Cosa fare e vedere a Bismarck

Consigli di viaggio a Bismarck, la capitale del North Dakota, ricchissima di sorprese, base ideale per esplorare i territori sconfinati del West

Mirahacii arumaaguash, ovvero “luogo degli alti salici”, gli alberi ripariali che fornirono prezioso legname ai fortini eretti da tanti esploratori e pionieri europei. Così si chiamavano, nella lingua nativa Hidatsa, le larghe praterie abbeverate dal fiume Missouri dove nel 1872 fu fondato l’insediamento di Missouri Crossing, in memoria del guado effettuato, circa 70 anni prima, da Lewis and Clark, e subito ribattezzato, su indicazione della Northern Pacific Railway, Bismarck, al fine di attrarre, col riferimento al cancelliere del Reich, i migranti tedeschi, che costituiscono, in effetti, il gruppo etnico maggioritario del North Dakota  (46,8 %, contro il 17,1 % nazionale, dato comunque maggioritario rispetto al totale).

Cosa fare e vedere a Bismarck North Dakota viaggio USA

Seconda città dello stato dopo Fargo con circa 72 mila abitanti, che salgono a 131 mila facendo riferimento all’area metropolitana formata con la dirimpettaia Mandan, e capitale dal 1889, quando il Dakota Territory, diviso in due, entrò ufficialmente nell’Unione, Bismarck è ricca di attrazioni e sorprese, a dispetto dell’immagine di monotono centro di provincia che ci si potrebbe fabbricare a suo proposito, nonché un’ottima base per esplorare i paesaggi sconfinati della Real America e per chi voglia affrontare un viaggio in USA alla scoperta del loro lato western e wild.
Questo articolo su cosa fare e vedere a Bismarck intende dispensare consigli e suggerimenti utili.

North Dakota State Capitol

Partiamo dal simbolo indiscusso di Bismarck, il North Dakota State Capitol, noto con l’epiteto di Skyscraper on the Prairie, “grattacielo delle praterie”. Certo, i suoi 74 metri d’altezza impallidiscono rispetto alla statura degli omologhi edifici di Manhattan, ma l’assenza di degni rivali e l’enorme estensione orizzontale delle pianure circostanti conferiscono al Campidoglio di Bismarck uno spicco eccezionale, per cui risulta visibile, nelle giornate limpide, anche a 30 km di distanza. Di Manhattan la struttura, disegnata dagli architetti locali Joseph Bell DeRemer e W. F. Kurke in collaborazione con il prestigioso studio Holabird & Root di Chicago, presenta il tipico stile art déco in voga durante lo slancio edilizio della Grande Depressione, nella cui stagione cronologica ed estetica si colloca appieno, essendo stato completato nel 1934, 4 anni dopo il Chrysler Building e 3 dopo l’Empire State Building.

Cosa fare e vedere a Bismarck: North Dakota State Capitol

Tour guidati permettono di visitare gli interni, monumentali e lustri, decorati in buona parte dal notevole artista Edgar Miller, con raffigurazioni allegoriche e patriottiche che illustrano la storia dello stato, annunciando le sale delle assemblee legislativa e giuridica. Le altre sezioni satellite, sparse nel campus ai piedi del gigante, tutte rivestite di pietra calcarea dell’Indiana, ospitano la neoclassica North Dakota State Library, la residenza del Governatore e i suoi uffici, il Liberty Memorial Building e, soprattutto, il moderno North Dakota Heritage Center and State Museum, aperto nel 1981 e profondamente rinnovato e ampliato nel 2014. La prossima delle cose da fare e vedere a Bismarck.

North Dakota Heritage Center and State Museum

Cosa fare e vedere a Bismarck: North Dakota Heritage Center & State Museum

Se il Campidoglio gode dell’appellativo di Skyscraper on the praire, il vicino North Dakota Heritage Center and State Museum vanta quello di Smithsonian on the plains, grazie a una collezione, distribuita su 4 gallerie, che copre l’intera evoluzione dello stato, dalla sua genesi geologica, risalente a 600 milioni di anni fa, ai giorni nostri. Questo serbatoio della memoria, organizzato secondo criteri espositivi avveniristici, offre un notevole repertorio di fossili di dinosauri, annunciati dall’imponente scheletro di Mastodonte posto all’ingresso, una preziosa pelle mummificata di Edmontosaurus, detto Dakota the Dinomummy, manufatti di valore archeologico e artistico, su un arco di 12 mila anni, gallerie biologiche ed etnologiche, fino a tute aerospaziali della NASA, includendo uno spazio, la Treehouse, concepiti per l’apprendimento ludico dei bambini che, al James River Café, possono divertirsi ad assaggiare dei biscotti, simpatici e gustosi, dalla foggia di dinosauro. Rimanendo in ambito di scienza e educazione rivolta all’infanzia, è interessante anche il Gateway to the Science Center, ideato per consentire la scoperta delle leggi fisico-chimiche della natura attraverso 90 esperienze interattive, sia elementari che afferenti alle ultime frontiere della nanotecnologia.

