Uzbekistan, una finestra sull’Asia

Tour di gruppo con partenza garantita a data fissa con minimo 4 partecipanti

Uzbekistan, una terra plasmata dalla commistione di popoli e culture, crocevia di tradizioni, arti, architetture e modi di vita diversi, dove coesistono tre alfabeti – cirillico, latino e arabo – e dove leggenda e storia si uniscono.
Seguendo l’antica Via della Seta, tra bellissime città come la magica e colorata Samarcanda, con i suoi vicoli variopinti e i profumati bazar, fino agli sconfinati scenari della steppa, si possono scoprire luoghi incantevoli, straordinari siti archeologici e paesaggi incredibili dove il tempo sembra essersi cristallizzato nello splendore del passato attraversando il cuore dell’Asia Centrale.

Date di partenza garantite 2024

22 aprile
9 e 20 maggio
6 e 17 giugno
4, 15 e 25 luglio
8, 12 e 22 agosto
5, 19 e 30 settembre
10 e 21 ottobre

DETTAGLI PROGRAMMA

  • Tashkent

    Hotel: Hotel Crown Plaza by IHG o similare (cat. Superior)

    Pasti inclusi: prima colazione, pranzo (bevande escluse)

    Programma 1° giorno: Arrivo all’aeroporto internazionale di Tashkent, accoglienza e trasferimento in hotel per check-in immediato e qualche ora di riposo. Intorno a mezzogiorno incontro con la guida per l’inizio dell’esplorazione della capitale, con pranzo in ristorante locale. Passaggio dalla Piazza Indipendenza fino al Monumento al Coraggio, eretto per commemorare l’evento tragico del terremoto che interessò la città nel 1966 e ne distrusse gran parte. Si scopriranno alcune delle più belle fermate della metropolitana cittadina.  Le sue 29 stazioni, suddivise in tre linee inaugurate in momenti diversi, sono vere e proprie opere d’arte urbana, con colonne scolpite, lampadari dorati e mosaici che raffigurano gli eroi della mitologia locale. Le decorazioni, i marmi e le tinte colorate omaggiano l’impegno dell’Unione Sovietica nell’esplorazione spaziale, ma anche la storia più antica del Paese e le industrie più moderne, mescolando i simboli della tradizione uzbeka all’utopia sovietica. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento

  • Tashkent - Nukus

    Hotel: Hotel Jipik Joli o similare (cat.Superior)

    Pasti inclusi: prima colazione, pranzo (bevande escluse)

    Programma 2° giorno: Prima colazione in hotel. Proseguimento delle visite in città, il Museo di Arti Applicate, il Chorsu Bazar, il complesso di moschee e madrase Khasti Imam e Koran of Khaliph Osman. Visita ad un laboratorio di ceramiche e ad uno di ricami tradizionali chiamati “suzani”. Pranzo in ristorante in corso di visite.

    Nel pomeriggio, in tempo utile, trasferimento in aeroporto per la partenza del volo per Nukus, capitale della regione autonoma del Karakalpakstan. Cena libera. Trasferimento in hotel e pernottamento.

    Il tragitto da Tashkent a Nukus dura circa 1°h 40′ di volo

  • Nukus - Khiva

    Hotel: Hotel Farovon o similare (cat. Superior)

    Pasti inclusi: prima colazione, pranzo (bevande escluse)

    Programma 3° giorno: Prima colazione in hotel. Visita al celebre Museo Savitsky, che ospita una importante collezione di dipinti dell’avanguardia russa. Pranzo in ristorante.  Nel pomeriggio partenza per Khiva, con sosta lungo il percorso per la visita delle rovine della fortezza di Ayaz Qala, ancora ben conservata e imponente, che conobbe il suo maggiore splendore nel VI e VII sec.  Visita quindi al complesso di Toprak Qala, appartenuto ai governatori della Corasmia che nel III e IV secolo erano a guardia dei confini. Si potranno ammirare anche le Torri del Silenzio zoroastriane di Chilpik Dakma. Arrivo a Khiva in serata e sistemazione in hotel. Cena libera.

    L’itinerario di 170 km, prevede circa 3h di viaggio

  • Khiva

    Hotel: Hotel Farovon o similare (cat. Superior)

    Pasti inclusi: pensione completa (bevande escluse)

    Programma 4° giorno: Dopo la prima colazione in hotel, intera giornata dedicata alla visita della città vecchia Ichan Khala, completamente restaurata e ancora racchiusa da alte mura. All’interno palazzi e moschee, madrase e torri arricchite da maioliche colorate. La visita include il palazzo Kunya Ark (XIX sec), le madrase Mohammed Amin Khan e Islam Khodjia, con il minareto e il museo. Il minareto Kalta Minor e il mausoleo dedicato a Pahlavan Mahmud, sufi, poeta e filosofo vissuto nel XIII sec. Pranzo di cucina tipica della khoresmia con masterclass (Shvit-oshi pasta tradizionale).

    Nel pomeriggio visita alla moschea Juma XVIII sec e al Palazzo Tash Hauli e con l’Harem XIX sec. Escursione appena fuori città per la visita del palazzo Nurallabay, residenza estiva costruita alla fine del IX sec da Mohammed Rahim Khan II in onore del suo amato figlio Asfandiyar Khan.

