Australia

Australia, il fascino lontano della natura selvaggia e dei paesaggi senza fine

Pensando all’Australia come meta di viaggio non possono non venire in mente subito le tipiche immagini che la descrivono: spiagge infinite, deserti dalle mille sfumature di colori, gole rocciose, foreste, animali che l’evoluzione endemica ha reso unici nel loro genere, parchi nazionali e immense riserve protette e luoghi sacri per la cultura dei nativi australiani, patrimonio  UNESCO. È inevitabile che il leitmotiv di un viaggio in Australia sia la natura e tutto il suo splendore.

Viaggiare in Australia prevede un incontro ravvicinato con l’incredibile fauna e con gli ecosistemi che formano l’ambiente naturale di questo immenso continente e un numero infinito di panorami e territori differenti. Dalla Barriera Corallina, alle foreste pluviali sulla costa del Queensland. Dalle praterie e la boscaglia che formano la fascia costiera, ai rudi paesaggi delle regioni occidentali. Dall’aspro Outback, una terra che va dal brullo alla steppa, ai grandi deserti e laghi salati dell’entroterra, tra foreste di mangrovie, ambienti temperati e i meravigliosi scorci oceanici dell’isola di Tasmania.

Idee di Viaggio

Australia Dreaming

21 Giorni /
 18 Notti |
6.150 €

Australia: the wild beauty of nature

18 Giorni /
 16 Notti |
6.343  €

Viaggio in Australia e Isole Fiji

19 Giorni /
 17 Notti |
6.120 €

Viaggio nel cuore dell’Australia

17 Giorni /
 14 Notti |
5.395 €

Easy Australia

21 Giorni /
 18 Notti |
4.986 €

Discover Qatar & Australia

20 Giorni /
 17 Notti |
5.066 €

Self drive da Perth a Broome

21 Giorni /
 18 Notti |
4.868 €

Australia Wonders

19 Giorni /
 16 Notti |
5.360 €

Western Australia Adventure

11 Giorni /
 10 Notti |
2.610 €

Australia e Polinesia

21 Giorni /
 18 Notti |
6.813 €

Western Australia: tra spiagge, vigneti e laghi rosa

14 Giorni /
 11 Notti |
3.524 €

Western Australia: speciale Coral Coast

17 Giorni /
 14 Notti |
4.433 €

Nome ufficiale: Commonwealth dell’Australia (Commonwealth of Australia in inglese)

Lingue: la lingua ufficiale dell’Australia è l’inglese, parlata correntemente nella variante Strine.

Capitale: Canberra (340 mila ca)

Superficie: 7.617.930 kmq

Popolazione: 24.145.000 ab. circa

Città principali: Sydney (4,3 mil. ca), Melbourne (3,6 mil. ca), Perth (1,5 mil. ca), Adelaide (1,2 mil. ca), Brisbane (957 mila ca).

L’Australia segue tre diversi tipi di fuso orario:

Lo Australian Eastern Standard Time, GMT + 10
Lo Australian Central Standard Time, GMT + 9,5
Lo Australian Western Standard Time, GMT + 8

La valuta ufficiale dell’Australia è il Dollaro Australiano (AUD).

IMPORTANTE

Il viaggiatore è tenuto ad informarsi prima della partenza sull’aggiornamento e le eventuali modifiche delle norme restrittive e dei requisiti di ingresso adottati dal paese di destinazione in termini di prevenzione e contenimento dei contagi da Covid-Sars 19.
A seguito delle continue variazioni delle normative che regolano gli spostamenti tra i paesi e le regioni, è fondamentale che i passeggeri, prima della partenza, consultino i seguenti siti:
https://www.viaggiaresicuri.it/
https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio
https://reopen.europa.eu/it/
E’ altresì importante verificare sui siti ufficiali delle singole strutture, nonché sui siti istituzionali di regioni e Paesi di destinazione, le misure di contenimento e di protezione anti Covid-19.
Le regole di ingresso dei vari paesi potrebbero variare per cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria ambasciata.

REQUISITI DI INGRESSO AUSTRALIA COVID-19

A partire dal 6 luglio 2022 è consentito l’ingresso in Australia anche a coloro che non abbiano completato il ciclo vaccinale.

