BOLIVIA

BOLIVIA

Guida e proposte per un viaggio in Bolivia

La Bolivia è un paese del Sud America ancora poco conosciuto dal turismo di massa. Il paese con capitale La Paz non ha sbocco sul mare, ma è come una pietra preziosa incastonata nella maggiore biodiversité dell’America Latina, con villaggi e mercati fermi nel tempo e altitudini che variano dai 300 agli oltre 6.000 metri, in area tropicale.

La Lingua ufficiale è lo spagnolo. La moneta ufficiale della Bolivia è il Bolivian (Bs), talvolta chiamato peso, diviso in 100 centesimi o centavos. I Bolivianos non hanno circolazione fuori dal Paese. Le carte di credito più diffuse, American Express, Visa e Master Card sono generalmente accettate nelle maggiori città, ma spesso soggette ad una piccola commissione

Il periodo da giugno ad ottobre è il migliore per viaggiare, grazie al clima più secco e a una buona percorribilità delle strade. La Bolivia è situata nell’emisfero australe e le stagioni sono invertite rispetto all’Italia, ma le oscillazioni stagionali di temperatura sono minime a causa della vicinanza all’equatore, mentre sono notevoli le escursioni termiche fra il giorno e la notte. Le regioni amazzoniche hanno invece un clima costante dove per tutto l’anno imperversa il caldo umido.

È sufficiente il passaporto con una validità di almeno sei mesi al momento dell’ingresso. Non è necessario alcun visto per soggiorni inferiori ai 90 giorni.

Il PERU, il BRASILE,la COLOMBIA, il VENEZUELA, l’ARGENTINA, il CILE, la BOLIVIA e l’ECUADOR non sanciscono espressamente obblighi di vaccinazione contro la febbre gialla, eccezion fatta per i casi in cui accedendovi si visitino aree amazzoniche: in tali casi la raccomandazione sussiste; potrebbe inoltre sussistere l’obbligo di effettuare tale vaccinazione, con almeno 10 giorni di anticipo, se si proviene da questi Paesi (pur non avendo visitato zone amazzoniche) e si è destinati ad altri Paesi sia del Sud America che altri, o vi si transita.

Poiché ogni Paese intrattiene rapporti bilaterali o plurilaterali con altri che mutano nel tempo i turisti sono invitati a informarsi oppure possono chiedere all’agenzia di viaggio che si informi per loro conto dell’obbligo di vaccinarsi. L’informazione può essere reperita presso gli uffici consolari dei singoli Stati che si ha l’intenzione visitare o attraverso i quali si transita.