In viaggio sulle tracce del Corps of Discovery di Lewis e Clark, tra North Dakota, Montana e Wyoming, per scoprire la natura della Real America all’insegna di avventura e storia

a partire da € 1.500 per persona

Parla con Alidays e riceverai, senza impegno alcuno, idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.

Chiamaci al +39 0287238400

Compilando il form potrai decidere quando farti ricontattare da Alidays: senza impegno alcuno, riceverai idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto, selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.


Nome (campo obbligatorio)

Cognome (campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Giorno (campo obbligatorio)

Fascia di orario dalle (campo obbligatorio)

alle (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

Il/la sottoscritto/a, dopo aver letto l’informativa dichiara relativamente alla seguente finalità:
1. Richieste di contatto per ricezione di informazioni turistiche di viaggio

al trattamento dei dati personali forniti Privacy policy


Compilando il form potrai prenotare, senza impegno alcuno e in base alla tua disponibilità, un appuntamento con un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio.

Luogo (campo obbligatorio)

Nome(campo obbligatorio)

Cognome(campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

Il/la sottoscritto/a, dopo aver letto l’informativa dichiara relativamente alla seguente finalità:
1. Richieste di contatto per ricezione di informazioni turistiche di viaggio

al trattamento dei dati personali forniti Privacy policy

Il viaggio con Lewis e Clark è la proposta di itinerario nella Real America, ideale per i mesi estivi, da maggio ai primi di ottobre, sulle tracce dell’epica esplorazione dell’immensa, ignota wilderness del West, che compì per la prima volta la traversata continentale coast to coast, dall’Atlantico al Pacifico. Il mitico Corps of Discovery, formato, oltreché dai due condottieri, da altri 11 uomini, partì il 31 agosto 1803 da Pittsburgh, Pennsylvania. Il mandato, proveniente nientemeno che dal Presidente Thomas Jefferson, era di mappare e dare un volto al favoloso territorio acquisito dalla Francia col Louisiana Purchase, anche al fine di vincere le numerose ritrosie espresse a proposito dall’opinione pubblica. Risalendo il corso del fiume Missouri, il contingente superò prove straordinarie, gli inverni rigidissimi delle praterie, gli assalti di tribù native e fiere selvagge, l’asperità di foreste e monti inaccessibili, e scrisse pagine memorabili di scienza, dalla botanica alla topografia, e di scambio culturale tra Europei e Amerindi (scopri in questo articolo di Fluidblog alcuni dei luoghi più significativi).

Il fly&drive parte da Minneapolis, in Minnesota, comodissima porta d’accesso alla regione, che insieme alla contigua Saint Paul costituisce una conurbazione metropolitana, le Twin Cities, di 3 milioni e mezzo di persone. Di qui il viaggio con Lewis e Clark vira verso il North Dakota, con una sosta a Fargo, nome famoso grazie al film (che nel 2014 ha ispirato una serie TV) del 1996 dei fratelli Coen, vincitore di due Premi Oscar. Le sconfinate pianure dello Stato videro alcune delle fasi più salienti della Expedition, le cui testimonianze risultano agevolmente raggiungibili dalla capitale Bismarck (scopri in questo articolo di Fluidblog le sue attrazioni). Già in città non ci si deve perdere, rimanendo in tema, la crociera fluviale sul Missouri, a bordo della Lewis & Clark Riverboat, un classico battello a vapore in foggia Mississippi (stagione da maggio a settembre). Al Keelboat Park fa bella a mostra di sé la replica di una barca a chiglia (keelboat, appunto, in inglese), di quelle usate da Lewis e Clark nel setacciare le idrovie nordamericane.

Proseguendo a Nord, lungo il Missouri, si incontra la replica perfetta di Fort Mandan, un fortino ligneo costruito dai membri della spedizione nell’inverno del 1804, per scampare alle sue intemperie straordinarie. Il vicino Lewis & Clark Interpretive Center riconduce a tale frangente critico, facendo rivivere, nel corso di rievocazioni in costume, le giornate all’interno della robusta palizzata. Nel Knife River Indian Villages, un National Park che preserva tre centri abitati degli Hidatsa, il “popolo dei salici” (appartenenti alla galassia dei Northern Plains Indians), insediatisi nel corso del 1600 lungo le rive di questo affluente del Missouri, viveva la celebre Sakakawea: appartenente a una tribù di Shoshone, a 12 anni venne rapita dagli Hidatsa e condotta nel loro territorio, per sposarsi poi, probabilmente acquistata, con un commerciante di pelli francesi insieme al quale, in virtù delle sue conoscenze linguistiche, accompagnò in veste di interprete Lewis e Clark. A brevissima distanza, il lago Sakakawea, terzo bacino artificiale più grande degli States, creato nel 1953 mediante lo sbarramento della Garrison Dam (la diga è visitabile con tour guidati), è un tempio per gli sport acquatici.

