Arabia Saudita

Grazie alla sua posizione geografica, la Penisola Araba ha svolto, per quasi un millennio, il ruolo di crocevia nevralgico tra le grandi civiltà umane. Attraverso deserti sconfinati, lungo capillari reticoli di piste carovaniere e oasi, o appoggiandosi ai porti del Mar Rosso, s’incontrarono e plasmarono vicendevolmente, attraverso una complessa interferenza di influenze reciproche, il Mediterraneo greco-romano, l’Egitto, la regione mesopotamica, i regni indiani, le genti dell’Africa sahariana e più sporadicamente, la remotissima e favolosa Cina.

Un mondo “globale”, in cui mercanti e viaggiatori non trasportavano solo beni materiali, ma anche nozioni cosmologiche e tecnico-scientifiche, sistemi religiosi, opere letterarie ed artistiche, originando un sincretismo dal quale maturarono alcune direttrici fondamentali della storia successiva, ivi inclusa la civiltà islamica, che nacque nel VI sec. d.C. tra i fieri nomadi semiti dello Hegiaz, dove sorgono le città sante di La Mecca e Medina.
Un viaggio nel Regno dell’Arabia Saudita, il Paese più vasto del Medio Oriente, permette non solo di immergersi in un’atmosfera magica, che emana un’aura di mito e scoperta, specie dai due Patrimoni UNESCO di AlUla, stupendo sito archeologico nabateo, e del vecchio centro di Jeddah, un intarsio di labirintici quartieri mercantili, ma anche di ammirare una natura maestosa, con esperienze avventurose nel Rubʿ al-Khālī, il “Quarto Vuoto”, il principale deserto di sabbia al mondo.

Ovunque, a sedurre, è una cultura venerabile, antichissima, il cui patrimonio di conoscenze e i cui valori portanti di incontro, condivisione e accoglienza emergono, in particolare, nelle ricchissime tradizioni artigianali, che possono apprezzarsi nei vocianti suq, o in quelle culinarie, a dir poco sorprendente. Un viaggio al cuore dell’umanità.

in collaborazione con

 

Idee di Viaggio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nome Ufficiale: Regno dell’Arabia Saudita (al-Mamlakaẗ al-ʿArabiyyaẗ al-Suʿūdiyyaẗ)

Lingue: arabo

Capitale: Riad (7,7 milioni di abitanti circa)

Superficie:  2.149.690 kmq (13° Stato al mondo per estensione)

Popolazione: 34.220.000 abitanti circa

Città principali:  Jeddah (3,98 mln di ab. ca.), La Mecca (1,92 mln), Medina (1,27 mln)

REQUISITI DI INGRESSO ARABIA SAUDITA

Sono autorizzati allo spostamento, per motivi di turismo, esclusivamente i soggetti muniti del certificato verde Covid-19 (Green Pass) rilasciato al completamento del ciclo vaccinale
– Pfizer (doppia dose)
– Moderna (doppia dose)
– AstraZeneca (doppia dose)
– Janssen/Johnson&Johnson (singola dose)
ll ciclo vaccinale deve essere stato completato almeno 14 giorni prima della data di partenza per l’Arabia Saudita. A partire dal 2 febbraio 2022 lo status di “Immune” sull’app“Tawakkalna”, e quindi la possibilità di accedere alle aree pubbliche, è concesso ai soli vaccinati con la dose booster. Questo requisito è necessario solo se la seconda dose di vaccino è stata fatta 8 mesi prima dell’ingresso in Arabia Saudita.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito:
https://www.visitsaudi.com/en/health-regulations
Applicazioni e formalità d’ingresso in Arabia Saudita:
Prima della partenza è necessario ottenere il visto di ingresso in modalità elettronica sul sito https://visa.visitsaudi.com
Il costo del visto è di 480 Sar ed è comprensivo anche di una assicurazione che copre le spese mediche in caso di infezione da COVID 19.
Le procedure di visto in arrivo sono al momento sospese. E’ possibile ottenere il visto solo online.
Per richiedere il visto è necessario essere in possesso di un passaporto con almeno 6 mesi di validità residua al momento dell’ingresso nel Paese.
I viaggiatori devono registrare la loro vaccinazione nel portale https://muqeem.sa/#/vaccine-registration/home  non più di 72 ore prima del loro arrivo previsto nel Regno. Il numero di registrazione rilasciato al termine di questa procedura viene verificato dalle compagnie aeree prima dell’emissione della carta d’imbarco e dalle autorità saudite all’arrivo. A seguire, sarà anche necessario scaricare e registrarsi sull’app “Tawakkalna”, richiesta anche per l’ingresso nei locali pubblici.

Essere in possesso di una polizza medica specifica per COVID-19, che includa la copertura per il rimpatrio sanitario protetto e l’assistenza sanitaria.