Inoltre i viaggiatori non devono più compilare la Digital Passenger Declaration.

Si consiglia di monitorare frequentemente le disposizioni dei singoli Stati/Territori sul sito https://www.australia.gov.au/states

VOLI CON SCALO

Nel caso il volo non fosse diretto, ma con scalo/transito in un altro Paese è necessario verificare i requisiti di ingresso di tutti i Paesi coinvolti nell’itinerario di volo. Si prega di consultare il sito: https://www.viaggiaresicuri.it/ per aggiornamenti relativi alla documentazione di viaggio anche per i soli transiti. In alcuni casi è necessario compilare on line un formulario.

Uluru: probabilmente il simbolo di tutta l’Australia, Ayers Rock è un massiccio roccioso nell’Outback Australiano. Uluru riveste un ruolo sacrale nella mitologia degli aborigeni australiani, mentre oggi attrae i turisti per via della sua particolare conformazione e dei colori con cui si tinge all’alba e al tramonto.

La Grande Barriera Corallina: sicuramente l’attrazione naturalistica più spettacolare di tutta l’Australia, si tratta di una serie di reef, il più grande del pianeta, che si estende al largo delle coste del Queensland. La vita marina che qui si trova sbalordisce per i colori che non si riescono a vedere da nessun’altra parte del mondo.

Freycinet National Park: uno dei parchi naturali più suggestive della Tasmania, comprende parte della costa orientale dell’isola. Da questa straordinaria riserva, che ospita diverse specie endemiche, si possono anche osservare gruppi di balene in migrazione.

Sydney: multietnica e frizzante, Sydney è una città piena di monumenti, famose attrazioni e assolutamente da visitare. Fra le cose da non perdere ci sono ovviamente il Sydney Opera House, L’Harbour Bridge e la straordinaria Bondi Beach.

Great Ocean Road & Twelve Apostles: si tratta di una delle strade panoramiche più lunghe del mondo, oltre 250 chilometri di splendidi paesaggi dell’Australia meridionale, con spiagge e scogliere a picco sul mare. Le più famose di queste sono sicuramente le Twelve Apostles, un gruppo di pinnacoli calcarei scolpiti dal tempo e dall’oceano.

Kangaroo Island: uno dei santuari faunistici più importanti del paese, Kangaroo Island si trova nella Grande Baia d’Australia a Sud di Adelaide. Oltre ai koala e ai kanguri, nelle riserve dell’isola si trovano vaste colonie di otarie e di pinguini minori.

Kakadu National Park: si tratta del parco nazionale più grande d’Australia, che conserva un’incredibile varietà di specie di flora e fauna. Oltre alla biodiversità splendidi sono i paesaggi, con canyon e gole rocciose spettacolari.

Whitsundays Islands: 74 splendide isole affacciate sul Mar dei Coralli, 74 piccoli paradisi quasi non intaccate dalla mano dell’uomo, con spiagge bianchissime, lagune turchesi e una vegetazione rigogliosa.

Adelaide: uno dei centri culturali più importanti d’Australia, Adelaide è la città artistica per eccellenza. Inoltre è vicina alla famosa Barossa Valley, dove si producono i migliori vini del paese.

Natura e fauna selvatica

L’Australia ospita una grande quantità di animali incredibili, alcuni dei quali è preferibile evitare, mentre altri possono rappresentare una piacevole conoscenza. Una buona regola è quella di seguire sempre i segnali di pericolo e non avvicinarsi ad animali che non si conoscono.
Nuotare nelle spiagge australiane è sicuro, purchè vengano rispettate alcune importanti regole. E’ consigliabile nuotare solo in spiagge sorvegliate. La segnalazione delle aree più sicure per la balneazione avviene tramite l’esposizione di bandiere rosse e gialle ed è sempre consigliabile nuotare entro queste aree monitorate.
Durante la stagione estiva australiana (da novembre a marzo) lungo la costa del Queensland e nel mare adiacente le isole e i reef può verificarsi la presenza di meduse velenose, segnalata con appositi cartelli sulle spiagge e/o negli alberghi.
In questi casi può essere consigliato di nuotare all’interno di apposite reti di protezione o di utilizzare mute (noleggiabili in loco).
In alcuni casi potrebbe essere previsto il divieto di balneazione.
Tra i luoghi di balneazione popolari in Australia vi sono inoltre molti laghi, sorgenti e fiumi. E’ necessario prestare attenzione alla segnaletica esposta all’ingresso dell’area che ne indica l’eventuale balneabilità e informarsi online sul sito delle autorità locali prima di visitare la località.
Norme stradali

