Stati Uniti

Da New York alla Florida, dai grandi Parchi del West alla California, il fascino complesso e attrattivo degli USA.

Gli Stati Uniti sono una delle destinazioni turistiche più visitate al mondo. Una terra molto vasta dove le opzioni di viaggio sono infinite. Composto da 50 stati, questo immenso Paese copre una vasta gamma di climi e paesaggi: dalle spiagge dell’oceano alle montagne, dai deserti alle pianure fertili.

Un viaggio negli Stati Uniti può essere un’esperienza entusiasmante, tra metropoli all’avanguardia e multietniche, meravigliosi parchi nazionali e uno straordinario e variegato panorama artistico e culturale frutto delle influenze di popoli provenienti da tutto il pianeta.

Dall’Atlantico al Pacifico, dalla regione dei Grandi Laghi al confine con il Messico, praterie sconfinate, fattorie, i mille volti della natura sublime e selvaggia tra panorami senza fine e piccolissimi centri abitati, collegati alle grandi città della East e della West Coast, dai celebri Greyhound, sono ancora oggi lo spaccato più autentico dell’America.

Gli Stati del Nord sono composti a Nord-Est dal Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusetts, Rhode Island, Connecticut, New York, New Jersey, Pennsylvania. Nel Midwest si trovano gli stati dell’Ohio, Michigan, Indiana, Illinois, Wisconsin, Minnesota, Iowa, Missouri, North Dakota, South Dakota, Nebraska, Kansas.
Gli stati del Sud comprendono: Alabama, Arkansas, Florida, Georgia, Kentucky, Louisiana, Mississippi, Carolina del Nord, Carolina del Sud, Oklahoma, Tennessee, Texas e Virginia.

Idee di Viaggio

Viaggio in Oregon, from Wilderness to the Ocean

16 Giorni /
 14 Notti |
3.180 €

Seattle, West Coast Canada, Polinesia

20 Giorni /
 17 Notti |
6.414 €

Viaggio in Louisiana, l’anima del South USA

12 Giorni /
 10 Notti |
2.110 €

Viaggio on the road tra Boston e il New Hampshire

12 Giorni /
 10 Notti |
2.540 €

Tour California ispirato a “La fanciulla del West” di Puccini

11 Giorni /
 9 Notti |
1.970 €

Boston’s Winter Charm

5 Giorni /
 3 Notti |
1.280 €

Boston d’estate: una città come nessun’altra!

5 Giorni /
 3 Notti |
1.640 €

Minnesota North Shore Scenic Drive

11 Giorni /
 9 Notti |
2.600 €

Viaggio nel West: luoghi, panorami e orizzonti di TEX WILLER

16 Giorni /
 14 Notti |
3.250 €

Minnesota: Giacomo Costantino Beltrami e le sorgenti del Mississippi

10 Giorni /
 8 Notti |
2.620 €

Idaho State Parks & Wildlife

11 Giorni /
 9  Notti |
2.190 €

The Old Far West

11 Giorni /
 9 Notti |
2.900 €

Nome Ufficiale: Stati Uniti d’America (United States of America)

Lingue: inglese (ufficiale), spagnolo e francese.

Capitale: Washington D.C. (630.000 circa)

Superficie:  9.372.614 kmq

Popolazione: 325.200.000 ab. circa

Città principali:  New York City (8,5 mil. ca), Los Angeles (3,9 mil. ca), Chicago (2,9 mil. ca), Houston (2,2 mil. ca), Philadelphia (1,6 mil. ca)

IMPORTANTE

Il viaggiatore è tenuto ad informarsi prima della partenza sull’aggiornamento e le eventuali modifiche delle norme restrittive e dei requisiti di ingresso adottati dal paese di destinazione in termini di prevenzione e contenimento dei contagi da Covid-Sars 19.
A seguito delle continue variazioni delle normative che regolano gli spostamenti tra i paesi e le regioni, è fondamentale che i passeggeri, prima della partenza, consultino i seguenti siti:
https://www.viaggiaresicuri.it/
https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio
https://reopen.europa.eu/it/
E’ altresì importante verificare sui siti ufficiali delle singole strutture, nonché sui siti istituzionali di regioni e Paesi di destinazione, le misure di contenimento e di protezione anti Covid-19.
Le regole di ingresso dei vari paesi potrebbero variare per cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria ambasciata.

REQUISITI DI INGRESSO COVID-19 STATI UNITI

Il Governo degli Stati uniti ha decretato che dal 12 maggio 2023 non è più obbligatorio presentare i certificati di vaccinazione Covid per l’ingresso o il transito sul suolo americano.

