Un viaggio con chef Hiro di “Gambero Rosso Channel” e “La prova del cuoco” alla scoperta di cucina, tradizioni e cultura del Giappone

Quote di partecipazione € 2.590 (hotel standard) e € 2.980 (hotel prima categoria) per persona (partenza dall’Italia il 12 agosto 2017, rientro il 23 agosto)

Parla con Alidays e riceverai, senza impegno alcuno, idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.

Chiamaci al +39 0287238400

Compilando il form potrai decidere quando farti ricontattare da Alidays: senza impegno alcuno, riceverai idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto, selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.


Nome (campo obbligatorio)

Cognome (campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Giorno (campo obbligatorio)

Fascia di orario dalle (campo obbligatorio)

alle (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.


Compilando il form potrai prenotare, senza impegno alcuno e in base alla tua disponibilità, un appuntamento con un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio.

Luogo (campo obbligatorio)

Nome(campo obbligatorio)

Cognome(campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Quale migliore accompagnatore per un viaggio alla scoperta dell’anima del Giappone rispetto a chef Hiro, l’ambasciatore in Italia della tradizione gastronomica del Sol Levante, protagonista di svariate trasmissioni televisive tra cui spiccano La prova del cuoco su Rai 1 e Ciao, sono Hiro su Gambero Rosso Channel, format dal quale è stato anche tratto l’omonimo, fortunatissimo libro di ricette?

Il legame tra l’Italia e chef Hiro, nato nel 1977 a Nara col nome di Hirohiko Shoda, si radica fin nei suoi anni di formazione. Dopo gli studi presso il prestigioso Tsuji Culinary Institute, dove si è specializzato in cucina italiana, europea e internazionale, Hiro dai 19 ai 29 anni ha lavorato in patria nell’alta ristorazione come capo chef di locali italiani, per poi trasferirsi nel nostro paese nel 2006.

La stesso stile gastronomico di chef Hiro costituisce un ponte, una fusione, tra Italia e Giappone: ricette di estrazione storica e culturale orientale, rilette alla luce delle tendenze internazionali e realizzate attraverso gli ingredienti tipici della dieta mediterranea, con un’attenzione particolare alla freschezza della materia prima, rigorosamente naturale e biologica. Nella filosofia alimentare della “purezza dei cibi” professata da chef Hiro si incontrano il carattere quasi ieratico dell’identità culinaria asiatica e la semplicità calorosa del nostro patrimonio di piatti e preparati. Come ha avuto modo di dire Hiro, “io amo la cucina italiana come quella giapponese, sembrano distanti e diverse, ma in fondo sono molto simili nella loro ritualità familiare, nel loro essere gesto di amore, di conforto, di condivisione, di piacere”.

Per scoprire questo ed altro su Chef Hiro leggi l’intervista che ha rilasciato al nostro Fluidblog.

Il viaggio in Giappone con chef Hiro (partenza dall’Italia il 12 agosto, rientro il 23) recupererà questa dimensione di incontro e compenetrazione, dando la possibilità ai partecipanti di vivere da autentici abitanti del luogo una tradizione millenaria di usi, costumi e spiritualità, in compagnia di uno special guest davvero eccezionale. Oltre alla visita della città di Tokyo, Kamakura (in concomitanza, peraltro, del suggestivo Obon Festival, ricorrenza buddhista legata al culto dei defunti), Takayama, Kanazawa, Kyoto e Nara, con i relativi capolavori di architettura sacra (per cui vedi il programma), vanno segnalate le tre cooking class che saranno tenute da chef Hiro:

– a Tokyo si esplorerà Tsukiji, il più grande mercato del pesce al mondo, e tra le grida dei banditori d’aste di tonni giganti Hiro sceglierà le varietà ittiche per la prima lezione di cucina, ricca di sorprese che non si limitano al solito sushi;

– a Takayama, dopo una passeggiata nel pittoresco mercato ricavato tra le abitazioni in legno del centro storico, si sperimenteranno pietanze a base di una specialità di queste valli, la carne bovina;

– a Kyoto, la città sacra dei mille templi, ci si inebrierà dei profumini dello street food di Nishiki Market, spunto per l’ultima seduta di cooking class con chef Hiro.

