Eclissi USA 2017: un tour nel West in compagnia dell’astrofisico Gianluca Ranzini per assistere all’evento astronomico dell’anno

quota di partecipazione € 2.740 per persona (partenza 12 agosto 2017, rientro 25 agosto, SOLD OUT)

Parla con Alidays e riceverai, senza impegno alcuno, idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.

Chiamaci al +39 0287238400

Compilando il form potrai decidere quando farti ricontattare da Alidays: senza impegno alcuno, riceverai idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto, selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.


Nome (campo obbligatorio)

Cognome (campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Giorno (campo obbligatorio)

Fascia di orario dalle (campo obbligatorio)

alle (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.


Compilando il form potrai prenotare, senza impegno alcuno e in base alla tua disponibilità, un appuntamento con un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio.

Luogo (campo obbligatorio)

Nome(campo obbligatorio)

Cognome(campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

L’Eclissi totale di sole del 21 agosto 2017

La prossima eclissi totale di sole avverrà il 21 agosto del 2017. L’allineamento di Sole, Luna e Terra creerà una striscia di ombra, la cosiddetta fascia di totalità, che attraverserà da Est a Ovest parte degli Stati Uniti, con inizio in South Carolina e fine in Oregon.

Il fatto che l’eclissi totale si verificherà in USA sta creando un’aspettativa eccezionale da parte di astrofili e appassionati di tutto il mondo.

Una delle mete migliori per recarsi ad ammirare l’eclissi è il Wyoming, sia per lo storico delle condizioni atmosferiche durante il mese di Agosto, che sembrano garantire una scarsa copertura nuvolosa (specie lontano dalle Rocky Mountains), che per le splendide attrattive naturalistiche che fanno da contorno all’evento astronomico.

L’Eclissi USA 2017 Tour di Alidays

E proprio nel “Cow Boy State”, in particolare a Casper, eletta “best eclipse site” di tutti gli States, sarà diretto il viaggio Eclissi USA 2017 (partenza 12 Agosto, rientro in Italia il 25) che Alidays ha organizzato con la consulenza scientifica dell’Associazione Astronomica Mirasole di Opera (MI): un itinerario, ad iscrizioni aperte (max. 18 partecipanti), che si snoderà da Las Vegas, attraverso Nevada, Arizona, Utah, Wyoming, Colorado, fino a Denver, toccando parchi nazionali e storici osservatori astronomici, siti nativi e crateri meteoritici. Con una guida d’eccezione.

ranzini_eclissi_ Eclissi USA 2017Gianluca Ranzini è vice – caporedattore di Focus, Presidente di PlanIt, l’Associazione dei Planetari Italiani, membro dell’I.P.S. (International Planetarium Society) e della Società Italiana di Scienze Naturali (SISN), dove è stato fondatore del Centro Studi di Esobiologia. Laureato in astrofisica all’Università Statale di Milano e giornalista professionista, ha negli anni svolto un’intensa attività editoriale e di conferenziere, vantando articoli per le principali riviste italiane di settore e circa una decina di libri per prestigiose case editrici nazionali, di cui due scritti in tandem con Margherita Hack.

Oltre a Ranzini,a guidare il viaggio Eclissi USA 2017 ci saranno da due tour leaders esperti del territorio, i partecipanti scopriranno alcuni tra i paesaggi più iconici e spettacolari degli States, con tappe che si accordano alla tematica di fondo del viaggio.

Ogni dettaglio sull’Eclissi USA 2017 Tour è consultabile nell’articolo del nostro Fluidblog. Un viaggio nello spettacolo dell’Old Wild West per assistere all’evento astronomico dell’anno.

  • TRASFERIMENTO COLLETTIVO IN ARRIVO

    Dall’aeroporto all’hotel

  • TOUR GUIDATO ″ECLISSI USA 2017″

    Guida: Gianluca Ranzini (astrofisico, presidente PlanIt)
    Lingua: italiano esclusivo

  • LAS VEGAS

    Incontro con i Tour Leader. Trasferimento e pernottamento presso Excalibur Hotel (o similare).

  • LAS VEGAS - GRAND CANYON

    Dopo una puntata a una grandiosa opera ingegneristica, la Hoover Dam, diga simbolo del New Deal, si avrà modo di visitare il Lowell Observatory di Flagstaff, Arizona, inserito dal Time nella lista dei 100 luoghi più importanti al mondo: qui d’altronde sono state scritte alcune delle pagine più importanti nella storia della scienza contemporanea, su tutte la scoperta del pianeta nano Plutone (allora considerato un “pianeta” a tutti gli effetti), osservato per la prima volta nel 1930 da Clyde William Tombaugh dopo che proprio il fondatore ne aveva già postulato l’esistenza.

