Cuba è un viaggio tra mare e cultura, un paese affascinante e autentico che trasmette le più variate emozioni e, al ritorno, lascia una nostalgia dolce di ciò che si è visto e vissuto.

I ritmi e i colori caraibici, i cofani aperti delle vecchie macchine americane anni ’50 ai bordi delle strade, i volti sorridenti, la poesia e la rivoluzione.

Un itinerario tra brusio di voci e gesti accoglienti, che sfumeranno in un tramonto dorato, ammirato dal terrazzino di una casa particular, magari assaporando l’aroma di un sigaro. Con il giorno che si dilegua dolcemente e la notte coi suoi ritmi che avanza vigorosamente.

 

Idee di Viaggio

Nome Ufficiale: Repubblica di Cuba (República de Cuba)

Lingue: spagnolo

Capitale: La Habana (2.120.000 ab. circa)

Superficie: 110.860 kmq

Popolazione: 11.240.000 ab. circa

Città principali:  Santiago di Cuba (430.000 ab. ca), Camagüey (306.000 ab. ca), Holguín (277.000 ab. ca), Santa Clara (206.000 ab. ca), Guantánamo (205.000 ab. ca)

IMPORTANTE

Il viaggiatore è tenuto ad informarsi prima della partenza sull’aggiornamento e le eventuali modifiche delle norme restrittive e dei requisiti di ingresso adottati dal paese di destinazione in termini di prevenzione e contenimento dei contagi da Covid-Sars 19.
A seguito delle continue variazioni delle normative che regolano gli spostamenti tra i paesi e le regioni, è fondamentale che i passeggeri, prima della partenza, consultino i seguenti siti:
https://www.viaggiaresicuri.it/
https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio
https://reopen.europa.eu/it/
E’ altresì importante verificare sui siti ufficiali delle singole strutture, nonché sui siti istituzionali di regioni e Paesi di destinazione, le misure di contenimento e di protezione anti Covid-19.
Le regole di ingresso dei vari paesi potrebbero variare per cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria ambasciata.

REQUISITI DI INGRESSO COVID-19 CUBA

Ti informiamo che al fine di accelerare le procedure di ingresso nei diversi punti di accesso dell’isola, il Governo di Cuba ha reso obbligatoria per l’ingresso dei turisti stranieri la compilazione del seguente formulario prima dell’inizio del viaggio: https://www.dviajeros.mitrans.gob.cu/datosPersonales

Le informazioni fornite  verranno condivise con il ministero del Turismo, le Dogane Generali e con il  Ministero della Salute Pubblica al fine di monitorare lo svilupparsi di eventuali focolai legati al Covid 19.

Una volta che il viaggiatore avrà compilato e inviato il modulo, riceverà via e-mail un documento in formato pdf con un codice QR che dovrà essere mostrato, su un dispositivo o in formato cartaceo, al personale accreditato al momento dell’arrivo nel paese.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti ti invitiamo a consultare il sito ufficiale del ministero del Turismo di Cuba https://www.dviajeros.mitrans.gob.cu/inicio o il sito Viaggiare sicuri.

Per monitorare l’evoluzione della situazione epidemiologica COVID-19, si raccomanda di consultare il sito del Ministero della Salute cubano all’indirizzo https://salud.msp.gob.cu/category/covid-19/ .
L’uso della mascherina è obbligatorio su tutto il territorio nazionale, anche all’aperto, e sono previste severe sanzioni per chi non rispetta le misure restrittive.

VOLI CON SCALO

Nel caso il volo non fosse diretto, ma con scalo/transito in un altro Paese è necessario verificare i requisiti di ingresso di tutti i Paesi coinvolti nell’itinerario di volo.
Si prega di consultare il sito: https://www.viaggiaresicuri.it/ per aggiornamenti relativi alla documentazione di viaggio anche per i soli transiti.
In alcuni casi è necessario compilare on line un formulario.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER INGRESSO/RIENTRO IN ITALIA

Dal 1° giugno non è più necessario presentare, per l’ingresso in Italia, la certificazione verde Covid-19 (Green Pass). Dal 1° maggio non è più necessario compilare il modulo dPLF Digital Passenger Locator Form.

Cuba è un paese affascinante e ricco di luoghi e destinazioni interessanti. Scopri qui i nostri suggerimenti su cosa vedere a Cuba:

La Habana Vieja. centro storico coloniale della capitale dichiarato Patrimonio dell’UNESCO per il suo eccezionale valore architettonico ed artistico, frutto della commistione tra la fondamentale impronta barocca e i successivi stili neoclassico, eclettico e liberty di provenienza americana. Imperdibili le settecentesche cattedrale di San Cristobal e basiliche di San Francesco d’Assisi e di Paola, le coeve fortezze del Morro, del Castillo de La Real Fuerza e di San Carlos de la Cabaña, il Paseo del Prado, l’imponente struttura del Capitolio, edificato negli anni 20 del 900 ispirandosi alla Casa Bianca, i mitici locali Bodeguita del Medio e Floridita, amati da Hemingway.

Il centro storico di Camagüey. uno dei primi sette villaggi fondati dagli Spagnoli a Cuba, dichiarato Patrimonio UNESCO grazie a una fisionomia ben delimitata che presenta una ricca stratificazione di stili artistici e architettonici, dal barocco all’Art Nouveau.

La cittadina coloniale di Trinidad, appollaiata di fronte al Mar dei Caraibi, alle falde della Sierra del Escambray, con il Convento di San Francesco, le rovine della Chiesa di Sant’Anna e l’incantevole Plaza Mayor. Il centro è stato dichiarato Patrimonio UNESCO insieme alla vicina Valle de los Ingenios, spaccato rurale e tropicale delle piantagioni di canna da zucchero, visitabile mediante un treno a vapore. Da non perdere il cocktail locale, la Canchanchara.