Arte, architettura, tradizioni, gesti immutabili, sapienze antiche. Tutti i sapori del Giappone nel viaggio esclusivo di Alidays e chef Hiro.

  • TOUR GUIDATO I SAPORI DEL GIAPPONE CON CHEF HIRO

    Durata: 10 giorni/ 9 notti
    Lingua: italiano esclusivo

  • TOKYO

    Arrivo all’aeroporto Narita di Tokyo e trasferimento con shuttle bus regolare presso hotel Shinjuku Washington Hotel (prima categoria) o Listel Shinjuku Hotel (standard), sistemazione nelle camere riservate e pernottamento.

  • TOKYO

    Colazione in hotel. Incontro con chef Hiro e il coordinatore Alidays. Briefing introduttivo e partenza, utilizzando i mezzi pubblici, con  la guida italiana per la visita della città: si comincerà dal santuario di Meiji, nei pressi della stazione di Harajuku, un santuario shintoista (jinja) dedicato alle anime dell’Imperatore Mutsuhito e di sua moglie, l’imperatrice Shōken, si proseguirà con una sosta ai giardini del Palazzo Imperiale e Ginza con i suoi eleganti edifici e i negozi dei più importanti brand internazionali. Nel pomeriggio si proseguirà con la visita ad Asakusa Senso-Ji, di cui la grande attrattiva è il Tempio Senso-ji che è il più grande, sacro ed antico di Tokyo e sorge dove la leggenda vuole che, nel 628, due fratelli, che pescavano nelle acque del fiume Sumida recuperassero una statua d’oro della dea Cannon e pur volendosene disfare gettandola nuovamente nell’acqua, questa tornava sempre a loro e così fu consacrato il luogo alla divinità, pochi anni dopo, nel 645, nasceva il primo tempio in questa zona. Si arriva al tempio vero e proprio passando da una strada, la Nakamise Dori, dove si affacciano numerosi negozietti che vendono artigianato e souvenirs come ventagli ombrelli, kimono e yucata, anche di discreta fattura.  Si terminerà infine con una sosta all’isola di Odaiba che si raggiungerà con la monorotaia. Alla fermata di Daiba si sosterà per ammirare la città da un punto panoramico da cui si può osservare lo skyline della città che si staglia sulla baia. Serata alla scoperta del quartiere e delle numerose opzioni ed esperienze gastronomiche che la città offre. Rientro in hotel e pernottamento.

    *Questi sono i giorni del festival Obon, diverse manifestazioni sono presenti in tutte le località del Giappone.

