Le donne del Sud

Un itinerario lungo l’U.S. Civil Rights Trail, per conoscere la storia di una doppia emarginazione

Tenacia, coraggio, passione.

Le donne afroamericane del Sud degli USA dovettero subire una doppia subordinazione, l’una di tipo razziale, l’altra dovuta alla differenza di genere.

In condizioni di vita ardue, trassero, dal fondo della propria anima, risorse inimmaginabili, segrete, sfoggiando esempi di femminilità dolce, morbida, compassionevole, e insieme risoluta, decisa, orgogliosa. Le loro esistenze si incentrarono su una battaglia costante, ostinata, volta a conseguire l’uguaglianza nei diritti.

Chi la portò avanti nella vita quotidiana, negli ambienti domestici e lavorativi, chi riuscì, invece, a farsene portavoce nelle arti e nell’attivismo militante.

L’esempio più emblematico è rappresentato da Rosa Parks, una sarta di Montgomery, Alabama, che nel 1955 si rifiutò, su un bus, di lasciare il proprio posto a sedere a un bianco e, perciò, fu incarcerata: il gesto della “first lady of civil rights” innescò il mitico boicottaggio dei mezzi pubblici della città, durato 381 giorni,
fino alla sospensione delle regole segregazioniste. Lo coordinò Martin Luther King, del quale giova citare una raccolta di sermoni, vibranti di eloquenza biblica ed etica della non violenza, dal titolo “Strength to love”, la “forza di amare”: quella che le donne del Sud incarnarono al massimo livello.

 

SCARICA IL PDF

DURATA

12 Giorni / 10 Notti

PREZZO

A partire da € 2.190 per persona

CATEGORIE

Libri, Film e Musica

A partire da € 2.190 per persona

INCLUSO

ESCLUSO

  • Voli intercontinentali e tasse aeroportuali

  • Tutti i servizi indicati nel programma

  • Noleggio auto di categoria Compact

  •  Spese di gestione pratica comprensive di assicurazione medico bagaglio (70€ per persona)

  • Assistenza Alidays h24 7/7


  • Tutto quanto non espressamente indicato


ITINERARIO DI VIAGGIO

12 giorni /10 notti

ATLANTA


HOTEL: Melia Atlanta

Durata: 2 notti
Camera Standard (solo pernottamento)

Focus Suffragio: 

La capitale della Georgia, fondata nel 1837, si collega al tema della segregazione razziale per essere stata la culla dell’epos nostalgico del Sud rurale e schiavista, quello sperso nel vento, “Gone with the Wind”, come recita un verso tenuemente elegiaco preso a prestito dal poeta Ernest Dowson per esprimere il sentimento del rimpianto. Ne distillò il senso una donna, questa volta dell’aristocrazia bianca, Margaret Munnerlyn Mitchell, che ad Atlanta vide la luce nel 1900: quando trentasei anni dopo pubblicò il suo capolavoro (ambientato nella Contea di Clayton, il cui capoluogo Jonesboro ospita il Museo Road ToTara, ricchissimo di cimeli che vanno dalla ricostruzione della battaglia avvenuta nel 1864, descritta dal romanzo, fino a splendidi abiti d’epoca delle “Southern belle”, le giovani, eleganti Rossella O’Hara) non immaginava che avrebbe venduto in pochi giorni decine di migliaia di copie e che l’anno seguente Victor Fleming avrebbe iniziato a lavorare al colossal, uscito nel 1939, vincitore di 8 Premi Oscar. Fondamentale, ad Atlanta, anche la figura di Coretta King, che riposa insieme al marito nel King Center for Nonviolent Social Change.

MONTGOMERY


HOTEL: Doubletree By Hilton Hotel Montgomery Downtown

Durata: 1 notte
Camera Standard (solo pernottamento)

Focus Suffragio: La capitale dell’Alabama, una delle Best Historic Cities d’America, custodisce la memoria della sartina di colore, con il Rosa Parks Library and Museum e il Freedom Rides Museum, dedicato al boicottaggio. Qui approda inoltre il Selma To Montgomery Voting Rights Trail, l’itinerario, dipanantesi per circa 80 km lungo la U.S. Route 80, che nel marzo 1965 gli abitanti afroamericani di Selma, sotto la guida di Martin Luther King, percorsero con una serie di marce finalizzate all’ottenimento della parità totale nel diritto al voto, riconosciuta
nell’agosto di quell’anno (Voting Rights Act) grazie al sacrificio di sangue di tanti attivisti che lungo queste strade dell’Alabama sfidarono l’odio e l’intolleranza. Particolarmente toccante l’Edmund Pettus Bridge, dove la polizia, durante il famoso Bloody Sunday, aprì il fuoco sui manifestanti.