Il Castello di San Pedro de la Roca, noto anche come “del Morro”, costruito nel 1637 su progetto dell’architetto italiano Giovan Battista Antonelli e dichiarato Patrimonio dell’UNESCO.

Cienfuegos, la “Perla del Sur”, fondata nel 1819 col nome di Fernandina de Jagua da un gruppo di immigrati francesi che giungevano da Bordeaux e dalla Louisiana: l’apporto transalpino ben si riflette nel nucleo storico, dove si trova la più alta concentrazione di edifici neoclassici di tutti i Caraibi, esempio di impianto urbanistico razionalista inserito nei Patrimoni UNESCO.

Tra le spiaggeVaradero, con la Playa Azul e la barriera corallina, Guardalavaca, dove approdò Cristoforo Colombo, e Playa las Coronadas, dove sbarcarono nel 1956  Fidel Castro, Che Guevara e Raul Castro, oggi tutelato, inclusa nel Parco nazionale sbarco del Granma, che si estende anche verso le spettacolari formazioni carsiche interne, ripide e ammantate di foresta tropicale, Patrimonio UNESCO.

Valle Viñales, nella sezione occidentale di Cuba, profonda depressione carsica punteggiata di grandi affioramenti ricchi di grotte (come la Cueva del Indio) in cui si alternano campi di tabacco e tratti di bosco lussureggiante popolati da numerose specie animali endemici, il che le è valso l’inserimento nei Patrimoni UNESCO. Nei dintorni importante il ciclo di affreschi rupestri Mural de la Prehistoria, realizzati nel 1961 da Leovigildo González Morillo.

Il Parco Nazionale Alejandro de Humboldt, sulla costa nord-orientale, 70 mila ettari di ecosistema montano e costiera dall’eccezionale biodiversità floro-faunistica, dovuta ai meccanismi di adattamento, specie vegetale, alle rocce tossiche del suolo, Patrimonio UNESCO.

cayos, le piccole isole satellite che compongono l’arcipelago di Cuba (se ne contano circa 1600), piccoli paradisi ideali per abbandonarsi al relax balneare.

Cuba ha due valute, il peso cubano (CUP), usato dagli abitanti, e il peso cubano convertibile (CUC), accessibile ai turisti.

Cuba rientra nel fuso orario dell’Eastern Standard Time (-6 h dall’Italia).

Quando andare a Cuba? Il clima è tropicale, caldo-umido, con elevate temperature tutto l’anno ed escursioni termiche irrilevanti. Si possono distinguere due stagioni, una molto secca, da novembre a maggio, e una umida, da giugno a ottobre.
La temperatura media non è quasi mai inferiore ai 25°C. L’estate è anche la stagione dei cicloni provenienti da Est, concentrati soprattutto tra luglio e ottobre. Per un viaggio a Cuba il periodo migliore è dunque quello compresso tra fine novembre e aprile, quando cessa il pericolo degli uragani, le giornate rimangono comunque lunghe e le temperature  alte – tra i 25°C e i 28 C° -, il cielo è limpido e l’umidità pressoché inesistente. Si sconsiglia invece il periodo da maggio a ottobre, caratterizzato da continue piogge e dal rischio di uragani.

DOCUMENTI E VISTI

Sono necessari il passaporto con validità residua di 6 mesi ed il biglietto di ritorno.
I cittadini italiani che viaggiano a Cuba hanno bisogno di una Tarjeta del Turista, il visto turistico per Cuba.
Il visto ha una durata di 30 giorni. Per entrare a Cuba è inoltre necessario presentare una polizza sanitaria con una compagnia riconosciuta. La polizza deve avere una copertura minima di 10.000 € per spese sanitarie e deve essere valida a Cuba.

Transito negli Stati Uniti: A partire dal 12 gennaio 2021, i viaggiatori che hanno viaggiato o risieduto a Cuba, devono essere in possesso del visto per entrare negli Stati Uniti. Non è più sufficiente solo l’ESTA.

Se il viaggio  prevede un transito in Canada, è necessario ottenere il permesso Canadese ETA (Electronic Travel Authorization).
La registrazione dell’ETA va fatta on line e il costo è di 7 dollari canadesi a persona. Il sito ufficiale dove fare la registrazione ETA è il seguente:
http://www.cic.gc.ca/english/visit/eta.asp

I viaggiatori di cittadinanza non italiana devono rivolgersi al Consolato del Paese di destinazione.

Oltre al passaporto in corso di validità da 6 mesi, i turisti devono acquistare  il visto turistico (tarjeta turistica) della durata di 30 giorni prima della partenza, estendibile di altri 30 giorni in loco. Necessaria all’ingresso è anche un’assicurazione sanitaria o polizza medica rilasciata da un’agenzia riconosciuta a Cuba.

Per avere le ultime notizie sul contesto del Paese rimandiamo al sito Viaggiare Sicuri del ministero degli Esteri, per avere un rendiconto dettagliato della situazione generale del paese.

Consulta il sito Viaggiare Sicuri qui:

https://www.viaggiaresicuri.it/home

Cuba Si, sito italiano di Auténtica Cuba.

Per maggiori informazioni riguardo alla situazione sanitaria di Cuba rimandiamo al sito istituzionale della World Health Organization, sempre aggiornata con informazioni mediche su ogni Stato.

Consulta il sito World Health Organization qui:

English EN Italian IT