I migliori film sulla lotta per i diritti civili

 Le pellicole da non perdere per approfondire la storia delle battaglie per i civil rights degli Afroamericani

Il cinema ha raccontato gli episodi più importanti della lotta per i diritti civili intrapresa dalla popolazione afroamericana del Sud degli Stati Uniti. Guardare qualche film su quell’epoca di conflitti e conquiste, ottenute grazie al movimento di protesta capeggiato da Martin Luther King e altre importanti figure carismatiche, può rappresentare il modo ideale per prepararsi a un viaggio lungo l’US Civil Rights Trail, acquisendo una preliminare consapevolezza geografica e storica. Per emozionarsi e commuoversi ancora prima di partire.
In questo articolo vi proponiamo una guida alle pellicole più significative sul razzismo bianco e le rivendicazioni dei neri in quegli anni ’50 e ’60 che, dalla profonda provincia rurale d’America, hanno cambiato e reso più giusto il mondo.

Il buio oltre la siepe (1962)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: Una scena de
Una scena de “Il buio oltre la siepe”. Foto Léo L. Fuchs/Universal Pictures/Photofest, from www.hollywoodreporter.com

Anno:. 1962
Regia: Robert Mulligan
Attori principali: Gregory Peck, Robert Duvall, Mary Badham
Riconoscimenti: 3 Premi Oscar, 3 Golden Globe, Premio Gary Cooper Festival di Cannes, 1 David di Donatello
Ambientazione: Maycomb, nome fittizio di Monroeville, Alabama

Trama: trasposizione cinematografica del capolavoro To Kill a Mockingbird, ovvero “uccidere un usignolo”, di Harper Lee (edito nel 1960), che trasse ispirazione dalla società razzista e segregazionista del suo villaggio natale, Monroeville, in Alabama, dove era vicina di casa di un altro grande scrittore, Truman Capote (il Dill del libro). Il film ricalca fedelmente la vicenda del romanzo, incentrato sulla difesa che l’avvocato Atticus Finch accetta di assumere nei confronti del nero Tom Robinson, accusato ingiustamente da un contadino ubriacone di violenze carnali sulla figlia. Pur dimostrato innocente durante il processo, Robinson finirà vittima dell’intolleranza fanatica dei bianchi. La figura di Finch, impersonata da Gregory Peck, si è aggiudicata il primo posto della speciale classifica di eroi del cinema statunitense, stilata dall’American Film Institute nel 2003.

La calda notte dell’ispettore Tibbs (1967)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: http://www.cinerunner.com
Una scena de “La calda notte dell’ispettore Tibbs”, from http://www.cinerunner.com

Anno:. 1967
Regia: Norman Jewison
Attori principali: Rod Steiger e Sydney Poitier
Riconoscimenti: 5 Premi Oscar, 3 Golden Globe, 1 Premio BAFTA
Ambientazione: Sparta, Mississippi (esiste una reale località con questo nome nello Stato, ma quella del film differisce per le sue caratteristiche)

Trama: tratto dal romanzo di John Ball In the Heat of the Night (1965, anche titolo inglese del film), questo poliziesco dalla forte connotazione sociale, uscito l’anno prima dell’assassinio di Martin Luther King, è ambientato nel profondo Mississippi, dove l’ispettore di colore Virgil Tibs (Sidney Poitier), della squadra omicidi di Filadelfia, si trova a risolvere un caso, congiuntamente, i pregiudizi che gravano sulla popolazione afroamericana. Nonostante le diffidenze iniziali, alla fine nasce un rapporto di stima reciproca con il locale poliziotto Bill Gillespie (Rod Steiger). Curiosità: esiste una Sparta in Mississippi, però le riprese della pellicola sono state effettuate nell’omonima cittadina dell’Illinois. La serie televisiva, invece, è stata registrata a Covington, in Georgia.