  • Tokyo - Kamakura - Tokyo

    Colazione in hotel. Incontro con il coordinatore Alidays e Chef Hiro per un’ entusiamante giornata dedicata alla religione in Giappone e al suo più profondo spirito. Trasferimento a piedi alla stazione ferroviaria e partenza con treno espresso per Kamakura, principalmente nota per i suoi templi e altari. All’arrivo in stazione partenza per la visita con i mezzi locali. Durante la giornata si visiterà Kōtoku-in (高徳院), un tempio buddista della setta della Terra pura, situato nella città giapponese di Kamakura, nella prefettura di Kanagawa. Il tempio è famoso per il Grande Buddha (大仏 Daibutsu), una statua monumentale in bronzo di Amida Buddha, una delle più famose icone del Giappone. La statua originariamente non si trovava all’aperto, ma il tempio in legno che la custodiva fu distrutto da uno tsunami nel 1495 (periodo Muromachi), da allora è sempre rimasta all’aperto. Tra il 1960 e il 1961 furono effettuate delle operazioni di restauro e il collo della statua fu rinforzato per proteggerlo dalle scosse sismiche. Si proseguirà con la visita al tempio di Hasedera è uno dei più grandi buddisti templi nella città di Kamakura, nella prefettura di Kanagawa, Giappone, oltre ad essere celebre per ospitare al suo interno una grande statua lignea della divinità buddista Kannon. Hasadera fa inoltre parte di un circuito di pellegrinaggio dedicato alla dea Benzaiten. Il tempio in origine apparteneva alla setta buddista denominata Tendai, salvo poi diventare un tempio indipendente facente capo alla setta Jodo Shū setta. Dal tempio si gode di una spettacolare vista sulla baia di Kamakura, oltre ad essere famoso per le sue ortensie, che fioriscono lungo il sentiero Hydrangea nei mesi di giugno e luglio. Il tempio è costruito su una collina ed è disposto su due livelli. Si proseguirà con la visita al Il santuario. Tsurugaoka Hachiman (鶴岡八幡宮 Tsurugaoka Hachiman-gū) è il più importante santuario shintoista (jinja) della città di Kamakura, nella prefettura di Kanagawa in Giappone. Fu costruito originariamente nel 1063 a Zaimokuza da Minamoto no Yoriyoshi e consacrato all’imperatore Ōjin (deificato col nome di Hachiman, dio della guerra e quindi dei samurai), sua madre l’imperatrice Jingu e sua moglie Hime-gami. Minamoto no Yoritomo, il fondatore dello shogunato di Kamakura, spostò il santuario nella sua attuale posizione nel 1191, consacrando anch’esso a Hachiman affinché proteggesse il suo governo. Il santuario è costituito da vari santuari posti su due livelli diversi comunicanti tramite varie scalinate, i più importanti dei quali sono quello principale (Hongū in giapponese), e quello minore (Wakamiya). L’attuale Honden fu costruito nel 1828 da Ienari Tokugawa, l’undicesimo shogun della dinastia. La visita terminerà con una passeggiata lungo Komachi-dori, la strada dello shopping che si incontra proprio fuori dalla stazione di Kamakura. Rientro a Tokyo nel pomeriggio e serata dedicata a nuove deliziose scoperte. Rientro e pernottamento in hotel.

    Il bagaglio principale dovrà essere consegnato in reception per la spedizione a Kyoto (1 collo per persona: pezzi di bagaglio addizionale verranno spediti al costo di 3.000 jpy cadauno a carico dei richiedenti). Preparate un piccolo bagaglio per la sera.

    *Questi sono i giorni del festival Obon, diverse manifestazioni sono presenti in tutte le località del Giappone.

  • Tokyo

    Colazione in hotel. Incontro con il coordinatore Alidays e Chef Hiro e partenza, in prima mattinata, utilizzando sempre i mezzi pubblici, per Tsukiji, il più grande mercato del pesce che l’oriente possa vantare. Ci sono molti luoghi in cui scoprire la straordinaria varietà della cucina giapponese a Tokyo. Ma il mercato del pesce di Tsukiji, sempre in movimento, è il luogo più straordinario. Ci sono 450 varietà di pesce e diversi frutti di mare e crostacei venduti da commercianti all’ingrosso. Il famoso Giardino di Hamarikyu, tipico del periodo Edo e dello shogunato dei Tokugawa, si trova nei pressi di questa via.  Senza distrarsi percorreremo le viuzze del mercato esterno per raggiungere alle spalle di esso quello più interessante, il mercato interno, nel quale ad ore improbabili vengono battute le aste del tonno e dove scoveremo, grazie all’occhio attento e professionale di Hiro alcune specie ittiche che faranno al caso nostro per la tappa immediatamente successiva della giornata: una piacevole e genuina lezione di cucina tenuta dallo chef che vi permetterà di scoprire i segreti della produzione dei più delicati piatti della cucina giapponese a base di pesce freschissimo. sI Gusterà il preparato e il pomeriggio sarà a disposizione per trascorrere qualche ora alla scoperta di altri angoli interessanti della città prima della partenza del giorno successivo. Rientro in hotel e pernottamento.

