NICOLETTA VENTURINI

Saler Mantova, Trentino Alto Adige, Verona e Vicenza

Alidays / Nicoletta Venturini

Nicoletta Venturini

Saler Mantova, Verona, Vicenza, Trento, Bolzano

Paesi visitati

USA (New York City), Messico, Mauritius, Seychelles, Maldive, Dubai, Sri Lanka, Marocco, Tunisia, Egitto, Grecia, Ungheria, Germania, Francia, Regno Unito, Svezia, Spagna.

Il tuo paese preferito

Preferirei indicare non un paese, ma una città che, in fondo, incarna uno stile di vita e una concezione dell’esistenza. New York City. L’ho visitata in svariate occasioni, in tutte le stagioni, e mi rispecchio nel suo spirito libero, anticonformista, in continua evoluzione e fermento. Passeggiare alla scoperta dei vari Boroughs, fare jogging a Central Park o shopping lungo la mitica 5th Avenue, e ancora godersi il brunch domenicale a Tribeca, magari dopo aver assistito a una messa gospel ad Harlem. Per non parlare di una mia passione irrinunciabile, i musical di Broadway, spettacolari, capaci di farti sognare, come da bambina. La Grande Mela è l’America e più dell’America. Racchiude l’anima della civiltà contemporanea, quella che pulsa in tutti noi.

Il viaggio che ti è rimasto nel cuore

Passo all’estremo opposto, lo Sri Lanka. Il nome che usavano per indicarlo i naviganti persiani, Serendib, che sta alla base del neologismo “serendipity” coniato da Horace Walpole nel 700, indica una scoperta in cui il caso gioca un ruolo importante nel determinare uno stato di grazia e felicità, la serenità che solo l’Oriente, antico e rosa, può donare. Ricordo moltissime sensazioni, minute, dettagliate, che provai in quest’isola lussureggiante, nella quale si percepisce, integra, la dimensione del sacro, altrove in via d’estinzione. Foreste cupe, torrenti scroscianti, meravigliosi siti archeologici di sontuose città-santuario buddhiste. Se chiudo gli occhi risento il profumo dell’incenso e le giaculatorie dei monaci, in una penombra traboccante di spirito.

Un ricordo e un aneddoto di viaggio

Riviera Maya, nello Yucatán. Stavo percorrendo un sentiero che si addentrava nella selva tropicale, una serra afosa, scura, per giungere alle rovine di Chichen Itza, inserite nei Patrimoni UNESCO e nelle 7 meraviglie del mondo moderno. Mi si avvicinò una bambina indigena, senz’altro discendente Maya, in abiti tradizionali, per avvisarmi di quanto fosse arduo il cammino. Compresi appieno le sue parole solo quando intrapresi la scalata della piramide, su gradini ripidi e lisi. Riuscii a portare a termine l’impresa solo perché quella piccola guida mi prese per mano, scortandomi in un luogo concepito in base a remote sapienze astronomiche che hanno il potere di proiettarti al centro dell’Universo.

Le tue passioni di viaggio

Amo conoscere i paesi che vivo con gli occhi di chi li abita, senza fermarmi a esperienze superficiali e scontate. Una strada da me prediletta per fare ingresso nella cultura di un popolo è la cucina. Cerco sapori nuovi e ricette da sperimentare a casa.

Le esperienze di viaggio consigliate da Nicoletta

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?