Caraibi a portata di mano

Carta d’identità al posto del passaporto, si parte per la Martinica. Cuore di natura e soffice sabbia.

Oltre oceano, al di là dell’Europa, giace un gioiello di terre, sabbie, mari e natura. L’incantevole Martinica, isola delle Antille Francesi.

Non ci sono più scuse, raggiungere questo paradiso in terra è ancor più facile di quello che sembra. Una perla tra le isole caraibiche che non ha bisogno né di visto turistico né di passaporto. Martinica è a tutti gli effetti un pezzetto di Francia e, quindi, parte d’Europa oltre l’Oceano Atlantico. Martinica è come sentirsi un po’ a casa.

Non resta quindi che fare la valigia e prenotare il primo volo Air France. Stop over nella romantica Parigi e via diretti verso Fort de France, capitale di questo splendore. Da qui comincia la scoperta di una delle più belle perle del Caribe.

Acque azzurre e coste sabbiose che dal nero delle spiagge settentrionali sfumano per diventare bianche candide a sud. Plages des Salines, Anse Mitan, Anse  a l’Ane e Plage de Cosmy, sono solo alcuni dei tanti luoghi da scovare e in cui sostare nelle limpide giornate di sole. Ma il relax non è tutto a Martinica, dai litorali paradisiaci punteggiati di palme e rinfrescati da venti, ci si può spingere all’avventura fino a dentro la lussureggiante foresta tropicale, intricata e ingarbugliata, dove piante endemiche crescono e fauna locale vive in un armonioso equilibrio. Percorsi di trekking da seguire avventurandosi nel manto di vegetazione che abbondante la ricopre per chi vuole rinunciare al relax sotto al sole per qualche ora.

Cromie e colori che cambiano mescolandosi ai profumi mano a mano che ci si addentra nella sua anima. Chiamata dai nativi “Madinina“, che in lingua indigena significa isola dei fiori, Martinica conserva un cuore di vergine natura tempestata di fiori rari e profumati: oleandri rosa, hibiscus, orchiedee e buganville, tra bambù, felci, acacia e palme da cocco. Questo è parte del grande tesoro nascosto in questa terra di origine vulcanica. Più di 1000 km² di assoluta meraviglia distribuita lungo tutto il suo perimetro e nel suo spirito più intimo.

Dalle acque incantevoli del suo mare, oltre le danze delle palme, lo sguardo non può che cadere verso il grande e maestoso Monte Pelée. La sua figura importante disegnata all’orizzonte da secoli domina paesaggi e vallate. Guardiano del tempo e della sua stessa terra, offre scenari suggestivi dipinti tra cielo e sabbia.

Uno smeraldo di roccia vulcanica e densa vegetazione che traccia il profilo dell’isola, un punto di riferimento per viaggiatori erranti verso cui puntare. Un fresco respiro durante una sosta, il grande sperone sorto da questa terra…laggiù oltre le bellezze che si srotolano lungo la costa.

Questa, e non solo, è la piccola grande Martinica. Una delle tante perle di cui si compone la collana di isole caraibiche dispersa in acque azzurre tropicali. Un posto nel mondo in cui decidere di trascorrere solo qualche giorno o fermarsi per sempre. Luogo di rara bellezza dagli scenari dipinti di colori unici ed eccezionali, scorci da scoprire, da toccare e raggiungere tra baie segrete ed orli di spiagge immacolate.