  • Tokyo - Takayama

    Colazione in hotel. Trasferimento con  con mezzi pubblici alla stazione di Tokyo dove si sperimenterà un viaggio a bordo dei famosi treni “proiettile” shinkansen per raggiungere Toyama da dove si proseguirà per Takayama con treno espresso. Arrivo e trasferimento a piedi al vicino hotel Takayama Green o similare e sistemazione nelle camere riservate. Visita nel pomeriggio alla Jinya House, un antico avamposto governativo collocato a Takayama per porre la provincia di Hida sotto il diretto controllo dello shogunato. Rientro in hotel e pernottamento.

  • Takayama

    Colazione in hotel. Partenza con il coordinatore Alidays e Chef Hiro per una passeggiata al tradizionale mercatino locale lungo il fiume, dove non si potrà non trovare qualche ingrediente interessante per l’esperienza di oggi. Si proseguirà con la visita al Takayama Matsuri Yatai Kaikan una sala espositiva che preserva gli altari votivi che vengono portati a spalle durante il festival di Takayama, uno dei più famosi del Giappone e una sosta al Kusakabe Folk Museum, una dimora del periodo Edo (1603-1868) appartenuta alla ricca famiglia di mercanti Kusakabe (ricostruzione del 1879). L’obiettivo della giornata è scoprire una nuova varietà di ingredienti della stupefacente cucina giapponese: la carne prodotta dal bestiame di queste valli è delicata e gustosa e si presta a gustose preparazioni che potranno essere studiate durante la lezione che si terrà in un cooking studio in compagnia dello chef. Al temine dell’esperienza sarà possibile dedicare qualche ora al centro di questa deliziosa cittadina, San-machi Suji le cui tre principali vie sono strette e piene di negozi di oggetti tradizionali, di botteghe artigiane, osterie e birrerie (contraddistinte da una palla di aghi di cedro penzolante all’esterno). Ci sono anche molti ristoranti che offrono specialità locali o negozi di antiquariato specializzati in arti popolari antiche. Rientro in hotel e pernottamento.

  • Takayama - Kanazawa - Kyoto

    Colazione in hotel.  Trasferimento a piedi e partenza con il coordinatore Alidays e Chef Hiro con bus in servizio regolare per Shirakawago dove all’arrivo si visiterà il celebre villaggio con le caratteristiche case rurali “gashozukuri”. Proseguimento nel pomeriggio per Kanazawa e visita a Kenrokuen Garden, uno dei più bei giardini giapponesi nel centro della città mantenuto nel suo splendore nel periodo feudale dalla famiglia Maeda e Nomura Ke, una residenza di una famiglia samurai di alto rango. Trasferimento alla stazione e proseguimento per Kyoto con treno espresso. Arrivo e trasferimento a piedi presso hotel New Miyako (prima categoria) o MyStays Kyoto Shijo Hotel (standard) e pernottamento.