MONROEVILLE


HOTEL: Best Western Inn

Durata: 1 notte
Camera Standard (prima colazione)

Focus Suffragio: Monroeville. O sarebbe meglio dire Maycomb, la località fittizia presente nella trama di uno
dei romanzi che più di altri svolsero un ruolo dirompente nella letteratura southern e americana in genere. Uscito nel 1960, e subito Premio Pulitzer, “To Kill a Mockingbird”, alla lettera “uccidere un usignolo”, ha venduto oltre 40 milioni di copie in tutto il mondo, compresa l’Italia, dove è stato tradotto col titolo di “Il buio oltre la siepe”. Alla consacrazione contribuì anche la versione cinematografica diretta da Mulligan nel 1962, vincitrice di due Premi Oscar.
L’autrice, Harper Lee, trasse ispirazione dalla società razzista e segregazionista del piccolo
villaggio in cui nacque nel 1926, dal vecchio Sud, dalla crisi di valori e le tensioni acuite dalla
Grande Depressione.

COLUMBUS


HOTEL: Best Western Executive Suites

Durata: 1 notte
Camera Standard (prima colazione)

MEMPHIS


HOTEL: Crowne Plaza Memphis Downtown

Durata: 2 notti
Camera Standard (solo pernottamento)

Focus Suffragio: alle porte di Memphis, si visita l’unico museo al mondo dedicato alla “Queen of the
Rock’n’Rol”, Tina Turner, favolosa donna del Sud. A Brownsville nel 2012 è stato trasportato,
dalla vicina Nutbush, il capanno di legno che fino agli anni 60 ospitò la Flagg Grove School,
l’aula dove studiò la piccola “tigre”, destinata a diventare, grazie alla sua caparbietà e talento,
una delle più celebri star della musica contemporanea.

NASHVILLE


HOTEL: Millennium Maxwell House

Durata: 2 notti
Camera Standard (solo pernottamento)

CHATTANOOGA


HOTEL: Best Western Royal Inn

Durata: 1 notte
Camera Standard (solo pernottamento)

IL NOSTRO ESPERTO

Giuseppe Gerevini

Esperto Canada - U.S.A.

PAESI VISITATI NELLA TUA DESTINAZIONE Tutti, in diversi anni. Il mio primo viaggio negli USA l’ho fatto nel 1984, a Los Angeles. L’impatto è stato strepitoso, un innamoramento a prima vista. Mi sembrava di vivere costantemente dentro un film. Era l’anno delle Olimpiadi, quelle storiche in cui ci fu il boicottaggio dell’ex Unione Sovietica. Vi rimasi quasi 3 mesi, durante i quali ho visitato gran parte della California, Arizona e Nevada. In seguito sono tornato negli USA a più riprese, sia per piacere che per lavoro, coprendo praticamente quasi tutti gli Stati. Più recentemente ho iniziato a esplorare in varie occasioni anche il Canada, innamorandomi della sua natura maestosa.

IL PAESE PREFERITO NELLA TUA DESTINAZIONE

Indicherei delle città. Negli U.S.A. San Francisco e Los Angeles, sulla West Coast, New York e Boston sulla East. Come dire le due anime dell’America. In Canada Montrèal e Quèbec City, nella zona orientale, più europea e francofona, e Vancouver, deliziosa metropoli giardino affacciata sul Pacifico. IL VIAGGIO CHE TI È RIMASTO NEL CUORE Hawaii, estate 2015. Era una vita che progettavo questo viaggio e non ha deluso le mie aspettative. Ciò che più mi ha colpito è stato il contrasto tra la conformazione vulcanica delle isole e la lussureggiante vegetazione tropicale che le ammanta, rendendole simili a dei paradisi ancestrali. UN RICORDO E UN ANEDDOTO LEGATO ALLA TUA DESTINAZIONE Vorrei citarne due. L’emozione di osservare le balene a pochi metri di distanza, al largo della costa di Tofino, su Vancouver Island, nella British Columbia canadese. E poi l’incontro causale avvenuto con un Sioux Lakota nella piana di Pine Ridge, in South Dakota. Stavo visitando il luogo sacro di Wounded Knee, dove avvenne un terribile massacro perpetrato nel 1890 dall’esercito statunitense, raccontato dal noto saggio storico di Dee Brown: il ragazzo si è offerto di raccontarmi alcuni aneddoti appresi dai suoi nonni sulla vicenda, storie tramandate di generazione in generazione perché non svanisse il ricordo di un periodo oscuro della storia americana. LE TUE PASSIONI DI VIAGGIO Sono da sempre appassionato di cinema e durante i miei viaggi negli Stati Uniti vado spesso alla ricerca delle locations dei miei film preferiti.

IN COLLABORAZIONE CON

SCOPRI ALTRI VIAGGI