Un viaggio a Washington D.C., nella Virginia di Monticello e Richmond, fino al West Virginia e al Kentucky, per scoprire le tappe nella lotta per l’emancipazione lungo l’US Civil Rights Trail

a partire da € 1.740 per persona

Parla con Alidays e riceverai, senza impegno alcuno, idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.

Chiamaci al +39 0287238400

Compilando il form potrai decidere quando farti ricontattare da Alidays: senza impegno alcuno, riceverai idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto, selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.


Nome (campo obbligatorio)

Cognome (campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Giorno (campo obbligatorio)

Fascia di orario dalle (campo obbligatorio)

alle (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

Il/la sottoscritto/a, dopo aver letto l’informativa dichiara relativamente alla seguente finalità:
1. Richieste di contatto per ricezione di informazioni turistiche di viaggio

al trattamento dei dati personali forniti Privacy policy


Compilando il form potrai prenotare, senza impegno alcuno e in base alla tua disponibilità, un appuntamento con un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio.

Luogo (campo obbligatorio)

Nome(campo obbligatorio)

Cognome(campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

Il/la sottoscritto/a, dopo aver letto l’informativa dichiara relativamente alla seguente finalità:
1. Richieste di contatto per ricezione di informazioni turistiche di viaggio

al trattamento dei dati personali forniti Privacy policy

Il viaggio sulle tracce dei diritti civili in Virginia, West Virginia e Kentucky è una proposta fly & drive disegnata da Alidays in collaborazione con Travel South USA – Italia contestualmente alla promozione dell’ US Civil Rights Trail (nell’articolo di Fluidblog puoi trovare tutti i dettagli), nuovo percorso storico dedicato ai siti legati al movimento di emancipazione degli afroamericani, che ebbe come teatro, negli anni ’50 e ’60 del secolo scorso, una delle aree degli Stati Uniti più ricche in termini di patrimonio culturale, musicale e paesaggistico.

L’itinerario inizia dalla capitale federale, Washington D.C., inclusa nel circuito ufficiale per la comprensibile importanza che rivestì durante quel periodo storico, in quanto sede delle supreme istituzioni politiche. Si pensi soltanto alla Marcia su Washington per il lavoro e la libertà, svoltasi il 28 agosto 1963, culminante col celebre discorso I have a dream che Martin Luther King Jr. tenne, sui gradini del Memoriale di Lincoln, il Presidente anti-schiavista, di fronte a 250 mila sostenitori che assiepavano il National Mall. Una delle più alte pagine di sempre dell’arte retorica, una giornata che è entrata nell’immaginario dell’età contemporanea.

Washington D.C. offre altre interessanti attrazioni facenti parte dell’U.S. Civil Rights Trail. Al West Potomac Park, a fianco del National Mall, si visita il Martin Luther King Jr. Memorial, inaugurato nel 48° anniversario della Marcia, su cui domina l’imponente statua che ritrae il leader non violento, opera dello scultore cinese Lei Yixin. Lo splendido edificio neoclassico della United States Supreme Court Building, eretto tra 1932 e 1935, vide il 17 maggio 1954 la promulgazione del Brown v. Board of Education, sentenza che delegittimò la segregazione razziale nelle scuole pubbliche, poiché incostituzionale. Tour guidati ne fanno apprezzare il monumentale impianto architettonico e il ruolo decisivo degli eventi storici che vi ebbero luogo. Al pronunciamento si collega anche la Howard University, dove studiarono Thurgood Marshall, avvocato del NAACP (National Association for the Advancement of Colored People) e sostenitore principale del ricorso, e altri nove giuristi coinvolti nel caso. Il campus contiene la Founders Library, che vanta la più cospicua raccolta esistente di materiale documentario relativo alla vicenda dei neri d’America, e la Ralph Bunche Collection, che conserva lettere di attivisti nazionali e internazionali. Straordinario, infine, il National Museum of African American History and Culture, aperto nel settembre del 2016: questa esposizione, affiliata al circuito Smithsonian, è la prima e unica degli States interamente dedicata alla cultura afroamericana, di cui documenta, mediante 36 mila pezzi, i contributi musicali, artistici, militari, sportivi, politici. Dall’inaugurazione, ha già registrato 3,5 milioni di presenze.