La guida in Australia è a sinistra. I turisti internazionali possono guidare in Australia purché in possesso di una patente internazionale. Ricordate di portare sia la patente nazionale che quella internazionale.
Il limite massimo di velocità in città è di 50 kmh e di 100 kmh sulle strade statali principali, a meno di diversa segnalazione specifica. La polizia controlla regolarmente il rispetto dei limiti di velocità, con controlli frequenti e rigorosi sul tasso alcolico alla guida. L’uso delle cinture di sicurezza è obbligatorio come pure dei seggiolini per bambini. Il casco è obbligatorio per ciclisti e motociclisti.
La rete stradale in Australia è estremamente varia, differente da regione a regione. Fuori dai principali percorsi turistici e oltre i centri urbani, le strade possono diventare difficoltose e talvolta pericolose. Nelle regioni remote del paese i collegamenti sono spesso garantiti da strade sterrate dove occorre abilità nella guida e un veicolo adeguato.
Consigliamo di guidare con prudenza, conoscere il veicolo che si sta utilizzando, rispettare i limiti di velocità, evitare le ore notturne per la scarsa illuminazione fuori dalle città e per la presenza di animali selvatici, controllare lo stato degli pneumatici prima e durante il viaggio, partire per ogni trasferimento con il serbatoio pieno.

Data la vastità del paese ed i molteplici climi, ogni momento dell’anno è un buon momento per andare in Australia! A nord è caldo tropicale tutto l’anno con una stagione umida con frequenti piogge tra dicembre e marzo.
A sud durante la nostra estate (giugno – agosto) è freddo. In ogni caso, una tappa come Kangaroo Island è un must! Anzi, gli animali tendono a ripararsi sotto la vegetazione quando c’è troppo caldo con il rischio di avvistarli con maggior difficoltà. Generalmente le città di Sydney e Perth hanno un inverno più mite. Nel centro, nel deserto, il clima è sempre caldo durante il giorno, con temperature particolarmente alte tra novembre e marzo. Al contrario, durante l’inverno australiano (giugno-settembre), come cala il sole le temperature si abbassano sensibilmente.

DOCUMENTI E VISTI

Per i cittadini italiani è necessario il passaporto con una validità residua di minimo 6 mesi dalla data di partenza. È necessario inoltre possedere il visto turistico.
Il visto va richiesto anche in caso di transito, se superiore alle 8 ore o nel caso si intenda uscire dalla zona transiti.
E’ possibile procedere gratuitamente con la richiesta del visto eVisitor Subclass 651 sul sito https://immi.homeaffairs.gov.au/visas/getting-a-visa/visa-listing/evisitor-651.
Il visto eVisitor è valido 1 anno e consente un periodo di permanenza massimo di tre mesi sul territorio australiano.

Consulta il sito Viaggiare Sicuri qui:

https://www.viaggiaresicuri.it/

Non c’è rischio di trasmissione di febbre gialla in Australia. Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto per tutti i viaggiatori di età superiore ad un anno che abbiano soggiornato in un Paese endemico (Africa subsahariana, Sud America: Panama, Colombia, Ecuador, Peru, Bolivia, Paraguay, Uruguay, Brasile, Guyana Francese Suriname, Trinidad e Tobago, Venezuela) per più di 12 ore e desiderino entrare in Australia.

Per maggiori informazioni riguardo alla situazione sanitaria del Perù rimandiamo al sito istituzionale della World Health Organization, sempre aggiornata con informazioni mediche su ogni Stato.

Consulta il sito World Health Organization qui:

https://www.who.int/