    Le conquiste non si limitano a questa, ma includono gli anelli di Urano, le tre più grandi stelle conosciute, la presenze di acqua su un satellite di Giove, Ganimede, complessi calcoli sulla velocità delle galassie che hanno aperto la strada alle teorie sull’espansione dell’universo. Non solo gloria trascorsa. Infatti il futuro del Lowell è il moderno Discovery Channel Telescope, gigante da 4,3 metri di diametro, inaugurato nel 2012 poco lontano da Flagstaff, su un altopiano a oltre 2300 metri d’altezza.

    In seguito visita al Grand Canyon, uno dei National Park più visitati degli USA, con oltre 5.5 milioni di accessi all’anno. Non si tratta di una semplice gola, ma di una fenditura dall’aspetto apocalittico, lunga circa 450 km (per intenderci, la si potrebbe percorrere senza interruzioni da Milano ad Ancona) larga, variabilmente, tra i 500 metri e i 29 km, e con una profondità che arriva a sfiorare i 1900 metri. Il poderoso spaccato di rocce sedimentarie è un libro la cui complessa stratigrafia mostra tracce risalenti anche a 500 milioni di anni fa, un intero processo di orogenesi fossilizzato in una stasi apparente.

    Add on: volo in elicottero sul magnifico North Rim del Grand Canyon.
    Proseguimento al termine per Tusayan al termine e sistemazione per pernottamento presso (Red Feather Lodge o similare).

  • GRAND CANYON - PAGE

    Nel tragitto verso Page, si tornerà indietro a 50.000 anni fa, al cospetto dell’impressionate Meteor Crater, avvallamento profondo oltre 170 metri e largo più di 1200 formato dallo schianto di una massa di ferro e nichel di una ventina di metri di diametro, lanciata a una velocità di circa 70.000 km/h, che scatenò un’energia pari a quella che si sarebbe sprigionata da 600 bombe atomiche di Hiroshima.

    Nel proseguo, passando nel vasto altopiano desertico ancora popolato da Hopi e Navajo, non sarà difficile imbattersi in un’altra eccezionale attrazione, a metà strada tra geologia e paleontologia: vicino a Tuba City si incontrano le Dinosaur Footprints, impresse ben 193 milioni di anni fa da esemplari del temibile dilofosauro,

    Add on: tour notturno con guida Navajo dell’Antelope Canyon per ammirare e fotografare la volta stellata del cielo.
    Pernottamento presso Quality Inn di Page (o similare).

  • PAGE - MONUMENT VALLEY - CANYON DE CHELLY

    Colazione in hotel. Visita alla Monument Valley, altra meraviglia geologica del West: la sconfinata pianura color ruggine per la presenza di estesi accumuli di ossido di ferro, formata dall’antico tracciato del fiume Colorado, è punteggiata dai massicci monoliti, detti butte o mesas e in gergo scientifico testimoni di erosione, che compaiono sullo sfondo di tante scene di cow boys e carovane. Tra queste vallate dall’aspetto apocalittico e marziano al contempo resistono residui delle popolazioni autoctone, da petroglifi millenari agli hogan, le abitazioni a forma di tholos dove ancora oggi vivono i Navajo, edificate secondo precisi riferimenti astronomici.

    Add on: cavalcare nella perfetta cornice di Monument Valley è un privilegio. Con la vostra guida nativa e il vostro cavallo percorrerete antichi sentieri alla base dei leggendari buttes che tanto ne hanno caratterizzato il paesaggio. Vi porteremo tra archi e petroglifi, visiterete un autentico “hogan” e assisterete alla creazione di oggetti artigianali dal vivo.

    Seconda tappa sarà il Canyon de Chelly, noto soprattutto grazie all’arte rupestre nativa (incisioni e pittogrami) e a magnifici pueblo anasaziani: qui va senz’altro ammirata la Spider Rock, un grattacielo naturale d’arenaria, composto da due colonne, che con la più alta arriva a toccare i 229 metri d’altezza. Sulla sua sommità, secondo i Navajo, risiederebbe la principale divinità del loro pantheon, Sussistanako, la “donna ragno” o “vecchia donna ragno”, “Na’ashjéii Asdzá”, che compare in numerose cosmogonie amerinde quale artefice della terra e del cielo, la tessitrice del loro ordine immutabile

    Add on: tour archeologico-antropologico con guide native alla scoperta del significato più profondo di luoghi all’interno del Canyon quali Kokopelli Cave, Petroglyph Rock, First Ruins, Junction Ruins, White House, l’ingresso a Canyon Del Muerto, Ceremonial Cave e Ledge Ruins.

