L’Australia degli Aborigeni in un viaggio tra meraviglie naturalistiche e siti archeologici, da spiagge incantevoli all’outback sconfinato, senza perdere il fascino delle grandi metropoli

a partire da € 3.670 per persona

Parla con Alidays e riceverai, senza impegno alcuno, idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.

Chiamaci al +39 0287238400

Compilando il form potrai decidere quando farti ricontattare da Alidays: senza impegno alcuno, riceverai idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto, selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.


Nome (campo obbligatorio)

Cognome (campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Giorno (campo obbligatorio)

Fascia di orario dalle (campo obbligatorio)

alle (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale


Compilando il form potrai prenotare, senza impegno alcuno e in base alla tua disponibilità, un appuntamento con un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio.

Luogo (campo obbligatorio)

Nome(campo obbligatorio)

Cognome(campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

Se una delle caratteristiche costitutive dell’ecoturismo è quella di entrare in contatto con culture a rischio di estinzione, forme di organizzazione umane che da millenni intrattengono un equilibrio delicato e rispettoso nei confronti dell’ambiente in cui si sviluppano, allora questo viaggio nell’Australia degli Aborigeni incarna al meglio questo filone degli itinerari tematici Alidays.

Quando i colonizzatori inglesi giunsero in Australia la considerarono solo un grande vuoto, popolato da una razza umana primitiva e fossile che, date le caratteristiche di vita simili, agli occhi dei presunti civili bianchi, a quelle animali, meritava di essere spazzata via. Basti pensare alla celebre opinione dell’esploratore William Dampier che, nel 600, la definì come il popolo più primitivo e miserabile sulla faccia della Terra.  A suggellare le “magnifiche sorti e progressive” dei conquistatori c’era la Divina Provvidenza.

Gli aborigeni, così chiamati non solo perché indigeni, ma perché sembrano effettivamente risalire all’origine evolutiva della storia (dunque originari in entrambi i significati), giunsero nella grande isola dall’Indocina, circa 60 mila anni fa. cabotando tra bracci di mare e isole. Col passare dei secoli e dei pregiudizi si è imparato ad apprezzare la loro cultura millenaria, rimasta spesso aliena dalle contaminazioni della civiltà moderna, oggetto di numerosi approfondimenti etnologici e antropologici. Sotto svariati punti di vista, anzi, la sapienza antica di questi cacciatori raccoglitori, rimasti secondo una vulgata semplicistica, all’età della pietra, è basata su un approccio sacrale al Tutto, la Divina Interezza che vive in ogni cosa finita del mondo, e rappresenta, lungi dallo stereotipo illuministico del buon selvaggio, un patrimonio di gesti e pratiche di una attualità sconcertate rispetto ai problemi di un’epoca, la nostra, sempre più ripiegata su se stessa.

Il viaggio nell’Australia degli Aborigeni, attraverso le meraviglie naturalistiche della costa e dell’interno, risalirà alle radici dell’approccio umano all’esistenza, toccando comunità native e siti archeologici le cui testimonianze risalgono fino a 50 mila anni fa. Senza tralasciare le metropoli d’impianto europeo, in modo da conseguire una panoramica completa ed esaustiva sulla storia del paese.

Da Perth, la piccola Londra dell’emisfero meridionale fondata nel 1829 sulla foce del fiume Swan, di fronte all’Oceano Indiano, un volo interno condurrà a Cape Leveque, la punta estrema della penisola di Dampier, si incontrerà la prima comunità aborigena, quella di Beagle Bay, fondata dai monaci Trappisti a fine 800, dove, oltre a entrare a contatto diretto con le abitudini dei nativi, si avrà modo di apprezzare lo squisito altare in madreperla che adorna una chiesa costruita nel 1918 dai Pallottini. Un’escursione in 4×4 consentirà anche di godersi la wilderness di uno dei tratti costieri più selvaggi dell’intera Australia.