Maggiori dettagli sono reperibili ai seguenti link:
https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/travelers/international-travel-during-covid19.html
https://www.cdc.gov/quarantine/order-safe-travel.html

Boston, una delle più antiche città degli USA, fondata dai Puritani nel 1630, che ha mantenuto un centro storico incantevole di impronta europea.

Philadelphia, prima capitale degli Stati Uniti all’epoca della Rivoluzione, con il circuito UNESCO dell’Independence National Historical Park.

New York City, la Grande Mela, capitale finanziariaartisticaarchitettonicaculturale, non solo degli USA, ma dell’intero mondo contemporaneo.

Washington D.C., la capitale federale con i grandi monumenti neoclassici delle istituzioni statali (Casa Bianca, Lincoln MemorialNational Mall).

Miami, la metropoli balneare della Florida caratterizzata da un fascino caraibico che si fonde con lo skyline delle grandi aree urbane nordamericane. Nel mare antistante è imperdibile l’arcipelago delle Florida Keys, in particolare Key West, isola paradisiaca molto amata dagli artisti.

Delta del Mississippi, una delle aree geografiche e culturali che maggiormente hanno contribuito a definire la molteplice identità degli USA, soprattutto in riferimento alla musica afroamericana. New Orleans, fondata dai Francesi nel 1718, è la capitale creola  e bohémien del jazz.

Le meraviglie geologiche del South West: il Grand Canyon e il suo National Park (Patrimonio UNESCO), la Monument Valley, resa celebre da tanti film western, Bryce Canyon, magnifica foresta pietrificata di “hoodoos”.

I resti archeologici degli Anasazi, “i progenitori” costruttori dei mirabili complessi abitativi rupestri incassati sui fianchi scoscesi dei canyon, e della cultura Pueblo, tra cui spiccano quelli del Mesa Verde National Park (Colorado), il Chaco Culture National Historical Park e il Pueblo di Taos (New Mexico), tutti e tre Patrimonio UNESCO.

Le Rocky Mountains, che raggiungono la sommità con i 4401 metri del Monte Elbert, in Colorado, un avvicendarsi di intatti ecosistemi montani tutelati da straordinarie aree protette, come lo Yellowstone National Park (tra Wyoming, Montana e Idaho), Patrimonio UNESCO.

La California, dal brio culturale di Los Angeles San Francisco, alle aree protette UNESCO del Redwood National Park e dello Yosemite National Park, famosi nel mondo per le loro sequoie giganti.

Per permettere la migliore esperienza di visita possibile, alcuni Parchi Nazionali negli USA hanno introdotto degli ingressi contingentati a numero chiuso:

Yosemite National Park

Glacier National Park

Arches National Park

Rocky Mountain National Park

Haleakala National Park 

Per prenotare l’ingresso i Viaggiatori dovranno obbligatoriamente registrarsi sul sito: www.recreation.gov, selezionare il Parco, scegliere data e fascia oraria e confermare.

Il pagamento tramite carta di credito è di $2 a veicolo.

 

Escludendo Alaska e Hawai, gli USA presentano 4 Fusi Orari: Eastern Standard Time (-5 h dall’Italia); Central Standard Time (-6 h); Mountain Standard Time (-7 h); Pacific Standard Time (-8 h).

Il Nord Est (la zona del New England, quindi Maine, New Hampshire, Vermont, Massachusetts, Connecticut, Rhode Island) è caratterizzato da inverni piuttosto rigidi ed estati piuttosto calde (25° di media sulla costa).

Il Mid-Atlantic (la zona che comprende Pennsylvania e Virginia) gode di un clima non dissimile da quello del Nord Est, ma l’estate è più calda.

Il Sud Est (dal North Carolina alla Florida) gode di un clima gradevole durante tutto l’anno, anche se in estate l’umidità è particolarmente accentuata soprattutto in Florida e nel Golfo del Messico.

Il Midwest (la zona che comprende gli stati attorno ai grandi laghi, quindi Illinois, Indiana, Michigan ed Ohio) è caratterizzato da inverni molto rigidi, soprattutto negli stati più a nord, e da estati molto calde.

Il Sud (gli stati compresi tra Georgia ed Arkansas) è caratterizzato da inverni non troppo freddi ed estati non tropo calde.

Il Sud Ovest (Texas, Oklahoma, New Messico ed Arizona) vanta estati roventi in cui le temperature possono raggiungere anche 40–45°.

Le Grandi Pianure (Iowa, Kansas, Minnesota, North Dakota, South Dakota, Nebraska) sono caratterizzate da estati miti e inverni soggetti a intense nevicate.