North Dakota Heritage Center and State Museum: il mastodonte d'ingresso

Dakota Zoo

Cosa fare e vedere a Bismarck: Dakota Zoo

Una guida su cosa fare e vedere a Bismarck deve annoverare senz’altro il Dakota Zoo (aperto venerdì, sabato e domenica, dalle 13:00 alle 17:00, meteo permettendo). Il tenero antefatto che ne precedette l’inaugurazione merita una menzione: il parco faunistico sorse nel 1961 sui terreni della fattoria dei coniugi Marc e Betty Christianson, le cui amorevoli cure per gli animali, inizialmente cani, gatti e cavalli, fece scattare un solido sostegno pubblico allorché si seppe della loro intenzione di inaugurarlo. Oggi il Dakota Zoo si estende su una superficie di 37 ettari, che danno dimora a 600 esemplari di 125 specie complessive di mammiferi, uccelli, rettili e pesci, visitati annualmente da 150 mila utenti. Numerose le attività ricreative destinate al pubblico.

Cosa fare e vedere a Bismarck: Dakota Zoo

Cathedral District e Downtown

Cosa fare e vedere a Bismarck: Chatedral Districtd

Il patrimonio architettonico di Bismarck non si concentra esclusivamente nella zona dello State Capitol. Il quartiere del Cathedral Area Historic District (o The Hill), dalla presenza dell’elegante Cattedrale dello Spirito Santo, progettata nel 1945 da W. F. Kurke, già incontrato per il Campidoglio, presenta 47 edifici di rilevanza storica, alcuni dei quali del 1880, che contribuiscono a creare un’atmosfera calorosa e domestica, da vecchia America. Civettuola, signorile, la Former Governors’ Mansion State Historic Site, villino vittoriano in cui hanno alloggiato 20 Presidenti del North Dakota, tra 1893 e 1960. Il tour guidato delle stanze trasporta in un ambiente raffinato, di colti svaghi. Nel downtown spicca il The Belle Mehus Auditorium, nella sua sede originale del 1914, ancora molto attivo a livello culturale, con il calendario della Northern Plains Dance e della Bismarck-Mandan Symphony Orchestra. Per finire citiamo Buckstop Junction, piccolo rione ferroviario di fine ‘800, gestito dalla Missouri Valley Historical Society, che organizza gradevoli percorsi a tema.

Parchi e siti storici

Cosa fare e vedere a Bismarck: Fort Abraham Lincoln

Se si cercano cose da fare e vedere a Bismarck, non vanno trascurati gli spaziosi parchi urbani, gestiti dal Bismarck Parks and Recreation District, che ha in gestione 930 ettari di aree per lo svago e la pratica sportiva all’aria aperta. Molto belli il Sertoma Park, che si sviluppa lungo il Missouri per 5 km, solcati da una fitta rete di piste ciclabili, e il McDowell Dam Park, a 15 km dal centro, esteso per 1 kmq quadrato intorno a un invaso artificiale, con possibilità di praticare nuoto, canoa e pesca sportiva. Gli amanti del golf hanno a disposizione ben 5 campi, uno da 9 buche (Peeble Creek Golf Course), i rimanenti da 18 (Apple Creek Country Club, Hawktree Golf Club, Riverwood Golf Coure e Tom O’Leary Golf Course).
Chi voglia coniugare verde e elemento storico, da non perdere  un sito davvero simbolico dell’incontro tra culture amerindie e pionieri, il Fort Abraham Lincoln, a Mandan, l’avamposto da cui nel 1876 partì il 7th Cavalry Regiment verso il Little Bighorn. La ricostruzione della dimora del Tenente Colonnello Custer e di altri edifici si affianca alle cupole earthlodge dell’ On-A-Slant Indian Village, replica di un accampamento nativo. Carine le rievocazioni storiche e il trolley che attraversa il parco.

Cosa fare e vedere a Bismarck: Fort Abrahm Lincoln

L’autunno a Bismarck si celebra nel Papa’s Pumpkin Patch, una fattoria didattica, impegnata anche in attività di beneficenza, celebre per i fotogratissimi appezzamenti di zucche gialle giganti. L’immancabile scatto di fianco ai frutti, dai cromatismi cangianti su un fondo arancio, si accompagna a specialità culinarie, svaghi e giochi, specie per i più piccoli, come il labirinto di balle di fieno, escursioni col pony e la zip line.

Cosa fare e vedere a Bismarck: Papa's Pumpkin Patch

Attività fluviali

Cosa fare e vedere a Bismarck: Missouri River

Il fiume Missouri occupa una voce importante in un vademecum su cosa fare e vedere a Bismarck. Innanzitutto per la pesca, praticabile dai pontili pubblici che si allungano dalla riva nel suo corso lento, calmo. Da Nord a Sud si incontrano a Port of Bismarck, da dove parte, inoltre, la panoramica crociera Lewis & Clark Riverboat, su un classico battello a vapore in foggia Mississippi (stagione da maggio a settembre), al Fox Island Landing e al Bismarck Dock, nel Parco General Sibley, dotato di rampa per le barche. Al Keelboat Park fa bella a mostra di sé la replica di una barca a chiglia (keelboat, appunto, in inglese), di quelle usate da Lewis e Clark nel setacciare le idrovie nordamericane.

Cosa fare e vedere a Bismarck: Keelboat Park

Come arrivare a Bismarck

Cosa fare e vedere a Bismarck North Dakota

Bismarck è servita dal Municipal Airport, il secondo dello stato per traffico, su cui volano United, Delta e American Airlines. Gli aeroporti internazionali più vicini si trovano a Rapid City (493 km) e Minneapolis (686 km). La stazione Amtrak più vicina è quella di Minot, dove ferma l’Empire Builder, che parte da Chicago. Il principale asse viario è l’Interstate 94 (Detroit – Billings), che attraversa Bismarck in pieno.

in collaborazione con