Argentina

Un viaggio in Argentina è una esperienza unica, una delle più belle che si possano fare.

Destinazione estesa, stupisce per il contrasto dei suoi territori, lunga quasi 4000 km e con una superficie di ben 800.000 kmq. In un viaggio in Argentina si possono ammirare molti dei luoghi più belli del mondo, dalle Cascate di Iguazù, immerse nelle foresta pluviale del film di Mission, alla Terra del Fuoco, ultimo avamposto prima dell’Antartide. Viaggiare in questa propaggine di Sud America significa riempirsi l’anima della visione di molteplici panorami, come quella delle immense praterie con il profilo delle maestose Ande sullo sfondo.

Scoprirete l’anima di Buenos Aires, molto latinoamericana e molto europea. Senza dimenticare i suoi quartieri iconici: il genovese La Boca con le sue case colorate, La Recoleta con il suo stile parigino e il Montserrat, cuore storico della città.

Gli argentini sono il larghissima misura discendenti da europei, specialmente italiani. Un incontro con i locali è come ritrovare cugini da tempo perduti.

 

 

Le stagioni in Argentina sono invertire rispetto a quelle del nostro emisfero. Data la vastità del Paese il clima risulta diversificato sul territorio: Buenos Aires, la Pampa e le province centrali (Còrdoba, Santa Fè, Entre Rìos) fanno parte della fascia temperata (simili all’Italia) ma con stagionalità invertite. A Iguazu e nella provincia di Misiones è caldo e umido tutto l’anno, con frequenti piogge. In Patagonia le temperature medie sono comprese tra i 5º ed i 10º da giugno ad agosto (inverno); tra gli 8º e i 18º da settembre a novembre e da aprile a maggio (primavera e autunno); tra i 18º e i 26º da dicembre a marzo (estate). La possibilità di importanti escursioni termiche nell’ambito della giornata suggerisce un abbigliamento a strati. Nella regione Ushuaia e della Terra del Fuoco e nella Penisola Valdes, il clima è tendenzialmente più freddo ma difficilmente si abbassa sotto gli 0 gradi. Il nord -ovest (Jujuy, Salta, Santiago del Estero, Tucumàn, Catamarca, La Rioja) è molto caldo con inverni miti.

Per l’ingresso in Argentina il visto non è richiesto, a meno che non si desideri soggiornare per oltre sei mesi, tre mesi rinnovabili per altri tre mesi. Occorre essere in possesso del passaporto con una validità non inferiore ai sei mesi dalla data di ingresso nel Paese.

Per avere le ultime notizie sul contesto del Paese rimandiamo al sito Viaggiare Sicuri del ministero degli Esteri, per avere un rendiconto dettagliato della situazione generale del paese.

Consulta il sito Viaggiare Sicuri qui:

Viaggiare sicuri farnesina

Strutture sanitarie: gli standard qualitativi delle strutture sanitarie, pubbliche e private sono, nel complesso, soddisfacenti. L’assistenza a pagamento è di ottimo livello. Febbre Gialla: La vaccinazione contro la febbre gialla è raccomandata per tutti i viaggiatori di età superiore a 9 mesi se si intende visitare la provincia di Corrientes e Misiones, aree di foresta pluviale o Iguazu. E’ obbligatoria solo per coloro che dall’Argentina desiderano recarsi in altri stati che prevedono tale certificazione provenendo da area considerate a rischio di febbre gialla. La vaccinazione è da effettuarsi con almeno 10 giorni di anticipo rispetto alla data di partenza. Malaria: Il rischio di malaria è molto basso, limitato ai dipartimenti di Oran e San Martin in provincia di Salta nel nord del paese e, in misura minore, nelle province di Corrientes e Misiones. Non esiste alcun rischio in altre aree del paese.

Poichè la situazione sanitaria del paese è in continua evoluzione si raccomanda di consultare il sito http://www.who.int/countries/en/ e il sito della Farnesina. L’obbligo di vaccinazione se non vigente al momento della stesura del preventivo, potrà essere introdotto, anche successivamente alla conferma e in qualsiasi momento, senza preavviso.

Consulta i siti:

Viaggiare sicuri farnesina

Zona mappa

Idee di Viaggio

Precedente
Successivo

Esperienze

© 2021 Alidays Spa | Powered by Altrama Italia