Corea del Sud

Spiritualità e avanguardia

Uno dei più antichi Stati al mondo (le sue origini risalgono a circa 5.000 anni fa), con un importante passato storico e culturale, la Corea del Sud si trova nella metà meridionale della penisola coreana, con a nord la Corea del Nord, a ovest lo stretto di Corea ed il mar Giallo (e quindi la Cina), a sud e a est il Mar del Giappone (chiamato Mare dell’Est in Corea).

Una terra incantevole in costante equilibrio tra tradizioni secolari e spinte d’avanguardia. Uno scenario ideale per chi vuole trascorrere del tempo all’aria aperta e fare un po’ di attività sportiva. Le montagne, i parchi nazionali e le isole dal paesaggio incontaminato si prestano infatti perfettamente a tutte le tipologie di viaggiatori.

Il primo giorno dell’anno lunare si celebra il Seollal (gennaio/febbraio) e in questa occasione, tutta la Corea del Sud si ferma.

Il Cherry Blossom Festival si tiene a Jinhae nella provincia di Gyeongsangnam agli inizi di aprile . Le sfilate con le lanterne si tengono in occasione del Compleanno di Buddha, celebrato alla fine di aprile o agli inizi di maggio. Nel mese di giugno si svolgono processioni di sciamani e maschere durante il Dano Festival e a settembre il National Folk Arts Festival dà lustro alla cultura del paese. Il più importante periodo di vacanza della Corea del Sud è il Chuseok, periodo in cui (da settembre a ottobre) le città si svuotano e le persone tornano ai luoghi nativi per omaggiare i propri antenati.

Idee di Viaggio

Viaggio in Corea del Sud bandiera

Nome ufficiale: Repubblica di Corea (대한민국 Daehan Minguk)

Lingue: la lingua ufficiale della Repubblica Corea è il coreano. L’inglese, lingua economica e commerciale, è fluentemente parlata in tutte le grandi città dello stato.

Capitale: Seul (10.776.000 ca)

Popolazione: 50.599.000 ca

Superficie: 100.210 Km2

Città principali: Seul (10,8 mil. ca), Busan (3,5 mil. ca), Incheon (2,9 mil. ca), Daegu (2,5 mil. ca) e Gwangju (1,5 mil. ca)

REQUISITI DI INGRESSO COREA DEL SUD

I cittadini italiani che intendono recarsi in Corea per soggiorni inferiori ai 90 giorni devono disporre di un’autorizzazione di viaggio elettronica per la Corea (K-ETA)

È necessario richiederla entro 48 ore dalla partenza, sul sito web https://k-eta.go.kr/  
Ha un costo di circa 8 euro e è valida 2 anni.

A partire dal 01 Maggio 2022

I cittadini Italiani che si recano in Corea del Sud a scopi turistici sono esentati dalla quarantena se soddisfano i seguenti requisiti:

  • Avere 2 Vaccinazioni da minimo 14 giorni, massimo 180 giorni, oppure 3 dosi di vaccino senza limiti di tempo
  • Ottenere l’esenzione dalla quarantena tramite il sito Q-Code (https://cov19ent.kdca.go.kr/) dove è necessario caricare i 3 certificati di vaccinazione in lingua inglese
  • Avere un PCR test con esito negativo, effettuato entro 48 ore prima della partenza. L’esito del tampone, dovrà essere caricato sul sito Q-Code

REQUISITI ALL’ARRIVO / DURANTE IL SOGGIORNO

All’arrivo in Corea del Sud, si dovrà effettuare un altro test PCR entro 24h dal momento dell’atterraggio. Il costo del PCR Test è a carico del viaggiatore, di circa 80 eurConsigliamo di fare il test direttamente all’aeroporto di Incheon, prenotandolo sul sito safe2gopass.com

Dopo che il test PCR è stato effettuato, il cliente deve aspettare il risultato presso la sua sistemazione (hotel). Alla ricezione del risultato negativo, si potrà continuare a viaggiare normalmente.

AL RIENTRO IN ITALIA 

A partire dal 1° marzo 2022 non sarà più necessario sottoporsi al tampone di controllo per il rientro in Italia purché la persona sia completamente vaccinata e munita di Green Pass da esibire alla compagnia aerea prima del check-in.
Per coloro che non sono vaccinati rimane obbligatorio per rientrare in Italia un test molecolare da effettuare 48 ore prima della partenza o un test antigenico da effettuare entro le 24 ore prima della partenza.

Dal 1° maggio non è più obbligatorio compilare il modulo dPLF Digital Passenger Locator Form.

