Le proposte tour California di Alidays permettono al viaggiatore di scoprire, condensata in uno unico stato, tutta la sfaccettata identità degli USA.

Bastano pochi dati a rendere ragione di questa asserzione. La California è, degli States, il più popoloso e il terzo per estensione. Il suo territorio include ecoregioni e paesaggi molto variegati. Dal lungo sviluppo costiero sull’Oceano Pacifico – dominato, a Nord, dalle foreste di sequoie e abeti di Douglas tipiche dei climi temperati freschi, mentre a Sud si allungano le propaggini accecanti del Deserto del Mojave, in un’ambientazione già schiettamente messicana, – alla corona interna della Sierra Nevada che, con i 4421 metri del Monte Whitney, rappresenta il tetto degli Stati Uniti contigui, cioè Alaska e Hawaii esclusi, e include, nel suo complesso orografico, tanto gli scenari alpini dello Yosemite, scroscianti d’acque, quanto la depressione arida della Death Valley, dove si scende al punto più basso della Confederazione, presso Badwater Basin. In mezzo s’avvalla l’ampio bacino fertile della Valle Centrale (California Central Valley), l’Eden fruttifero agognato dai braccianti in fuga dal dust bowl, uno dei distretti agricoli più produttivi del pianeta, che provvede a metà del fabbisogno americano. Non finiscono qui gli elementi che fanno intuire la ricchezza di un viaggio in California. Basti pensare che se il cosiddetto Golden State fosse una nazione autonoma, esso vanterebbe la 6° economia mondiale. Oltre al settore primario, il XX° secolo ha visto lo sviluppo dell’industria cinematografica di Hollywood, a partire dagli anni 20, e, poco dopo, dell’informatica nella Sylicon Valley, con i primi esperimenti condotti in un box di Palo Alto da Hewlett e Packard. Storia ricorrente, in queste zone, come testimonierà, qualche decennio più in là, Steve Jobs. Al dinamismo socio-economico si è accompagnato, durante il 900, uno scenario culturale vivacissimo, favorito da un’atmosfera sgombra, quella della fine di un continente, dell’East e dei suoi pregiudizi europei, la costa del sole e della libertà. Un miraggio esotico, un Messico dentro casa, parafrasando il poeta Robinson Jeffers: “la California è candida come bucato e ha la testa vuota“ scrisse Jack Kerouac in On The Road, romanzo che, in riva al Pacifico, divenne il vangelo, prima Beat e in seguito Hippy, di un vasto movimento generazionale non ancora esaurito, nel fervido laboratorio creativo degli USA.

Uno spirito che affonda le proprie radici nella pionieristica California Gold Rush, nel corso dell’800, quando la propensione squisitamente americana alla proiezione in avanti, verso la conquista di una frontiera sempre nuova, fecondò il luminoso paradiso, punteggiato di missioni francescane e ranchos, retaggio della dominazione coloniale spagnola, che sedusse addirittura i Russi, spintisi fino alle porte di San Francisco con l’avamposto di Fort Ross. Insomma, chi scelga di trascorrere delle vacanze in California avrà a disposizione una gamma di esperienze vastissima (cfr. le attrazioni imperdibili nella sezione cosa visitare). Natura, con due Parchi Nazionali, Redwood e Yosemite, Patrimonio UNESCO, e decine di aree protette che tutelano un patrimonio floro-faunistico eccezionale. Mare, dalle spettacolari scogliere di Big Sur alle ampie spiagge della zona meridionale, frequentate dai surfisti di ognidove. Enogastronomia, con disparate tradizioni culinarie e le eccellenze vitivinicole della Napa Valley e della Sonoma Valley. Storia e cultura, dai piccoli centri sospesi nel tempo e dai villaggi fantasma dei cercatori d’oro al vociare convulso delle metropoli, San Francisco, Los Angeles e San Diego in testa. Senza dimenticare il concetto cardine di questa terra. Il futuro.

INFO GENERALI

COSA VISITARE

COME ARRIVARE

QUANDO ANDARE

DOCUMENTI NECESSARI

INFO UTILI

LINK UTILI

ALTRE INFO

PARTI CON NOI