Le Montagne Rocciose (Montana, Wyoming, Idaho, Colorado e Utah) vantano estati piacevoli, come pure la primavera e l’autunno. Gli inverni sono molto nevosi. Si tratta della zona dei grandi e famosi parchi (per esempio Yellowstone) che assieme agli impianti sciistici, rappresentano le maggiori attrazioni turistiche della zona.

La zona Nord Ovest (Oregon e Washington) vanta temperature molto rigide, i periodi migliori sono primavera ed autunno.

Nell‘Ovest (California ed il Nevada) il clima è gradevole tutto l’anno con l’inverno abbastanza piovoso.

DOCUMENTI E VISTI

Per recarsi negli Stati Uniti ai cittadini italiani è richiesto il passaporto elettronico/biometrico.

Il passaporto deve essere in corso di validità: la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

L’Italia fa parte dei Paesi ammessi dal Governo americano al programma ‘Viaggio senza visto’ (Visa Waiver Program).

Per usufruire del programma ‘viaggio senza visto’ (Visa Waiver Program) è necessario:

  • viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo
  • rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni
  • possedere un biglietto di ritorno
  • ottenere l’autorizzazione ESTA compilando la domanda nel sito: http://esta.cbp.dhs.gov – vi preghiamo di leggere con attenzione le informazioni sull’ESTA inserite in queste pagine.

 

In mancanza anche di uno dei requisiti sopra elencati, è necessario richiedere il visto presso un consolato U.S.A.

La mancata partenza dagli U.S.A. entro i 90 giorni, potrà compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma ‘viaggio senza visto’ (Visa Waiver Program)
I minori (compresi i neonati) potranno beneficiare del programma ‘viaggio senza visto’ (Visa Waiver Program) solo se in possesso di passaporto individuale, non essendo sufficiente né la loro iscrizione sul passaporto dei genitori, né il lasciapassare.

Ribadiamo che l’informazione completa per le varie casistiche è disponibile sui seguenti siti:

  • POLIZIA DI STATO http://www.poliziadistato.it alla sezione passaporti, all’interno della quale troverete il paragrafo dedicato agli Stati Uniti
  • AMBASCIATA DEGLI STATI UNITI  https://it.usembassy.gov/it/  alla sezione visti nel paragrafo ‘viaggiare senza visto’ (Visa Waiver Program)

 

 

E.S.T.A. (ELECTRONIC SYSTEM FOR TRAVEL AUTHORIZATION)

Procedure per viaggiare negli USA ai sensi del programma ‘Viaggio senza Visto’ (Visa Waiver Program) per turismo o affari, per un soggiorno massimo di 90 giorni.
Il dipartimento di sicurezza nazionale degli Stati Uniti (Department of Homeland Security – DHS) ha introdotto un sistema elettronico per l’autorizzazione dei viaggi negli U.S.A. chiamato ESTA (Electronic System for Travel Authorization).

Questa procedura consentirà alle autorità degli Stati Uniti di vagliare in anticipo tutti coloro che entreranno nel loro territorio attraverso il programma ‘Viaggio senza Visto’ (Visa Waiver Program).
L’autorizzazione ESTA si ottiene collegandosi al sito internet del dipartimento di sicurezza nazionale degli Stati Uniti al seguente indirizzo: https://esta.cbp.dhs.gov

Alternativamente si può fare la richiesta ESTA anche da uno smartphone Apple o Android scaricando gratuitamente l’App Esta dall’Apple Store (per Apple) o da Google Play (per Android)

Il costo dell’ESTA è di $21 a persona sia fatto dal sito web sia fatto tramite l’App sullo Smartphone.

Sarà possibile registrarsi all’ESTA solo ed esclusivamente con il passaporto elettronico con microchip inserito nella copertina, unico tipo di passaporto rilasciato in Italia a partire dal 26 ottobre 2006. Questo tipo di passaporto è riconoscibile dal piccolo rettangolo con un cerchio nel centro (simbolo del passaporto elettronico) stampato nella parte bassa della copertina.

Non è più possibile richiedere l’ESTA il giorno stesso del viaggio, la domanda dovrà essere inoltrata almeno 72 ore prima della partenza del volo per gli USA.

Al termine della compilazione la risposta di approvazione o di rifiuto dell’ESTA viene comunicata abbastanza celermente. In periodi di alta stagione, a volte è necessario attendere una o due ore.  Vi suggeriamo di cliccare su “Verificare lo stato della domanda” ed inserire il codice che vi è stato fornito.
Se l’ESTA è approvato vi consigliamo di stamparne una copia o salvarla sul vostro smartphone da poter mostrare solo in caso di necessità al momento del check in prima di partire per gli Stati Uniti.