DURANTE IL SOGGIORNO IN ARABIA SAUDITA

A partire dal 5 marzo le Autorità Saudite hanno disposto la soppressione di alcune misure precauzionali legate alla pandemia da COVID-19. In particolare :
– non è più necessario esibire un test PCR o antigenico negativo per l’imbarco su voli diretti verso il Regno.
– non sussiste più l’obbligo di  quarantena;
– non sussiste più l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto;
– sono sospese le misure di distanziamento sociale.
Durante il soggiorno in Arabia Saudita, In caso di sintomi influenzali sospetti (febbre, mal di gola e difficoltà respiratorie), si raccomanda di consultare un medico o chiamare il numero 937 per indicazioni su come procedere, avendo cura di evitare contatti personali per ridurre il rischio di diffusione del virus. In caso di infezione da COVID-19, si raccomanda in ogni caso la scrupolosa osservanza delle direttive impartite dalle Autorità sanitarie saudite.
Per le ulteriori misure preventive da rispettare durante il soggiorno in Arabia Saudita si rimanda al sito dell’Ambasciata d’Italia a Riad.

AL RIENTRO IN ITALIA DALL’ARABIA SAUDITA

A partire dal 01 marzo 2022 non sarà più necessario sottoporsi al tampone di controllo per il rientro in Italia purché la persona sia completamente vaccinata e munita di Green Pass da esibire alla compagnia aerea prima del check-in.
E’ obbligatorio compilare il modulo dPLF Digital Passenger Locator Form scaricabile in questo link: https://app.euplf.eu/#/Una volta compilato ed inviato il modulo, il passeggero riceverà al proprio indirizzo e-mail, il dPLF in formato pdf e il QR code che dovrà presentare alla compagnia aerea al momento del check-in.

VOLI CON SCALO

Nel caso il volo non fosse diretto, ma con scalo/transito in un altro Paese si prega di consultare il sito: https://www.viaggiaresicuri.it/  e il sito della compagnia aerea prenotata per aggiornamenti relativi alla documentazione di viaggio anche per i soli transiti.
In alcuni casi è necessario compilare on line un formulario.

IN EVIDENZA

A seguito delle continue variazioni delle normative che regolano gli spostamenti tra i paesi e le regioni, è fondamentale che i passeggeri, prima della partenza, consultino i seguenti siti:

https://www.viaggiaresicuri.it/

https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio

https://reopen.europa.eu/it/

E’ altresì importante verificare sui siti ufficiali delle singole strutture, nonché sui siti istituzionali di regioni e Paesi di destinazione, le misure di contenimento e di protezione anti Covid-19.
Le regole di ingresso dei vari paesi potrebbero variare per cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria ambasciata.

La capitale Riyadh conserva, sotto lo scintillante volto di moderna metropoli, cospicue tracce di una storia di cui si può scoprire l’evoluzione, nel più generale contesto di quella araba, presso l’imperdibile Museo Nazionale Saudita.

Lo straordinario sito archeologico nabateo-ellenistico di Hegra, vicino ad Al-‘Ula, nota come la Petra dell’Arabia Saudita, e suo primo Patrimonio UNESCO (2008), conta 2000 edifici sepolcrali, oltre 100 dei quali presentano facciate di fattezze monumentali, nonché raffinatissime opere irrigue, migliaia di incisioni rupestri, resti di insediamenti abitativi.

Jeddah, seconda città per popolazione e porto principale del Paese, esprime la sua millenaria vocazione cosmopolita e commerciale coniugando le architetture tradizionali di Al Balad, il centro storico, Patrimonio UNESCO, e l’avveniristico scenario urbano della Corniche.

Valuta

La valuta del Paese è il Riyal saudita (SAR) suddiviso in 100 halala. Riceverete banconote in tagli da 100 ,50 ,10 ,5 ,1 e 500 riyal e monete in tagli da 1 o 2 riyal e 25 ,10 ,5 ,1 e 50 halala. 1 dollaro USA è equivalente a 3,75 SAR (tasso fisso). Tutte le banche del Paese offrono servizi di cambio valuta. Potete anche trovare uffici di cambio negli aeroporti, in alcuni centri commerciali e in altre località in tutto il Paese. Le banche sono generalmente aperte negli aeroporti internazionali e alle transazioni valutarie si applica un tasso inferiore rispetto ai cambi valuta specializzati. Gli sportelli automatici sono ampiamente disponibili per il prelievo di contanti utilizzando le reti Visa e Mastercard e le carte di credito tra cui Visa, Mastercard e American Express sono accettate in tutto il Paese. Molti negozi accettano anche metodi di pagamento digitali, come Apple Pay.

Orari

L’intero territorio rientra nella fascia oraria UTC+03:00 (fuso di due ore rispetto all’Italia).