Mississippi Burning – Le radici dell’odio (1988)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: https://www.tribecafilm.com
Una scenda di “Mississippi Burning – Le radici dell’odio”, fromhttps://www.tribecafilm.com

Anno:. 1988
Regia: Alan Parker
Attori principali: Gene Hackman, Willem Dafoe,Stephen Tobolowsky, Brad Dourif
Riconoscimenti: 1 Premio Oscar, 3 Premi BAFTA, 1 Orso del Cinema Festival di Berlino
Ambientazione: contea di Neshoba, Mississippi

Trama: il film si ispira a un episodio storico, vale a dire l’assassinio, nella notte tra il 21 e il 22 giugno 1964, di tre attivisti per i diritti civili del Mississippi, James Earl Chaney, Andrew Goodman, Michael Schwerner (gli ultimi due bianchi), e la conseguente inchiesta dell’FBI, promossa dal Governo Federale a dispetto dell’opposizione di quello statale, chiamata appunto Mississippi Burning. Gli agenti Rupert Anderson e Alan Ward (Gene Hackman e Willem Dafoe) riescono ad individuare come colpevoli 18 membri di una frangia del Klu Klux Klan della contea di Neshoba, appurando anche la complicità dello sceriffo del luogo. Le riprese sono avvenute soprattutto nella contea di Jackson, a Vicksburg e Vaiden (Mississippi) e a La Fayette (Alabama). Presso la contea di Neshoba la Zion Methodist Church, oggetto all’epoca di un incendio intimidatorio, la prigione e il tribunale locale, teatri degli eventi, fanno parte di un Historic District inserito nell’US Civil Rights Trail.

La lunga strada verso casa (1990)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: Locandina de
Locandina de “La lunga strada verso casa”, from https://asd-hs.wikispaces.com/Long+Walk+Home

Anno:. 1990
Regia: Richard Pearce
Attori principali: Whoopi Goldberg e Sissy Spacek
Riconoscimenti: /
Ambientazione: Montgomery, Alabama

Trama: il boicottaggio dei mezzi pubblici di Montgomery, seguito all’arresto di Rosa Parks (1955) e coordinato da Martin Luther King, visto attraverso due personaggi femminili, Odessa (Whoopi Golberg), baby sitter di colore, e la sua datrice di lavoro (Miriam), che sviluppano una forte solidarietà nel fronteggiare una società razzista e maschilista. La capitale dell’Alabama è una delle tappe centrali nell’US Civil Rights Trail, con il notevole Rosa Parks Museum.

Malcom X (1992)

Denzel Washington nei panni di Malcom X, from https://www.rollingstone.com/
Denzel Washington nei panni di Malcom X, from https://www.rollingstone.com/

Anno:. 1990
Regia: Spike Lee
Attori principali: Denzel Washington, Angela Bassett, Al Freeman jr.
Riconoscimenti: 1 Orso d’Argento Festival di Berlino
Ambientazione: Stati Uniti d’America, Arabia Saudita

Trama: basato sull’autobiografia scritta insieme a Alex Haley, che collaborò alla sceneggiatura, un colossal in cui Denzel Washington interpreta mirabilmente l’attivista di fede islamica, nato a Omaha, Nebraska, e assassinato a New York all’età di 39 anni.

L’agguato – Ghosts from the Past (1996)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: Una scena de
Una scena de “L’agguato – Ghosts from the Past”, from https://filmreviews.net.au/ghosts-of-mississippi/

Anno:. 1996
Regia: Rob Reiner
Attori principali: Alec Baldwin, James Woods, Whoopi Goldberg
Riconoscimenti: /
Ambientazione: Mississippi

Trama: ancora il Mississippi e un accadimento reale, vale a dire l’assassinio dell’attivista Medgar Evers, ucciso a colpi di fucile il 12 giugno 1963, all’età di 37 anni, dal suprematista bianco e membro del Ku Klux Klan Byron De La Beckwith (James Woods) che, dopo tre processi senza esito e trent’anni trascorsi in libertà, fu condannato infine nel 1994, grazie all’iniziativa coraggiosa dell’avvocato bianco Bobby DeLaughter (Alec Baldwin), il quale decise di rendere giustizia alla vedova del martire. A Jackson si trova la Medgar Evers Home Museum.

The Help (2011)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: Una scena di
Una scena di “The Help”, from https://thestorydepartment.com/

Anno:. 2011
Regia: Tate Taylor
Attori principali: Emma Stone, Viola Davis, Octavia Spencer, Jessica Chastain
Riconoscimenti: 1 Premio Oscar, 1 Golden Globe, 1 Premio BAFTA
Ambientazione: Jackson, Mississippi

Trama: la vicenda di Medgar Evers si intreccia a questo film agrodolce, di larghissimo successo, tratto dall’omonimo romanzo del 2009 di Kathryn Stockett, bestseller tradotto in tutto il mondo. Nella Jackson razzista dei primi anni ’60, una giovane giornalista bianca, Eugenia “Skeeter” Phelan (Emma Stone), anticonformista e ambiziosa, intraprende il progetto di un romanzo corale, collettivo, in cui la vita dei cittadini bianchi è raccontata attraverso gli occhi delle domestiche di colore. Un tentativo, ironico e doloroso, di abbattere la segregazione e la sua sottile violenza quotidiana.