L’autorizzazione ESTA ha una validità di due anni, a meno che il passaporto del viaggiatore non scada nel frattempo e consente ingressi multipli negli Stati Uniti; ma non sarà una garanzia circa l’ammissibilità negli Stati Uniti. L’approvazione da parte dell’ ESTA autorizza il passeggero, che viaggia ai sensi del programma ‘Viaggio senza Visto’, soltanto ad imbarcarsi su un volo diretto verso gli Stati Uniti. Sarà poi il funzionario del DHS Customs and Border Protection (CBP), alla frontiera, a pronunciarsi circa la possibilità d’ingresso negli Stati Uniti.

Nel caso l’autorizzazione ESTA non venga concessa è necessario rivolgersi ad un consolato degli Stati Uniti per chiedere informazioni al riguardo e per ottenere il visto d’ingresso.

Una volta approvato l’ESTA l’unico dato modificabile è quello dell’indirizzo di residenza del primo hotel negli USA. Questa correzione non è obbligatoria ma si può fare ad esempio quando l’ESTA viene utilizzata per un secondo viaggio negli USA nel caso l’hotel fosse cambiato rispetto al viaggio precedente. La modifica si può effettuare riprendendo l’ESTA nel sito inserendo il numero e i dati del passaporto.

Per saperne di più su ESTA e sul programma ‘Viaggio senza Visto’ (Visa Waiver Program) consigliamo di visitare il sito:  https://it.usembassy.gov/it/

IMPORTANTE: ECCEZIONE ALLA REGOLA ESTA (legge entrata in vigore dal 21/01/2016 e successive modifiche)

Tutti i cittadini dei Paesi (compresa l’Italia) in regime di ingresso senza visto che a partire dal 1 marzo 2011 sono stati in IRAQ  –  IRAN  –  SUDAN  –  SIRIA  –  LIBIA  –  SOMALIA  –  YEMEN – COREA DEL NORD avranno bisogno di un visto d’ingresso da richiedere al consolato USA,  per cui non sarà consentito l’ingresso con l’ESTA.

Tutti i cittadini dei Paesi (compresa l’Italia) in regime di ingresso senza visto che a partire dal 12 gennaio 2021 sono stati a CUBA avranno bisogno di un visto d’ingresso da richiedere al consolato USA,  per cui non sarà consentito l’ingresso con l’ESTA.

Durante la compilazione della domanda dell’Esta tra gli altri viene posto anche il seguente quesito:  ” Si è recato/a o si trovava a Cuba, Iran, Iraq, Libia, Corea del Nord, Somalia, Sudan, Siria o Yemen a partire dal 01 Marzo 2011 ?  Rispondendo Sì a questa domanda si apre una nuova scelta dove sarà possibile indicare con esattezza le date del soggiorno nei Paesi citati nella domanda. In particolare: se una persona è stata a Cuba prima del 12 gennaio 2021 potrà continuare a richiedere l’Esta, viceversa se una persona è stata a Cuba a partire dal 12 gennaio 2021 non potrà ottenere l’Esta ma avrà la necessità di fare richiesta di un visto presso le sedi consolari.

Informazioni più dettagliate sono disponibili nel sito di Viaggiare Sicuri nelle pagine dedicate agli Stati Uniti d’America nella sezione “Requisiti d’ingresso”: https://www.viaggiaresicuri.it/find-country/country/USA

In caso di dubbi, si consiglia di verificare la propria posizione con l’Ambasciata/Consolato USA di riferimento.

 

VIAGGI PER GLI U.S.A. CON TRANSITO IN CANADA

A partire dal 15 marzo 2016 se il vostro viaggio con destinazione U.S.A. prevede una sosta o transito in Canada, è necessario ottenere il permesso Canadese ETA (Electronic Travel Authorization).
La registrazione dell’ETA va fatta on line e il costo è di 7 dollari canadesi a persona. Il sito ufficiale dove fare la registrazione ETA è il seguente:
http://www.cic.gc.ca/english/visit/eta.asp

VOLI CON SCALO

Nel caso il volo non fosse diretto, ma con scalo/transito in un altro Paese è necessario verificare i requisiti di ingresso di tutti i Paesi coinvolti nell’itinerario di volo.
Si prega di consultare il sito: https://www.viaggiaresicuri.it/ per aggiornamenti relativi alla documentazione di viaggio anche per i soli transiti.
In alcuni casi è necessario compilare on line un formulario.

 

Visit the USA (Ente Turismo USA)

Associazione Visit USA 

Sito Richiesta Ufficiale ESTA

Per maggiori informazioni riguardo alla situazione sanitaria degli Stati Uniti d’America rimandiamo al sito istituzionale della World Health Organization,sempre aggiornata con informazioni mediche su ogni Stato.

Consulta il sito World Health Organization qui: