IMPORTANTE

Le direttive sui requisiti di ingresso nei vari paesi sono aggiornate al momento dell’invio dei Documenti di Viaggio.
Il viaggiatore è tenuto ad informarsi prima della partenza sull’aggiornamento e le eventuali modifiche delle norme restrittive e dei requisiti di ingresso adottati dal paese di destinazione in termini di prevenzione e contenimento dei contagi da Covid-Sars 19.
A seguito delle continue variazioni delle normative che regolano gli spostamenti tra i paesi e le regioni, è fondamentale che i passeggeri, prima della partenza, consultino i seguenti siti:
https://www.viaggiaresicuri.it/
https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio
https://reopen.europa.eu/it/
E’ altresì importante verificare sui siti ufficiali delle singole strutture, nonché sui siti istituzionali di regioni e Paesi di destinazione, le misure di contenimento e di protezione anti Covid-19.
Le regole di ingresso dei vari paesi potrebbero variare per cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria ambasciata.

DOCUMENTI E VISTI

Per l’ingresso in Brasile occorre essere muniti di passaporto con una validità non inferiore ai 6 mesi dall’entrata nel Paese. Nessun visto è richiesto per un soggiorno massimo di 90 giorni. Una carta turistica deve essere compilata a bordo dell’aereo e consegnata unitamente al passaporto al controllo documenti. Le normative di ingresso o transito posso variare in qualsiasi momento e senza preavviso, suggeriamo sempre di controllare con le ambasciate dei singoli Stati e il sito www.viaggiaresicuri.it per eventuali aggiornamenti

REQUISITI DI INGRESSO COVID-19 BRASILE

Il Brasile risulta aperto a tutti i passeggeri vaccinati e non vaccinati (appartenenti ad alcune categorie)  rispettando le procedure che seguono.
Per i passeggeri dai 12 anni, vaccinati, obbligo di presentare all’imbarco ed in arrivo in Brasile copia di certificazioni covid, stampata o digitale (in inglese o portoghese o spagnolo) dove si evinca chiaramente, il nominativo, la data, il farmaco ricevuto, completamento del ciclo vaccinale da almeno 14 giorni dalla data di partenza.  Non viene accettato il solo QR code senza dettaglio.
Per i passeggeri non vaccinati, dai 12 anni compiuti,  appartenenti alle seguenti categorie: impossibilità a ricevere il vaccino per motivo medico documentato; età che non consente la vaccinazione nel paese di origine; in arrivo per comprovate spedizioni umanitarie, è consentito l’ingresso con obbligo di presentare risultato di un test, antigenico o PCR, effettuato non prima di 24 h dalla partenza del primo volo verso il Brasile.

Certificato di malattia Covid non verrà considerata utile come esenzione alle dosi minimie di vaccinazione richieste. 

Bambini – I bimbi fino agli 11 anni sono esentati dall’obbligo vaccinale  e di tampone, a meno che viaggino soli o con passeggeri adulti non vaccinati.

DURANTE IL SOGGIORNO
Mascherine obbligatorie ,sui voli e nei locali affollati ed al chiuso.

ATTENZIONE,  alcuni Stati hanno tolto l’obbligo di presentazione del ciclo vaccinale, alcuni no:  Bahia , Creara , Amazzonia; Fernando de Noronha (vedi sotto ulteriori specifiche), Rio Grande do Norte,  non consentono l’ingresso ai non vaccinati, e occorre esibire la prova di avvenuta vaccinazione entrando via terra o via aerea.

ATTENZIONE, per entrare a Fernando de Noronha, i  passeggeri dai 18 ai 54 anni, devono presentare copia di completamento del ciclo vaccinale e,  per gli over 55 obbligo,  di presentazione anche di dose Booster . A causa della pandemia, il pagamento della tassa di ingresso ambientale del Parco Nazionale di Noronha , deve avvenire on line, al seguente link https://www.sounoronha.com.br/en/tpa-noronha

VOLI CON SCALO

Nel caso il volo non fosse diretto, ma con scalo/transito in un altro Paese è necessario verificare i requisiti di ingresso di tutti i Paesi coinvolti nell’itinerario di volo.
Si prega di consultare il sito: https://www.viaggiaresicuri.it/ per aggiornamenti relativi alla documentazione di viaggio anche per i soli transiti.
In alcuni casi è necessario compilare on line un formulario.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER INGRESSO/RIENTRO IN ITALIA

Dal 1° giugno non è più necessario presentare, per l’ingresso in Italia, la certificazione verde Covid-19 (Green Pass). Dal 1° maggio non è più necessario compilare il modulo dPLF Digital Passenger Locator Form.