Il secondo contatto diretto con gli autoctoni di questo viaggio nell’Australia degli Aborigeni avverrà sull’isola di Bathurst, appartenente all’arcipelago delle Kiwi, popolate dall’omonimo gruppo etnico. Qui si visiterà, accompagnati da una guida locale, la comunità di Wurrumiyanga (nota in precedenza come Nguiu), fondata da missionari cattolici a inizio 900, e si apprenderà la complessa genealogia cosmica del “Dreamtime” (alcheringa, nelle lingue native), ovvero il Tempo dei Sogni anteriore alla creazione del mondo, l’origine indifferenziata di ogni cosa, dopo la rituale “smoking ceremony”.

Ci si avvierà poi in auto verso l’interno e il Kakadu National Park, Patrimonio UNESCO in virtù tanto dello straordinario connubio di ecosistemi differenti (costa, pianori paludosi, fiumi e cascate, foreste tropicali) sovrabbondanti di biodiversità vegetale e animali, quanto dalle testimonianze archeologiche rappresentate dai meravigliosi cicli di pitture rupestri (particolarmente rinomati sono i siti di Ubirr, Burrunguy e Nanguluwur) che raffigurano battute di caccia, cerimonie sacre e spiriti, la genesi del mondo operata dagli Dei Ancestrali, i più estesi conosciuti. Nell’area protetta si apprenderanno i segreti del “bush tucker”, la dieta alimentare basata sulla caccia e raccolta che denota una fine conoscenza delle proprietà di vegetali e animali e consente, agli Aborigeni non segregati nei ghetti urbani, di raggiungere livelli di longevità notevoli.

Raggiunta Alice Springs, nel cuore dell’outback, in aereo, il viaggio attraverso l’Australia degli Aborigeni proseguirà a bordo di un comodo 4×4 fino a Uluru (in inglese Ayers Rock), il monolite rugginoso simbolo dell’isola, sul quale numerosi sono i miti facenti parte del repertorio religioso del Dreamtime, dalla Lucertola Rossa ai “bellbird”, per citare alcune delle leggende divulgabili anche all’uomo bianco. In un centro artistico aborigeno si apprenderà la tecnica pittorica del “Dot Painting” e ci si potrà decorare il boomerang da riportare a casa.

Gran finale a Sydney di cui si apprezzeranno il lato contemporaneo, si pensi all’iconica Opera House, Patrimonio UNESCO, e il nucleo storico di The Rocks. Dall’Australia degli Aborigeni a quella del futuro.

.

  • VOLI INTERCONTINENTALI

    Dai principali aeroporti italiani

  • HOTEL: IBIS PERTH, PERTH

    Durata: 3 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • ESCURSIONE: Perth Urban Adventures

    Tour a piedi con guida locale per scoprire la storia di questa città fondata nel 1829 alla foce del fiume Swan. Durante la passeggiata si esploreranno i principali quartieri e i più insigni monumenti – come Central Business District, Bell Tower, Elizabeth Quay e Yagan Square -, senza tralasciare gioielli nascosti e bar frequentati dai locali. L’escursione, della durata di circa due ore, si concluderà in un pub a Northbridge, dove sarà inclusa la prima consumazione.

  • VOLO INTERNO

    Da Perth a Broome

  • HOTEL: Eco Beach Resort Broome, BROOME

    Durata: 3 notti
    Camera View Eco Tent (solo pernottamento)

