò che potrebbe capitare a tutti coloro che decidessero di prendere il primo volo e farle visita.

Ma il mito che vede l’isola un mero luogo in cui lasciarsi andare su spiagge nel relax più puro ed assoluto, è da sfatare. Aruba è sì le sue spiagge, ma anche molto altro. Poniamo il caso che in mano si avessero due biglietti aerei per Oranjestad e che si stia programmando l’itinerario da seguire una volta giunti ad Aruba. Ecco, quindi, una lista di cose imperdibili da fare negli attimi di pausa dall’ozio sotto al sole…chissà mai che il sogno di volare laggiù si avveri.

Alto Vista Chapel

Nota anche come Pilgrim Church, questa graziosa chiesetta abbarbicata su morbido promontorio domina i paesaggi dell’isola di Aruba. Piccola, raccolta nella sua semplice architettura, è un soffio leggero e delicato in cui trovar rifugio per qualche attimo di intima spiritualità.

Arikok Park

Una macchia di verde natura, dimora di piante endemiche e rare specie animali. Una straordinaria avventura alla scoperta del meraviglioso ecosistema che veste gran parte dell’isola, tra rettili, volatili e grotte entro le quali spingersi per rinvenire antiche incisioni rupestri.

Butterfly Farm

Nel tripudio di rigogliosa natura che cresce sull’isola di Aruba, non poteva mancare un magico giardino dipinto di fiori e colori tra centinaia di farfalle che lo abitano. Un vero eden che profuma di allegria in cui fermarsi per un po’, giusto il tempo di tornar bambini.

Oranjestad

Due passi nella deliziosa capitale di Aruba basterà a tornare indietro nel tempo all’epoca dei conquistatori spagnoli. Viuzze colorate e architetture coloniali faranno sognare anche i meno romantici tra lunghe passeggiate e soste per un fresco drink.

California Lighthouse

All’orizzonte oltre l’azzurro dei mari si erge fiero il grandioso faro California. Un vecchio torrione dal bianco intonaco dalla cui sommità si può assistere al più grande spettacolo della giornata: la danza del sole al tramonto.

Eagle Beach

La più visitata e fotografata dell’Isola, Eagle Beach. Famosa per le figure dei tipici alberi di Divi Divi che affondano le loro radici nella sua soffice sabbia, è un paradiso per i tanti che non passano di sfuggita, ma che qui decidono di trascorrere qualche ora, nel colore acceso delle sue atmosfere.

Flamingo Beach

Dopo coralli e pesciolini, potrai incontrare anche fenicotteri rosa passeggiare nelle acque cristalline di Flamingo Beach. Uno scatto con questi splendidi ed eleganti animali è d’obbligo, se non fosse che un’occasione del genere difficilmente ricapita altrove.

Difficile credere che non si avrà tempo da dedicare al dolce far niente sulla spiaggia, eppure basterà mescolarsi alle effervescenti ambientazioni della caraibica isola per capirlo. Milioni le opportunità da cogliere, un tuffo nel blu dei suoi fondali e una sfida nei venti a bordo di tavole da windsurf…il resto è tutto da scoprire, qui ad Aruba.