    Pernottamento presso Best Western Canyon de Chelly (o similare).

  • CANYON DE CHELLY - MOAB

    Il quarto giorno dell’Eclissi Wyoming 2017 Tour sarà il turno del Canyonlands National Park, quasi 1400 kmq di area protetta che tutela una mesa di arenaria incisa da profonde fenditure scavate, nel corso dei millenni, dai fiumi Colorado, Green e da tutti i loro affluenti. Island in the Sky, l’area settentrionale del Parco, è caratterizzata da mesas di arenaria che si innalzano fino a quasi 400 metri: da alcune di esse è possibile godere di una vista mozzafiato sulle altre zone del parco. Le strade asfaltate si diramano per una quarantina di miglia e portano agilmente nei pressi di imperdibili point of view come Grand View Overlook, Buck Canyon Overlook, Shafer Road Overlook e Green River Overlook.

    Pernottamento presso Archway Inn (o similare).

  • MOAB

    La giornata sarà dedicata interamente a Moab per un’escursione alla scoperta dell’Arches National Park, uno dei luoghi del pianeta dove l’interazione tra i diversi elementi naturali ha raggiunto una delle massime vette di spontanea creatività: l’azione dell’acqua e del vento ha ricavato, da questo enorme affioramento pietrificato, oltre 2000 archi di arenaria, levigati e fragili, snelli e aerei, tra i quali è molto famoso il Delicate Arche. Uno scenario che non sembra appartenere a questa terra, reso ancora più suggestivo dai giochi che le diverse situazione di luce creano su pareti e gole, tingendole e striandole.

    Add on: vivere il fiume Colorado direttamente sul fiume: un pomeriggio può essere dedicato ad un facile rafting aperto a tutti i livelli per scoprire una dei più accattivanti e plurifotografati luoghi d’America.

    Pernottamento presso Archway Inn (o similare).

  • MOAB - VERNAL

    Partenza verso Nord per Vernal dove si visita l’eccezionale Dinosaur National Monument, alla confluenza dei fiumi Green e Yampa, che solcano un profondo canyon biforcuto, preserva ben 800 siti paleontologici con resti di dinosauri datati a circa 150 milioni di anni fa. All’interno di pareti di arenaria e conglomerato sono ammassati reperti scheletrici di allosauri, deinonici, abydosauri, mentre gli appartenenti alla cultura di Fremont, sviluppatasi tra 700 e 1300 d.C., lasciarono delle enigmatiche incisioni rupestri che paiono alludere a sapienze cosmologiche e astronomiche. Un altro accenno di mistero ancestrale in questa parte d’America che mette in contatto con le sorgenti prime della vita.

    Pernottamento presso Holiday Inn Express Dinosaurland (o similare).

  • VERNAL - LARAMIE

    Colazione in hotel. Attraverso le regioni boschive della Medicine Bow – Routt National Forest, si raggiungerà questa cittadina che ha mantenuto intatto il proprio fascino da centro pionieristico del Far West e di importante snodo della Union Pacific. Alle porte dell’area urbana si può visitare il Fort Laramie National Historic Site, vale a dire le strutture superstiti di un’importante stazione di posta fortificata, eretta nel 1830, e definita il “the Crossroads of a Nation Moving West.” Il profumo di vecchia America si avverte anche nel centro di Laramie, dove sorge la Wyoming Territorial Prison State Historic Site, carcere che ebbe l’onore di ospitare uno dei banditi più celebri della storia, Butch Cassidy, capo insieme a Sundance Kid del “Wild Bunch”, il “mucchio selvaggio” immortalato anche nel film del 1969 con Paul Newman e Robert Redford.

    Pernottamento presso Holiday Inn Laramie o similare.

  • LARAMIE - BUFFALO

    Vigilia d’eclissi. Colazione in hotel e trasferimento verso Buffalo.
    Visita alle Big Horn Mountains con la Bighorn National Forest, catena montuosa che supera i 4000 metri d’altezza e rappresenta un paradiso floro-faunistico ideale per percorsi di hiking, trekking, bicicletta. La Bighorn Scenic Byway (US 14) e la Cloud Peak Skyway (US 16) consentono di attraversare su mezzi a motore questi paesaggi incontaminati.

    Pernottamento presso Hampton Inn Buffalo.