Il viaggio con Lewis e Clark include anche il il Theodore Roosevelt National Park, area protetta intitolata al 26° Presidente USA e Premio Nobel che, grande appassionato di caccia e della vita selvaggia del West, vi trascorse una stagione decisiva per la propria vita nel 1883, quando aveva 25 anni. Da Medora (teatro, da giugno a settembre, di un musical in stile Broadway di ambientazione western che si tiene nel Burning Hills Amphitheatre, con lo sfondo delle Badlands) si accede al frastagliato ventaglio di calanchi d’argilla e sabbia, frammisti a prati brulli e riarsi, scavato dal Little Missouri River. Tra le formazioni geologiche più notevoli compaiono gli hoodos, i nostri camini delle fate, e le cosiddette “cannonball concrations”, pietre levigate a forma di proiettili giganteschi. La fauna annovera, oltre agli iconici bisonti, coyote, wapiti, cavalli selvatici, i teneri roditori detti cani delle praterie, sui cui movimenti terrestri volteggiano i cerchi perfetti dell’aquila calva. Una tappa immancabile data la sua attinenza con la wilderness evocata dai diari redatti tra 1804 e 1806.

Un tragitto di quasi 200 km, verso Nord, attraverso gli spazi sterminati delle Great del North Dakota, può condurre al Fort Union, il principale trading post dell’Upper Missouri River, gestito tra 1828 e 1867 da quell’American Fur Company fondata da John Jacob Astor (un tedesco) che deteneva il monopolio continentale nel commercio di pellicce di bisonte, sorto alla confluenza dello Yellowstone nel Missouri, dove nel tardo aprile del 1805 si accamparono Lewis e Clark.

Entrato in Montana, il viaggio con Lewis e Clark si imbatte, prima di Billings, caratterizzata da un signorile downtown di inizio ‘900, nel Pompeys Pillar, un mozzicone di arenaria alto 45 metri, di fronte allo Yellowstone River, raggiunto dai nostri il 25 luglio 1806, data immortalata da un’incisione rupestre autografa di William Clark, sulle stesse parete friabili istoriate, per millenni, dai Nativi. L’attiguo Pompeys Pillar Interpretive Center, aperto nel 2006, approfondisce questa fase della spedizione, con particolare riferimento all’episodio della fine della collaborazione con Sacagawea.

Dalla tappa successiva, Butte (tipica boomtown ottocentesca, esplosa a livello demografico grazie alla scoperta del rame, che generò un distretto economico florido, tutelato dal Butte Anaconda National Historic District), è comodo visitare altre importanti attrazioni legate a Lewis e Clark: le spettacolari gole del Missouri da loro ribattezzate Gates of the Mountains, percorse da una piacevole crociera; le Great Falls, serie di cinque cascate con cui il medesimo fiume  supera i 187 metri complessivi della “shear zone”, il dislivello tettonico continentale, un precipizio sbalzato a imponenti gradoni, sempre descritte dai giornali di viaggio della spedizione; il vicino, modernissimo Lewis and Clark National Historic Trail Interpretive Center, forse il miglior museo dedicato all’argomento; le White Cliffs, un’area dove il Missouri si insinua tranquillo in mezzo a scogliere di arenaria bianca, lucente, perfetta per una gita in canoa sullo stile di quegli intrepidi avventurieri.

Senza procedere in direzione del Pacifico, il viaggio con Lewis e Clark scende a Jackson, nel cuore del Grand Teton National Park, per inebriarsi, prima della partenza, della meraviglia sublime delle Rocky Mountains. Dove l’America è ancora l’ultima, selvaggia frontiera.

  • VOLI INTERCONTINENTALI


  • NOLEGGIO AUTO

    Categoria Edar –  4 DR HATCHBACK o similare (con navigatore)

  • HOTEL: Best Western Plus The Normandy Inn & Suites, MINNEAPOLIS

    Durata: 1 notte
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Days Inn Fargo, FARGO

    Durata: 1 notte
    Camera Standard (prima colazione)

  • HOTEL: Hampton Inn Bismarck, BISMARCK

    Durata: 1 notte
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: AmericInn Lodge & Suites Medora, MEDORA

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Radisson Billings, BILLINGS

    Durata: 1 notte
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Best Western Plaza Inn, BUTTE

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Modern Mountain Inn, JACKSON

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

Giuseppe Gerevini
Giuseppe Gerevini

Area di esperienza:
Nord America
Destinazione preferita:
Le preferite sono veramente tante ma le emozioni che provo quando sono nel West degli USA sono difficili da eguagliare
Tipo di viaggio ideale:
Viaggio itinerante alla scoperta di luoghi e persone
Viaggio perchè...
"Qual è il vero significato della parola viaggiare? Cambiare località?
Assolutamente no! Viaggiare è cambiare opinioni e pregiudizi."
(Anatole France)

Quota per persona a partire da

1.500
  • SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
    Voli intercontinentali di andata e ritorno
    10 pernottamenti in hotel categoria standard
    Noleggio auto categoria Edar - VERSA 4DR (con navigatore)
    Assistenza Alidays 24h/24 e 7 giorni/7
  • NON SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
    Tasse aeroportuali (circa € 325 per persona)
    Spese di gestione pratica comprensive di assicurazione medico bagaglio (€ 70 per persona)
    Tutto quanto non espressamente indicato

IN COLLABORAZIONE CON

Itinerario in mappa