  • ESCURSIONE: Cape Leveque & comunità aborigene 4WD/Fly

    Escursione a Cape Leveque, la punta estrema della penisola di Dampier, protesa nell’Oceano Indiano, per immergersi in una natura costiera selvaggia e incontaminata. Dopo il volo da Broome, il tour, della durata di circa 10 ore, si svolgerà a bordo di un 4×4 che consentirà di addentrarsi tra le ruvide scogliere, screziate di rara macchia, che scendono a picco sulle onde.
    Si visiterà la Comunità Aborigena di Beagle Bay, fondata dai monaci Trappisti a fine 800, dove, oltre a entrare a contatto diretto con le abitudini dei nativi, si avrà modo di apprezzare lo squisito altare in madreperla che adorna una chiesa costruita nel 1918 dai Pallottini. La perlicoltura costituisce un’importante produzione economica della regione di Kimberley, e se ne scopriranno i segreti presso l’esclusivo Cygnet Bay Pearl Farm, con pranzo incluso. Il pomeriggio sarà dedicato alla wilderness di Cape Leveque, dominato da un faro scenografico e romantico: ci si potrà rilassare sulle piccole spiaggette e tuffarsi nell’acqua turchese che si insacca nelle insenature riparate, prima di risalire sul volo di ritorno a Broome.

  • VOLO INTERNO

    Da Broome a Darwin

  • NOLEGGIO AUTO

    Durata: 5 giorni
    Categoria Compact

  • HOTEL: Doubletree By Hilton Esplanade Darwin, DARWIN

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • ESCURSIONE: Tiwi Aboriginal Cultural Experience by Ferry

    Il tour prenderà avvio presso il terminal dei traghetti di Cullen Bay, a Darwin, dove ci si imbarcherà per una crociera di circa 2 ore con destinazione l’isola di Bathurst, appartenente all’arcipelago delle Kiwi, popolate dall’omonimo gruppo etnico aborigeno. Qui si visiterà, accompagnati da una guida locale, la comunità di Wurrumiyanga (nota in precedenza come Nguiu), fondata da missionari cattolici a inizio 900. La mattina verrà trascorsa in compagnia di donne Wiki per la tradizionale cerimonia del tè che prelude ai lavori artigianali di tessitura e pittura. Seguirà il rito della “smoking ceremony”, combustione di varie erbe che produce un fumo capace, secondo la cultura ancestrale degli Aborigeni, di allontanare gli spiriti malvagi, omaggio propiziatorio e di benedizione verso i visitatori. Il percorso all’interno della comunità proseguirà con il gradevole Museo e un’introduzione che partirà dal “Dreamtime” (alcheringa, nelle lingue native), ovvero il Tempo dei Sogni anteriore alla creazione del mondo, l’origine indifferenziata di ogni cosa, e approderà al sincretismo religioso determinato dall’incontro con il Cristianesimo, del quale splendido esempio è la chiesetta della primitiva missione, in stile Kiwi. Presso l’Arts and Crafts Centres si avrà l’opportunità di acquistare gli squisiti manufatti tipici. A chiusura di questa full immersion nelle radici dell’Australia verranno illustrati i complessi significati simbolici ed escatologici connessi al Pukamani, pratica di sepoltura antica di millenni. Seguirà rientro in traghetto a Darwin.

  • HOTEL: Mercure Kakadu Crocodile Hotel, KAKADU NATIONAL PARK

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • ESCURSIONE: KAKADU CULTURAL TOUR

    Il Parco Nazionale di Kakadu è un Patrimonio UNESCO non solo grazie al suo straordinario valore naturalistico, dovuto alla compresenza di ambienti ed ecosistemi diversificati, che vanno dai pianori costieri di origine fluviale, ricchi di acquitrini, alle foreste tropicali che ammantano gli altopiani rocciosi dell’interno, un santuario di biodiversità che annovera rarissime specie, sia vegetali che animali. Infatti le testimonianze umane, perfettamente mimetizzate tra rocce e boschi, risalgono fino a 40 mila anni fa. Il tour, della durata di circa 8 ore, consentirà di ammirare, raggiungendoli a bordo di un agile 4 x 4, i meravigliosi cicli di pitture rupestri (particolarmente rinomati sono i siti archeologici di Ubirr, Burrunguy e Nanguluwur) che raffigurano battute di caccia, cerimonie sacre e spiriti,  la genesi del mondo operata dagli Dei Ancestrali. Un incontro con i discendenti di questi artisti remotissimi consentirà di avvicinarsi a tecniche di sopravvivenza e tradizioni rimaste immutate nel tempo, dalle nozioni erboristiche sulle proprietà medicamentose dei cespugli alla caccia e alla raccolta di vegetali che compongono il “bush tucker”. Prevista anche una sosta al Injalak Arts and Crafts Centre di Oenpelli.