VOLI CON SCALO

Nel caso il volo non fosse diretto, ma con scalo/transito in un altro Paese si prega di consultare il sito: https://www.viaggiaresicuri.it/ per aggiornamenti relativi alla documentazione di viaggio anche per i soli transiti. In alcuni casi è necessario compilare on line un formulario.

IN EVIDENZA

A seguito delle continue variazioni delle normative che regolano gli spostamenti tra i paesi e le regioni, è fondamentale che i passeggeri, prima della partenza, consultino i seguenti siti:


https://www.viaggiaresicuri.it/
https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio
https://reopen.europa.eu/it/

E’ altresì importante verificare sui siti ufficiali delle singole strutture, nonché sui siti istituzionali di regioni e Paesi di destinazione, le misure di contenimento e di protezione anti Covid-19.

Le regole di ingresso dei vari paesi potrebbero variare per cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria ambasciata.

Seul: il luogo dove il passato e il futuro della Corea del Sud si incontrano. Seul ha un importante centro storico, risalente alla dinastia Joseon (XIV-XV secolo), che conserva monumenti nazionali di grande pregio come il tempio di Bongeunsa e lo Gyeongbokgung Palace. Inoltre, Seul negli ultimi decenni è cresciuta diventando una megalopoli moderna, con grattacieli e strutture di design futuristico.

Boseong: una delle regioni più rigogliose della Corea del Sud, Boseong è famosa per le sue coltivazioni terrazzate di tè verde.La qualità qui prodotta è famosa in tutto il mondo per il suo particolare aroma.

I folk village: la Corea del Sud ha una storia plurimillenaria ed è molto attenta alla sua conservazione. Yangdong, Bukchon Hanok, Yongin-Si sono solo alcuni dei “folk village” presenti sul territorio nazionale. Questi villaggi storici, mantenuti in maniera fedele all’epoca in cui furono costruiti, sono i più interessanti siti archeologici di Corea.

Gyeongju: antica capitale del regno di Silla (VII-IX secolo), oggi Gyeongju conserva alcuni dei più importanti siti archeologici del paese ed è un Patrimonio mondiale dell’Unesco.

La cucina tradizionale: speziata e saporita, la cucina della Corea sta diventando famosa anche al di fuori dei confini nazionali. Il piatto nazionale è il Kimchi, delle verdure fermentate alle spezie.

L’isola di Jeju: la grande isola di Jeju, dominata dall’imponente vulcano Halla-san, il monte più alto della Corea del Sud, è famosa per la sua cultura tradizionale e per gli Hareubang, statue in pietra lavica dedicate agli spiriti protettori.

Changwon: deliziosa cittadina del Sud della Corea, Changwon è famosa per i suoi ciliegi e per il festival di primavera. Durante questa stagione infatti il centro cittadino si tinge letteralmente di rosa, assumendo un’atmosfera magica e romantica.

La Corea del Sud segue il fuso orario, GMT/UCT + 9 ore. La differenza con l’Italia è di 8 ore durante l’orario solare, di 7 durante l’ora legale.
La valuta ufficiale della Repubblica di Corea è il Won coreano (KRW).

La corea del Sud è situata in una zona temperata e vede il susseguirsi di tutte e quattro le stagioni. Alla fine di marzo e all’inizio di aprile, lo splendore degli alberi segna l’inizio della primavera. Da marzo a maggio il tempo è solitamente sereno. A giugno la temperatura media supera i 20 gradi e le piogge monsoniche che solitamente iniziano intorno alla fine del mese, durano fino alla seconda metà di Luglio. In agosto il clima è caldo e umido. L’arrivo dell’autunno a settembre porta con sè i venti continentali, un clima secco ed il cielo sereno, rendendo i mesi autunnali i più piacevoli dell’anno. I mesi invernali, da dicembre a febbraio, sono invece freddi, caratterizzati da un clima secco con abbondanti nevicate.

Per recarsi in Corea del Sud bisogna essere in possesso del passaporto con almeno 6 mesi di validità residua dal momento dell’uscita dal paese e due pagine libere consecutive. Per i cittadini italiani che soggiornano per motivi turistici nel paese, non è necessario alcun visto d’ingresso con un massimo di 90 giorni di permanenza.

Per avere le ultime notizie sul contesto del Paese rimandiamo al sito Viaggiare Sicuri del ministero degli Esteri, per avere un rendiconto dettagliato della situazione generale del paese.

Consulta il sito Viaggiare Sicuri qui:

https://www.viaggiaresicuri.it/home

Nessuna vaccinazione è obbligatoria. Per maggiori informazioni riguardo alla situazione sanitaria della Corea del Sud rimandiamo al sito istituzionale della World Health Organization, sempre aggiornata con informazioni mediche su ogni Stato.

Consulta il sito World Health Organization qui:

English EN Italian IT