Spostandosi in Virginia, presso il Campidoglio di Richmond, il più antico degli USA, essendo stato progettato nel 1785 dal Presidente Thomas Jefferson insieme al francese Clérisseau, si ammira l’installazione bronzea del Virginia Civil Rights Memorial, che commemora il coraggio di Barbara Rose Johns: nel 1951, sedicenne, guidò in compagnia di John Arthur Stokesuna protesta per denunciare le condizioni di degrado nelle quali versava la Robert Russa Moton High School di Farmville. Qui un bel museo narra nel dettaglio l’accaduto. Da non perdere, in tema di storia costituzionale e ideologica, i due pezzi forti del repertorio di Jefferson a Charlottesville, Beni UNESCO. Innanzitutto il campus universitario della Virginia, concepito come sede di un ateneo laico, totalmente pubblico e libero da vincoli teologici e religiosi, nel quale venisse coltivato il seme prezioso della cultura umanistica al fine di creare una nuova classe dirigente, onesta e illuminata. L’icona del complesso è la Rotunda, nitida e perfetta, ispirata al Pantheon romano, davanti alla quale si stende un’ampio prato circondato da porticati ombrosi e adatti alla riflessione. A breve distanza si trova la tenuta di Jefferson, Monticello, dall’emblematico nome italiano: la villa, che sposa l’equilibrio apollineo di Palladio con il gusto rurale delle aristocrazie inglesi, è circondata da sontuosi giardini e piantagioni rigogliose, un locus amoenus da vecchia America signorile.

In West Virginia, la capitale Charleston si segnala per l’abitazione di Elizabeth Harden Gilmore (1909-1986). Il suo strenuo lavoro a favore dell’integrazione in ambito scolastico, abitativo e del welfare, conseguì importanti vittorie, precedenti indispensabili per il Brown v. Board of Education. Meritevole di una sosta lo State Capitol, il cui armonioso impianto rinascimentale, impreziosito dalla cupola rivestita di lamine dorate, si deve a Cass Gilbert, stesso progettista dello United States Supreme Court Building. La vicina Huntington ospita la dimora di un’altra attivista, l’insegnante Memphis Tennessee Garrison (1890-1988), dal 2017 membro del National Register of Historic Places.

Giunti in Kentucky, si consiglia una puntata al College di Berea, fondato nel 1855 con l’obiettivo di favorire un’educazione comune a bianchi e neri. I successivi impedimenti segregazionisti non riuscirono a piegarne lo spirito egualitario. Notevole la Lincoln Hall, nucleo originario del campus. Il viaggio sui diritti civili in Virginia, West Virginia e Kentucky si dirige dunque verso Simpsonville, per il  Whitney M. Young, Jr., Birthplace, la casa dove fino a 15 anni visse il grande Whitney Young, condottiero della National Urban League, insignito nel 1968 della Presidential Medal of Freedom, e Louisville, che nei primi anni ’60 fu scossa da proteste volte a forzare la discriminazione all’interno dei posti di lavoro, come testimonia il Louisville Downtown Civil Rights Trail.

Speranze, lotte, sofferenze e conquiste, sulla strada dell’eguaglianza e della giustizia.

  • VOLI INTERCONTINENTALI

  • NOLEGGIO AUTO

    Categoria compact – Chevrolet Spark o similare (con navigatore)

  • HOTEL: Kimpton Rouge Hotel, Washington D.C.

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Holiday Inn I-64 Westend Crossroads, Richmond

    Durata: 1 notte
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Omni Charlottesville Hotel, Charlottesville

    Durata: 2 notte
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Four Points By Sheraton Charleston, CHARLESTON

    Durata: 1 notte
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Sleep Inn Six Flags, Louisville

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

Giuseppe Gerevini
Giuseppe Gerevini

Area di esperienza:
Nord America
Destinazione preferita:
Le preferite sono veramente tante ma le emozioni che provo quando sono nel West degli USA sono difficili da eguagliare
Tipo di viaggio ideale:
Viaggio itinerante alla scoperta di luoghi e persone
Viaggio perchè...
"Qual è il vero significato della parola viaggiare? Cambiare località?
Assolutamente no! Viaggiare è cambiare opinioni e pregiudizi."
(Anatole France)

Quota per persona a partire da

1.740
  • SONO COMPRESI NELLA TARIFFA

    Voli intercontinentali di andata e ritorno

    Tasse aeroportuali (circa € 330 per persona, soggette a variazioni)

    Noleggio auto categoria Compact (Chevrolet Spark o similare) con navigatore

    8 pernottamenti in hotel categoria standard (solo pernottamento)

    Spese di gestione pratica comprensive di assicurazione medico bagaglio (€ 70 per persona)

    Assistenza Alidays 24h/24 e 7 giorni/7

  • NON SONO COMPRESI NELLA TARIFFA

    Tutto quanto non espressamente indicato

in collaborazione con

Itinerario in mappa