  • Kyoto - Nara - Kyoto

    Colazione in hotel. Incontro con chef Hiro e il coordinatore Alidays e partenza con treno espresso per la visita al Santuario Fushimi Inari (伏見稲荷大社) caratteristico per le centinaia di torii vermigli allineati è il principale santuario dedicato al kami Inari, situato a Fushimi-ku. Il santuario si trova alla base di una montagna chiamata anch’essa Inari, che è a 233 metri dal livello del mare e che comprende diversi sentieri verso altri santuari minori. Dai tempi antichi in Giappone Inari è sempre stato visto come il patrono degli affari, e sia commercianti che artigiani tradizionalmente venerano Inari. In primo luogo, tuttavia, Inari è il dio del riso. Ognuno dei torii al Fushimi Inari-taisha è stato donato da un’azienda giapponese. Questo popolare santuario si dice abbia ben 32 000 sotto-santuari (分社 bunsha) in tutto il Giappone. Proseguimento al termine per Nara: arrivo, trasferimento con i comodi mezzi pubblici per la visita al tempio Todaiji (東大, letteralmente Grande tempio orientale) è uno dei monumenti più importanti della città di Nara (奈良市, antica capitale del Giappone dal 710 al 794). Include capolavori architettonici che sono considerati Tesoro Nazionale. Al suo interno vi sono: la sala del Grande Buddha (大仏殿 Daibutsuden), con un frontale alto cinquantasette metri e profondo cinquanta; il Vairocana Buddha (conosciuto semplicemente come Daibutsu 大仏) una statua del Buddha alta quattordici metri e la Octagonal Lantern alta quasi cinque metri. Nel cortile del tempio, i cervi pascolano liberamente perché considerati messaggeri divini nella religione Shinto e al santuario di Kasuga fondato nel 768 e ricostruito diverse volte. L’interno è famoso per le sue lanterne di bronzo e le molte lanterne di pietra (tōrō) che conducono al santuario. Lo stile architettonico Kasuga-zukuri prende il nome dall’area più sacra, detta honden, del santuario, il quale assieme alla vicina Foresta Primordiale Kasugayama è registrato tra i patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, come parte dei “Monumenti Storici dell’Antica Nara”. Il sentiero per il Santuario Kasuga attraversa il Parco del Cervo (dove i cervi addomesticati vagano liberamente). Più di mille lanterne di pietra sono disposte lungo la via. Rientro a Kyoto in serata e pernottamento in hotel.

  • KYOTO

    Colazione in hotel. Incontro con chef Hiro e il coordinatore Alidays. Mattinata dedicata ad un ultima esperienza cooking condotta da chef Hiro non prima di aver visitato il caratteristico mercatino Nishiki che con i suoi colori e profumi vi incanterà! Nel pomeriggio la guida italiana per la visita di Kyoto che includerà e e il castello di Nijo, costruito a partire dal 1601/1603 per volere di Tokugawa Ieyasu primo shōgun del periodo Edo e infine visita al tempio di Kiyomizu, uno degli antichi monumenti della città, considerati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e una passeggiata nel quartiere di Gion, originariamente sviluppatosi nel Medioevo nelle zone antistanti il Santuario di Yasaka al fine di ospitare i viaggiatori e i pellegrini in visita al tempio, divenuto in seguito uno dei più esclusivi e rinomati quartieri popolati dalle geishe. Rientro in hotel e pernottamento.

  • KYOTO

    Colazione in hotel. Mattinata libera a disposizione, per chi lo desidera per visitare Kinkakuji temple costruito nel 1397 e in origine palazzo per lo Shogun Ashikaga Yoshimitsu divenuto alla sua morte il “Tempio del padiglione dorato” o per esplorare la città e verso mezzogiorno partenza con il comodo treno espresso Haruka, con posti riservati per l’aeroporto di Kansai per il rientro in Italia. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di linea per l’Italia.

Patrizia Pegolotti
Patrizia Pegolotti

Area di esperienza:
Gruppi tutte le destinazioni
Destinazione preferita:
Giappone
Tipo di viaggio ideale:
Viaggio in compagnia per condividere con altri splendide esperienze
Viaggio perchè...
La memoria e l'esperienza di un viaggio condiviso con chi ami sono indelebili tutto il resto è caduco e il più delle volte superfluo.

Quota di partecipazione

2.590
  • SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
    Tutti i servizi indicati nella sezione ″Programma″
    Pernottamento in strutture di categoria standard
    3 Cooking Class, pasti, visite ed escursioni come da programma
    Trasferimenti
    Assicurazione medico/bagaglio
    Assistenza Alidays 24h/24 e 7 giorni/7
  • NON SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
    Voli intercontinentali da Milano e Roma e tasse aeroportuali

Quota di partecipazione

2.980
  • SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
    Tutti i servizi indicati nella sezione ″Programma″
    Pernottamento in strutture di prima categoria
    3 Cooking Class, pasti, visite ed escursioni come da programma
    Trasferimenti
    Assicurazione medico/bagaglio
    Assistenza Alidays 24h/24 e 7 giorni/7
  • NON SONO COMPRESI NELLA TARIFFA

    Voli intercontinentali da Milano e Roma e tasse aeroportuali

Itinerario in mappa