Norme di comportamento

L’Arabia Saudita si è da poco aperta ai flussi turistici, pertanto si raccomanda di osservare dei comportamenti rispettosi nei confronti della cultura locale, della sensibilità religiosa e delle norme legali di derivazione islamica:

  • In pubblico, sia gli uomini che le donne sono invitati a vestirsi con modestia, evitando abiti attillati e capi riportanti linguaggio o immagini profane. Le donne dovrebbero coprirsi le spalle e le ginocchia in pubblico (considerate l’idea di mettere in valigia camicette con le maniche, sciarpe o scialli per le spalle, gonne e vestiti medio-lunghi e pantaloni capri o che coprano le ginocchia).
  • Le manifestazioni pubbliche di affetto non sono compatibili con la cultura locale. I visitatori dovrebbero anche evitare di usare un linguaggio o gesti profani.
  • Durante il tempo della preghiera in Arabia Saudita, cinque volte al giorno, la musica viene spenta nei luoghi pubblici e molti negozi chiudono brevemente. Per un mese all’anno, durante il Ramadan, i musulmani digiunano dall’alba al tramonto. Se viaggiate durante il Ramadan, il mese più sacro dell’anno nell’Islam, evitate di mangiare, bere o fumare in pubblico durante la giornata, per rispetto.
  • La vendita, l’acquisto e il consumo di alcolici sono illegali in Arabia Saudita. È anche illegale introdurre alcol o droghe nel Paese.

Contrariamente alla credenza popolare, non fa sempre caldo in Arabia Saudita. Il paese ha quattro stagioni distinte, dalle fredde brezze invernali di gennaio al picco di caldo desertico ad agosto, e un clima che varia da regione a regione.

Primavera

Da metà marzo a metà giugno. La primavera in Arabia Saudita può essere frizzante, in particolare al nord, dove la temperatura notturna può scendere sotto i 15 gradi °C. Le regioni centrali e meridionali sono più calde, con una media di circa 20 gradi dopo il tramonto. Le precipitazioni raggiungono il massimo durante la primavera, in particolare nella regione centrale e nel sud-ovest sulle montagne di Asir.

Estate

Da metà giugno a metà settembre. Con l’eccezione degli altopiani del sud-ovest, relativamente miti, l’estate segna l’inizio dell’aumento delle temperature in gran parte del paese, con una media che si aggira intorno ai 45 gradi °C. Le prime ore del mattino e le lunghe serate sono più temperate, quindi approfittate dei mari caldi per esplorare i siti di immersioni subacquee di livello mondiale dell’Arabia Saudita o provare la vela e lo snorkeling.

Autunno

Da metà settembre a metà dicembre. L’autunno porta un clima più mite e brezze fresche sia nelle regioni settentrionali dell’Arabia Saudita, sia negli altopiani sud-occidentali. Mentre le temperature diurne rimangono calde e possono raggiungere i 30 gradi all’inizio dell’autunno, le serate sono più miti e adatte per passeggiare all’aperto, specialmente lungo il lungomare
di Jeddah, indulgendo in cene all’aperto o visitando le fresche sorgenti del deserto di Al Ahsa.

Inverno

Da metà dicembre a metà marzo. Approfittate del bel clima invernale dell’Arabia Saudita per esplorare il paese. Le giornate miti e le notti fresche sono l’ideale per il campeggio, l’arrampicata su roccia o l’esplorazione degli altopiani verdeggianti e delle vivaci città dell’Arabia Saudita, da Riyadh a Jeddah. Le temperature medie invernali rimangono tra i 10 e i 20 gradi, ma
i visitatori potrebbero avere la fortuna di assistere alle nevicate sulle montagne delle regioni settentrionali che ricoprono i pendii e le sabbie del deserto.

• Il processo per ottenere il visto elettronico per l’Arabia Saudita, introdotto a settembre 2019, è digitale al 100%.
• Il visto elettronico è un visto multiplo valido per un anno, che consente ai turisti di soggiornare fino a 90 giorni
per ogni visita e fino a 180 giorni all’anno.
• I turisti provenienti dai paesi idonei possono richiedere un visto turistico online tramite il portale per il visto
elettronico, veloce e facile da usare (https://visa.visitsaudi.com). La richiesta può essere effettuata prima del
viaggio o all’arrivo in Arabia Saudita tramite i chioschi per i visti nell’area immigrazione.
• I turisti provenienti dagli altri paesi devono richiedere un visto consolare attraverso le ambasciate e i consolati
sauditi all’estero.
• Tutti i visitatori possono ottenere un visto turistico all’arrivo se hanno un visto USA, britannico o Schengen
attivo e valido e viaggiano con una compagnia aerea nazionale saudita (Saudia, Flynas o Flydeal).
• I visti turistici costano 440 SAR più IVA e comprendono l’assicurazione sanitaria obbligatoria

Visit Saudi (Ente Turismo Arabia Saudita)

Reale Ambasciata dell’Arabia Saudita in Roma

English EN Italian IT