Nel cuore del Berkshire, una piccola gemma che ospita il più grande museo d’arte contemporanea degli USA

Sebbene si trovi all’angolo nord-occidentale del Massachusetts, al confine con gli stati di Vermont e di New York, in quel favoloso Berkshire, contrada di colline e monti smussati, boscosi, che ricorda un’Arcadia, North Adams conferma appieno la propria appartenenza alla migliore tradizione urbana del New England. Poco più di 14 mila abitanti, la cittadina, fondata a fine ‘700 e intitolata al celebre Samuel, fu protagonista, durante il secolo successivo, della Rivoluzione Industriale americana. Prima centro manifatturiero tessile, tra i principali al mondo, dopo la Grande Depressione si riconvertì nel settore elettrico e chimico, con la famosa Sprague Electric, che produsse componenti per la bomba atomica e la missione lunare Gemini. Gli ex stabilmenti ospitano, dal 1999, il MASSMoCA, ovvero il più grande museo d’arte contemporanea negli USA. Il Massachusetts sa sempre stupire, ovunque.

Il Mass MoCA

Il MASSMoCA, acronimo di Massachusetts Museum of Contemporary Art, è il principale museo d’arte contemporanea e performativa degli States. Inaugurato nel 1999 all’interno degli stabilimenti tessili ottocenteschi di North Adams, di per sé un meraviglioso monumento di archeologia industriale, questo polo espositivo conta 19 gallerie, distribuite su quasi 10 mila mq. Sia la esibizioni “long-term” che le mostre e gli spettacoli temporanei richiamano i nomi più illustri della creatività internazionale e 250 mila visitatori annui. Citiamo, tra i molti Christopher Gillooly, Jim Shaw, Izhar Patkin, David Byrne. Una delle finalità del MASSMoCa è, inoltre, di promuovere la conoscenza di artisti giovani ed esordienti, che qui possono maturare e ottenere visibilità. Per chiudere una giornata al museo, l’ideale è una sosta al Bright Ideas Brewing, birrificio artigianale all’interno del complesso, che serve ottimi marchi locali.

Eclipse Mill

Un’altra storia eccezionale di riconversione di un ex stabilimento industriale è quella dell’Eclipse Mill: all’interno, loft spaziosi e luminosi ospitano gruppi di giovani artisti, che lavorano individualmente o collettivamente nell’intento, comune, di trasformare la struttura in un armonico hub creativo. Ogni anno, nuove esposizioni fanno del mulino un organismo vivente, in perenne metamorfosi. Durante la visita, si consiglia di guardare fuori dai finestroni: si nota bene il Mount Greylock, simile al profilo di un enorme capodoglio, che ispirò a Mellville, mentre meditava nella veranda della sua tenuta, Arrowhead, nella vicina Pittsfield, la figura di Moby Dick.

Solid Sound Festival

Dal 2010, la rock band WILCO, vincitrice di due Grammy Awards, organizza al MASSMoCA il Solid Sound Festival, kermesse di musica, arti performative e drammaturgiche, della durata di tre giorni. Le esibizioni si svolgono nel scenografico campus del Museo, specie per i concerti che richiamano un folto pubblico (si calcolano circa 10 mila presenze giornaliere, da tutto il mondo) prevedendo anche due spazi indoor, più intimi e raccolti. L’edizione 2019 si terrà tra il 28 e 30 giugno, e si annuncia memorabile.

Il The Clark Art Institute di Williamstown

Dove si trova la più grande raccolta mondiale di quadri di Renoir? A Williamstown, paesino a pochi chilometri da North Adams, che dal 1955 ospita il The Clark Art Institute, gioiello architettonico, circondato da un campus di 560 mila mq, che alloggia oltre 9000 opere a catalogo. Di primario richiamo le stagioni dell’impressionismo francese (oltre a Renoir, spiccano Monet, Degas e Pissarro) e del romanticismo inglese (autori come J.M.W. Turner, John Constable, Thomas Gainsborough), senza dimenticare i capolavori inestimabili del Rinascimento italiano, olandese e tedesco, la pittura americana (ampissima la raccolta di tele di Winslow Homer), l’argenteria britannica e i primordi della fotografia.

Il Williams College

Williamstown può fregiarsi di un’altra, eccezionale raccolta museale. Accanto al The Clark Art Institute, va ricordato che il Williams College, una delle università di discipline liberali più prestigiose degli USA, dispone di un Museum of Art dotato di oltre 14 mila pezzi, dalle civiltà mesopotamiche e mediterranee fino ad Edward Hopper e alla più consistente collezione esistente di lavori dei fratelli Prendergast. Da non perdere.

Natural Bridge State Park

Non solo arte. North Adams possiede l’unico arco in marmo bianco del Nord America, scavato in un masso roccioso di 500 milioni di anni dal lavorio glaciale, circa 13 mila anni fa. Al Natural Bridge State Park è tutto uno scroscio d’acque, cascate, che levigano scogli e canyon, intessendo una musica incantevole.

Museum of Dog

L’ultima novità da North Adams riguarda il migliore amico dell’uomo. A due passi dal MASSMoCA, in un edificio ottocentesco che un tempo fungeva da saloon, David York ha deciso di esporre la sua enorme collezioni di opere d’arte (si segnalano fotografie di Wegman e sculture di Mary Engel, Kathy Ruttenberg) oggettistica varia, gingilli raffiguranti cani. E’ nato così il Museum of the Dog, eccentrico e simpatico. Due limousine, con bassotti stampigliati sulla livrea e attrezzate a tutto punto per accogliere i nostri amici a quattro zampe, accompagnano i visitatori.