    Un misto di architettura europea e orientale con uno stile decorativo unico, creato da maestri locali e mennoniti, rifugiatisi a Khiva nel tardo 19°sec. Al tramonto passeggiata lungo le mura con vista sulla città vecchia di Khiva. Cena in ristorante con spettacolo tradizionale. Pernottamento in hotel.

  • Khiva - Bukhara

    Hotel: Hotel Latifa Begim Heritage o similare (cat. Superior)

    Pasti inclusi: prima colazione, pranzo (bevande escluse)

    Programma 5° giorno: Prima colazione in hotel e di buon mattino partenza su strada per raggiungere Bukhara, attraverso il deserto di Kizilkum. Bukhara, con i suoi 2000 anni di storia è una vera e propria città-museo. Ritenuta la più misteriosa e affascinante delle città carovaniere lungo la Via della Seta, attraverso le sue porte transitavano ambra, miele, pellicce, cavalli e vetro verso est, mentre seta, gioielli e giada vi giungevano da Oriente. All’arrivo pranzo in ristorante. Sistemazione in hotel per riposo. Nel tardo pomeriggio passeggiata tra le vie della città vecchia insieme alla guida.  Cena libera e pernottamento in hotel.

    L’itinerario di 450 km, prevede circa 6h di viaggio.

  • Bukhara

    Hotel: Hotel Latifa Begim Heritage o similare (cat. Superior)

    Pasti inclusi: prima colazione, pranzo (bevande escluse)

    Programma 6° giorno: Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita di Bukhara. Si visiterà la cittadella fortificata di Ark, che fu la residenza degli emiri dall’XI secolo sino al 1920, la moschea Bolo Hauz, luogo di culto ufficiale dell’emiro e il Mausoleo di Ismail Samani, vero gioiello architettonico, considerato una delle meraviglie di tutti i tempi. Pranzo libero.  Nel pomeriggio la visita città inizierà dal Lyabi Khauz, una delle piazze più raccolte della città vecchia, con al centro un laghetto ombreggiato da antichi alberi. Si proseguirà con la madrasa Ulugbek. Si attraverserà il vecchio bazar delle erbe e delle spezie per raggiungere Maghoki-Attar, la più vecchia moschea dell’Asia Centrale e quindi le cupole di Tilpak Farushan. La visita terminerà con il complesso Poi-Kalian con il Minareto del XII secolo, un tempo punto di riferimento per le carovane che attraversavano il deserto. Cena in ristorante locale. Pernottamento in hotel.

  • Bukhara - Samarcanda

    Hotel: Hotel Zarafshon Parkside o similare (cat. Superior)

    Pasti inclusi: prima colazione e pranzo (bevande escluse)

    Programma 7° giorno: Prima colazione in hotel. Visita al laboratorio di calligrafia e miniatura di Mr Toshev e il laboratorio di ricami con filo d’oro di Mrs Mahfuza. A seguire escursione appena fuori città per la visita al Sitora-i-Mokhikhosa, la residenza estiva dell’ultimo emiro di Bukhara. Visita all’antico villaggio di Gijduvan, importante centro di produzione di ceramica lungo la Via della Seta. Si potrà assistere alla lavorazione presso il laboratorio Narzullaevs, sesta generazione di ceramisti. Pranzo in ristorante locale. Proseguimento per Samarcanda. Arrivo e sistemazione in hotel. In serata visita al mausoleo di Tamerlano Gur Emir e foto stop dalla grandiosa Piazza Registan illuminata con le luci della sera. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

    L’itinerario di 270 km, prevede circa 4h di viaggio.

  • Samarcanda

    Hotel: Hotel Zarafshon Parkside o similare (cat. Superior)

    Pasti inclusi: prima colazione e pranzo (bevande escluse)

    Programma 8° giorno: Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita della città, definita “il gioiello dell’Islam al centro dell’Universo”. Sede di un impero che sfiorò con il suo terrore l’Europa, Samarcanda ha una storia antica. Nel VI secolo a.C. fu Maracanda, capitale di un regno iranico, quello della Sogdiana, raffinato e colto. Conquistata dagli Arabi nel 712, distrutta dalle orde di Gengis Khan nel 1220, risorse con il sanguinario Tamerlano, che la popolò di artisti e artigiani, matematici e letterati, che la trasformarono nella prima città dell’Asia. Visita alla necropoli Shakhi Zinda e alle rovine della moschea Bibi Khanum, la più grande del Centro Asia, intorno alla quale si anima il variopinto Bazar della città. Pranzo in una casa locale con masterclass di cucina locale (plov o manty). Nel pomeriggio visita alla piazza Registan con le tre madrase di Ulugh Beg, Shi-Dor, e Tillya-Kari che colpiscono per la purezza delle linee, l’eleganza e l’armonia delle decorazioni. Visita al caravanserraglio, che ospita anche laboratori di moda. Tempo libero. Cena di arrivederci in ristornate locale. Pernottamento in hotel.

    9° giorno: Di buon mattino trasferimento in aeroporto per il volo di rientro. Fine del tour.

     

A partire da 2.400 € a persona

Prezzo indicativo legato alla stagionalità. Soggetto a riconferma in fase di preventivazione. 

Durata: 

Il nostro esperto

Scopri altri viaggi

Uzbekistan: una finestra sull’Asia e la Valle di Fergana

12 Giorni /
 11 Notti |
3.100 €

Uzbekistan, una finestra sull’Asia

9 Giorni /
 8 Notti |
2.400 €
Precedente
Successivo