The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca (2013)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: Scena de
Scena de “The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca”, from https://www.theguardian.com

Anno:. 2013
Regia: Lee Daniels
Attori principali: Forest Whitaker, Oprah Winfrey, David Oyelowo, Lenny Kravitz, Robin Williams
Riconoscimenti: 1 Premio Oscar, 1 Golden Globe, 1 Premio BAFTA
Ambientazione: Stati Uniti d’America

Trama: il 7 novembre del 2008, tre giorni dopo le elezioni che videro la vittoria di Barack Obama, il Washington Post pubblicò un articolo di  Wil Haygood dedicato a Eugene Allen, per trentaquattro anni di servizio alla Casa Bianca, dove fece da valletto a otto presidenti, stringendo in alcuni casi, specialmente con Kennedy, un rapporto di intima fiducia e amicizia. A seguito della sua morte, è stato realizzato un film biografico commemorativo in cui il protagonista, ribattezzato Cecil Gaines, ripercorre la propria vita e la storia degli Stati Uniti, dal suo impiego nelle piantagioni di cotone del Sud alle lotte per i diritti civili, nelle quali è invece coinvolto direttamente il figlio Louis, membro della Southern Christian Leadership Conference. La pellicola si chiude con l’accoglienza ufficiale, con tanto di picchetto di onore, in occasione della cerimonia d’insediamento di Obama.

Selma – La strada per la libertà (2014)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: Scena de
Scena da “Selma – La strada per la libertà”, from https://www.comingsoon.it/

Anno:. 2014
Regia: Ava DuVernay
Attori principali: David Oyelowo, Tom Wilkinson, Tim Roth, Common
Riconoscimenti: 1 Premio Oscar, 1 Golden Globe
Ambientazione: Selma e Montgomery, Alabama

Trama: rievocazione degli episodi del marzo del 1965, quando gli abitanti afroamericani di Selma, sotto la guida di Martin Luther King, percorsero con una serie di marce nonviolente la strada fino a Montgomery, per richiedere l’ottenimento della parità totale nel diritto al voto, riconosciuta nell’agosto di quell’anno (Voting Rights Act). La “domenica di sangue” (Bloody Sunday), consumatasi il 7 marzo sul ponte Edmund Pettus a causa della repressione feroce della polizia, sollevò l’indignazione dell’opinione pubblica di tutti gli Stati Uniti, ben descritta nella toccante pellicola.

Loving (2016)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: Una scena di
Una scena di “Loving”, fromhttps://www.hollywoodreporter.com/

Anno:. 2016
Regia: Jeff Nichols
Attori principali: Joel Edgerton, Ruth Negga
Riconoscimenti: /
Ambientazione: Virginia

Trama: il titolo di questo film storico deriva dalla causa giudiziaria intentata da due coniugi della Virginia contro lo Stato, da cui erano stati condannati a un anno di reclusione in quanto colpevoli, alla luce delle norme segregazioniste, di aver contratto un matrimonio misto, lui bianco, lei nera. Loving v. Virginia, ove il cognome della coppia richiama, emblematicamente, le ragioni universali dell’amore, ulteriori rispetto a qualsiasi volontà di regolarlo. Dopo una battaglia di nove anni, condotta in esilio, nel 1967 la Corte suprema degli Stati Uniti riconobbe le ragioni dei coniugi e sancì l’incostituzionalità del Racial Integrity Act.

All the Way (2016)

I migliori film sulla lotta per i diritti civili: Scena dal film
Scena dal film “All the Way”, from https://www.rogerebert.com

Anno:. 2016
Regia: Jay Roach
Attori principali: Bryan Cranston, Anthony Mackie, Melissa Leo
Riconoscimenti: /
Ambientazione: Stati Uniti d’America

Trama: il film, adattato da un’opera teatrale di Schenkkan, vincitrice del Tony Award 2014, è incentrato sul ruolo storico del “Presidente dei Diritti Civili”, Lyndon B. Johnson. Succeduto a Kennedy,  il 2 luglio 1964 firmò, assumendosi numerosi rischi politici, il decisivo Civil Rights Act, in strettissima collaborazione con Martin Luther King.

in collaborazione con