  • BUFFALO

    21 agosto, è arrivato il grande giorno dell’Eclissi USA 2017 Tour. Dopo la colazione in hotel, partenza verso Casper, eletta, in quanto attraversata della fascia di totalità e in virtù dello storico delle condizioni atmosferiche nel mese di agosto, miglior sito degli States per l’osservazione del fenomeno astronomico che si farà attendere fino al luglio 2019 in Argentina e Cile. Non a caso ospiterà il Wyoming Eclipse Festival, kermesse di eventi e incontri interamente dedicati. A Casper la luna inizierà a sovrapporsi al disco solare alle 10:22 circa e lo oscurerà del tutto alle 11:43 ca, per una durata totale di 2 minuti e 26 secondi (tra i massimi dell’intero “path of totality”), mentre ne uscirà completamente alle ore 13:09 ca. Dopo la fine delle operazioni si può approfittare per una visita ad alcune delle attrazioni di questo tranquillo centro urbano, come il Fort Caspar, fortino in legno installato dall’U.S. Army nel 1859 durante le campagne militari contro Lakota e Cheyenne, anche per difendere dai loro assalti i passeggeri dell’Oregon Trail, oppure del moderno National Historic Trails Interpretive Center, polo museale che racconta l’esplorazione del West.

    Ritorno a Buffalo e pernottamento presso Hampton Inn Buffalo (o similare).

  • BUFFALO - CHEYENNE

    Colazione in hotel e partenza alla volta di Cheyenne, capitale del Wyoming. Come dire cow boys (ma non solo, qui c’è un interessantissimo museo sulle cowgirls), rodei (a fine luglio si tiene una delle più note kermesse al mondo, la dieci giorni dei Cheyenne Frontier Days, descritta anche in intense pagine di On the Road di Jack Kerouac), ferrovie. Ci si potrà sbizzarrire con acquisti in negozi di stivali e abbigliamento western, assistere a uno show di pistoleri in piazza Gunslinger, ammirare da fuori il Campidoglio dello Stato, importante monumento neoclassico costruito nel 1886 (è chiuso per ristrutturazione fino al 2019) e, in generale, immergersi in una magia d’altri tempi.

    Pernottamento presso Radisson Inn Cheyenne (o similare).

  • CHEYENNE - ESTES PARK - DENVER

    Colazione in hotel. Si partirà alla volta di Denver, con una tappa intermedia a Estes Parks, quartier generale del Rocky Mountains National Park a quasi 2300 metri d’altezza, ideale per passeggiate nella natura lungo il Continental Divide, lo spartiacque del Nord America raggiungibile mediante il Milner Pass. Giunti nella capitale del Colorado, famosa per un vivace panorama culturale che non teme paragoni con le più grosse metropoli, ci sarà la possibilità di chiudere con un’ultima nota astronomica grazie a un’osservazione notturna presso l’Osservatorio Chamberlin, storica specola dell’Università di Denver: fondato nel 1890 grazie al finanziamento del benefattore da cui prende il nome e rinnovato nel 2008, è un pregevole edificio, sormontato dalla classica cupola, disegnato in stile neoromanico dall’architetto Robert S. Roeschlaub, molto attivo all’epoca in Colorado, al cui interno è custodito un rifrattore Saegmuller di 0.5 metri di diametro costruito nel 1894 dalla famosa azienda ottica americana Alvan Clark & Sons.

  • DENVER

    Colazione in hotel. Trasferimento in Aeroporto e partenza per l’Italia con rientro il 25. Termine dell’Eclissi USA 2017, un viaggio dalla Terra all’Universo, nel nome della meraviglia.

  • TRASFERIMENTO COLLETTIVO IN PARTENZA

    Dall’hotel all’aeroporto

Patrizia Pegolotti
Patrizia Pegolotti

Area di esperienza:
Gruppi tutte le destinazioni
Destinazione preferita:
Giappone
Tipo di viaggio ideale:
Viaggio in compagnia per condividere con altri splendide esperienze
Viaggio perchè...
La memoria e l'esperienza di un viaggio condiviso con chi ami sono indelebili tutto il resto è caduco e il più delle volte superfluo.

Quota per persona a partire da

2.740
  • SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
  • Pernottamento nelle strutture indicate in sezione ″Programma″
  • 2 Van privati a disposizione con autista/guida parlante italiano per tutta la durata del tour.
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Documentazione personalizzata e borsa viaggio
  • tutto quanto indicato nella descrizione dettagliata
  • Assistenza Alidays 24h/24 e 7 giorni/7
  • NON SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
  • Voli intercontinentali e Tasse aeroportuali
  • Eventuali tasse d'imbarco in partenza, tasse doganali e parcheggi
  • Benzina e ingressi a Parchi Nazionali che visiteranno durante il viaggio e che verranno regolati in loco
  • Eventuali Resort Fee negli Hotel

Itinerario in mappa