  • HOTEL: Doubletree By Hilton Esplanade Darwin, DARWIN

    Durata: 1 notte
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • VOLO INTERNO

    Da Darwin ad Alice Springs

  • NOLEGGIO AUTO

    Durata: 4 giorni
    Categoria Large 4WD

  • HOTEL: Aurora Alice Springs, ALICE SPRING

    Durata: 1 notte
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Kings Canyon Resort, KINGS CANYON NATIONAL PARK

    Durata: 1 notte
    Camera Standard (prima colazione)

  • HOTEL: Voyages Desert Gardens Hotel, AYERS ROCK

    Durata: 1 notte
    Camera Garden View (solo pernottamento)

  • ESCURSIONE: Maruku at Uluru

    Al cospetto della cupola smussata di Uluru, o Ayers Rock in inglese, il monolite rossastro simbolo dell’Australia, questo tour presso il Maruku Arts Market Stall, una comunità no profit composta da circa 900 artisti e artigiani aborigeni appartenenti alle tribù Anangu, stanziate nel Central e Western Desert. Qui i partecipanti seguiranno un entusiasmante workshop sul “Dot Painting”, la pittura puntiforme, retaggio immemorabile della cultura indigena australiana che sembra anticipare di secoli alcune tendenze iconografiche sviluppatesi in Europa solo nell’ultimo scorcio dell’800, ad esempio il puntinismo. La lezione, della durata di circa 1 ora e mezza, svelerà ogni segreto sulle tecniche di estrazione dei pigmenti dalle materie prime, quali sabbia dell’outback e cespugli del bush, e i significati rituali di simboli e figure. Non rimarrà che creare il proprio artefatto da portare a casa come ricordo.

  • VOLO INTERNO

    Da Ayers Rock a Sydney

  • HOTEL: Travelodge Wynyard, SYDNEY

    Durata: 3 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • ESCURSIONE: Sydney Urban Adventures

    Un tour della durata di circa 2 ore, in compagnia di una guida locale, che consentirà ai partecipanti di scoprire le icone di Sydney, The Rocks, l’Harbour Bridge e l’Opera House, seguendo circuiti lontani da quelli turismo di massa. Si partirà con la visita dello storico quartiere di The Rocks, il nucleo primitivo della futura metropoli: si passerà davanti a Cadman’s Cottage, il più antico edificio d’Australia, per poi proseguire al di sotto dell’Harbour Bridge, fino a giungere all’Opera House, capolavoro architettonico tra i principali del XX° secolo, Patrimonio UNESCO.

Claudia Somma
Claudia Somma

Area di esperienza:
Oceania
Destinazione preferita:
Australia
Tipo di viaggio ideale:
All'avventura e con la compagnia giusta
Viaggio perchè...
“La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori.
Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo.”
(Fernando Pessoa)

Quota per persona a partire da

3.670
  • SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
  • Tutti i servizi, le escursioni e i pasti indicati nella sezione ″Programma″
  • Voli intercontinentali e voli interni
  • Noleggio auto Categoria Compact e Large 4x4
  • Assistenza Alidays 24h/24 e 7 giorni/7
  • NON SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
  • Tasse aeroportuali (circa € 330 per persona)
  • Pasti e bevande non indicate
  • Spese di gestione pratica comprensive di assicurazione medico bagaglio € 70 per persona
  • Tutto quanto non espressamente indicato

Itinerario in mappa