Seychelles

Idee di Viaggio

Precedente
Successivo

L’arcipelago dell’Oceano Indiano offre al visitatore una gamma molto ricca di esperienze che rispecchia la sua poliedrica conformazione geologica, ambientale, storica e culturale.

L’isolamento durato milioni di anni ha favorito l’alto tasso di endemismi, sia vegetali che animali.

Sarà possibile osservare le tartarughe giganti di Aldabra, le volpi volanti, il pappagallo nero.

Il simbolo di questa natura generosa e vergine è senza dubbio la Vallée de Mai sull’isola di Praslin che si crede sia l’ultima traccia del primigenio paradiso terrestre.

Concedetevi di languire cullati dallo sciabordio dell’Oceano.

Un Paradiso che innescherà la vostra voglia di rinascere.

 

Viaggio Seychelles bandiera

Nome ufficiale: Repubblica delle Seychelles (francese: République des Seychelles; creolo seicellese: Repiblik Sesel; inglese: Republic of Seychelles)

Lingue: le Seychelles hanno tre lingue ufficiali, il creolo seicellese (kreyol seselwa, materno per il 93,2 % della popolazione), l’inglese (3 %) e il francese (1,8 %)

Capitale: Victoria (26.000 ab. ca)

Popolazione: 92.000 ab. ca

Superficie: 455 kmq

Aggiornamento del 26/10/2021

A partire dal 01 Ottobre è possibile raggiungere le Seychelles per motivi turistici secondo le seguenti regole.

PRIMA DI PARTIRE PER LE SEYCHELLES

Vaccino:

Sono autorizzati allo spostamento, per motivi di turismo, esclusivamente i soggetti muniti dei certificato verde Covid-19  (Green Pass) rilasciato al completamento del ciclo vaccinale, cosi come previsto dal governo italiano, in base al siero:

-Pfizer (doppia dose)

-Moderna (doppia dose)

-AstraZeneca (doppia dose)

-Janssen/Johnson&Johnson (singola dose)

Sono autorizzati a spostarsi, a fini turistici, verso i Paesi indicati, anche i viaggiatori muniti di certificazione di avvenuta guarigione.

Tali certificazioni possono essere sotto forma di Green Pass oppure di certificazione equivalente e riconosciuta dall’Italia secondo la normativa vigente.

Tamponi:

Il viaggiatore dotato di certificato vaccinale o di guarigione, in partenza dal territorio nazionale per un soggiorno all’estero nell’ambito di un corridoio turistico Covid-free, deve sottoporsi a un test molecolare o antigenico condotto con tampone e risultato negativo, nelle quarantotto 48 ore precedenti la partenza.

Applicazione e formalità d’ingresso:

Le prenotazioni di alloggi devono essere effettuate presso strutture o crociere certificate, qui di seguito il link per verificare quelli certificati  http://tourism.gov.sc/list-of-all-covid-19-health-certified-tourism-businesses/

I visitatori devono compilare il form di autorizzazione al viaggio a PAGAMENTO presente su sito: https://seychelles.govtas.com .

La richiesta di autorizzazione deve includere: voucher alberghieri per l’intera durata del soggiorno, voli e test PCR. I visitatori devono anche sincerarsi di aver sottoscritto una polizza assicurativa con copertura sanitaria completa che includa anche le eventuali spese mediche relative al Covid-19 per l’intera durata del soggiorno.

DURANTE IL SOGGIORNO ALLE SEYCHELLES

Per soggiorni superiori alle 7 notti l’ordinanza richiede che il cliente si sottoponga ad un test molecolare o anitigenico in hotel (a pagamento) durante il soggiorno. Sono esenti dal tampone i bambini al di sotto dei 6 anni di età.

AL RIENTRO IN ITALIA DALLE SEYCHELLES

Tamponi:

Per rientrare in Italia è comunque necessario sottoporsi a test molecolare o antigenico, condotto con tampone e risultato negativo, nelle 48 ore precedenti la partenza per il rientro in Italia.

I soggetti che rientrano nel territorio nazionale sono esentati dal rispetto degli obblighi di sorveglianza sanitaria e di isolamento fiduciario, laddove abbiano presentato, all’atto dell’imbarco, la certificazione attestante l’esito negativo di un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone nelle 48 ore antecedenti all’imbarco.

All’arrivo in aeroporto in Italia, è necessario sottoporsi a ulteriore test molecolare o antigenico, con risultato negativo. I passeggeri dovranno effettuare il tampone antigenico rapido nell’Area Test Covid, allestita direttamente nell’area sbarchi dei voli provenienti da paesi extra-Schengen.

Modulo:

Si ricorda inoltre che tutti i passeggeri dovranno compilare, prima dell’imbarco per l’Italia, uno specifico modulo di localizzazione in formato digitale, il Digital Passenger Locator Form https://app.euplf.eu/#/ . Una volta compilato ed inviato il modulo, il passeggero riceverà al proprio indirizzo e-mail, il dPLF in formato pdf e il QRcode che dovrà presentare al vettore al momento dell’imbarco.

L’ordinanza emanata il 29/9/21 riguardante i corridoi turistici Covid Free Tested è attualmente valida fino al 31/01/22.

Con ben 115 isole sparse nell’Oceano Indiano, un viaggio alle Seychelles equivale a un’esperienza unica. Scoprite cosa vedere alle Seychelles e trasformate il vostro viaggio in un sogno indimenticabile.

La Riserva naturale Vallée de Mai, estesa sull’interno dell’isola granitica di Praslin, dichiarata Patrimonio UNESCO nel 1983 per l’eccezionale valore naturalistico delle foreste tropicali che contano circa 1400 esemplari di Lodoicea maldivica, o Coco de Mer, pianta endemica che produce frutti, simili a bacini femminili, che arrivano a pesare fino a 25 kg e contengono il seme più grosso di tutti gli esseri viventi vegetali. Si segnalano altre 5 specie di piante endemiche, oltreché di animali, tra cui il riservato vasa delle Seychelles o pappagallo nero di Praslin.

La spiaggia di Anse Lazio, sulla costa Nord dell’isola di Praslin, forse la più fotografata e amata delle Seychelles.

Sebbene difficilmente visitabile, merita una menzione, in merito a cosa vedere alle Seychelles, Aldabra, il secondo più grande atollo corallino, Patrimonio UNESCO dal 1982. Composto da una corona di 4 isole, ospita circa 150 mila esemplari dell’endemica tartaruga gigante di Aldabra, che convivono con altre rare testuggini, una settantina di volatili endemici. Straordinari il patrimonio floristico e la fauna sottomarina.

Denis Island, isola corallina privata, a 60 km a Nord Est di Mahé, con un resort di lusso, ideale per una vacanza di pace, relax e riservatezza.

Anse Source d’Argent, la spiaggia dell’isola di La Digue, protetta da una barriera corallina, resa iconica dai grossi massi granitici levigati.

La deliziosa capitale Victoria, dalla variopinta fisionomia coloniale, dove visitare il tempio Indù, testimonianza della presenza di molti coolies indiani, la britannica Clock Tower, passando per il Selwyn Market, il porto della città e il giardino botanico.

Morne Seychellois National Park, dal nome della massima vetta montana (905 metri) di Mahé e dell’arcipelago, che si estende dall’entroterra vergine, disabitato e lussureggiante fino ad alcuni dei tratti costieri più selvaggi e incontaminati dell’isola, come l’Anse Major, e al Port Launay Marine National.

Isola Silhouetteaffioramento granitico con numerosi picchi, tra i quali spicca il monte Daubay (740 metri), ricoperti da selve tropicali, con un resort di lusso immerso in una natura generosa.

Isola Desroches, appartenente alle Amirtantes, orlata da 14 km di spiagge soffici e dotata di un resort fine e perfetto per fuggire dal mondo.

L’Union Estate di La Digue, ex piantagione di cocco e vaniglia che regala un incantevole spaccato storico e paesaggistico.

Le Seychelles appartengono al fuso orario UTC+4, insieme a Mauritius. La differenza dall’Italia è di 3 ore d’anticipo.
La valuta ufficiale dell’arcipelago è la Rupia delle Seychelles (SR).

La principale porta d’accesso all’arcipelago è  il Seychelles International Airport o Aéroport International des Seychelles, sull’isola principale di Mahé, a 11 km dalla capitale Victoria.

Il clima delle Seychelles è tropicale e costante tutto l’anno, con temperature medie di 26/27° che possono raggiungere picchi minimi di 24° e massimi di 33°. L’anno si scandisce in due stagioni principali, determinate dagli alisei. Quelli di Nord-Ovest, che soffiano da novembre ad aprile, segnano il periodo più caldo e umido, con le maggiori precipitazioni (tropicali, intense ma di breve durata: in tutto l’anno ne cadono poco più di 200 mm) e mare spesso molto mosso, mentre, da maggio ad ottobre, spirano da Sud-Est, determinando temperature più fresche e un clima è più asciutto. Il mese più piovoso è gennaio, il mese più secco è luglio. Le Seychelles si trovano al di fuori dell’area ciclonica, sono quindi rari i venti forti e i temporali.
Per un viaggio alle Seychelles il periodo migliore è durante i mesi primaverili di aprile e maggio o quelli autunnali di ottobre e novembre, quando piogge e venti sono pressoché assenti. Comunque la scelta di quando andare alle Seychelles dipende dal tipo di attività che si preferisce svolgere. Utili consigli su questa pagina dell’Ente Ufficiale del Turismo.

Per l’ingresso alle Seychelles sono necessari un passaporto valido per almeno sei mesi oltre la data d’arrivo e un biglietto aereo di ritorno o di proseguimento per altra destinazione. Ai cittadini europei non è richiesto alcun visto. Per guidare è sufficiente la patente italiana con validità minima di un anno e mezzo oltre il periodo di permanenza alle Seychelles.
Per avere le ultime notizie sul contesto del Paese rimandiamo al sito Viaggiare Sicuri del ministero degli Esteri, per avere un rendiconto dettagliato della situazione generale del paese.

Per avere le ultime notizie sul contesto del Paese rimandiamo al sito Viaggiare Sicuri del ministero degli Esteri, per avere un rendiconto dettagliato della situazione generale del paese.

Consulta il sito Viaggiare Sicuri qui:

Viaggiare sicuri farnesina

Ente Turismo Seychelles: www.seychelles.travel/it

Non è richiesta alcuna particolare vaccinazione.

Per maggiori informazioni riguardo alla situazione sanitaria del Giappone rimandiamo al sito istituzionale della World Health Organization,sempre aggiornata con informazioni mediche su ogni Stato.

Consulta il sito World Health Organization qui:

Zona mappa

© 2021 Alidays Spa | Powered by Altrama Italia