REQUISITI DI INGRESSO IN MESSICO

Via aerea
Non vi sono particolari misure restrittive legate al Covid per l’ingresso nel Paese per via aerea, non è necessario quindi essere vaccinati. All’arrivo, le Autorita’ di migrazione possono chiedere copia di un biglietto di uscita dal Messico entro 180 giorni e delle prenotazioni alberghiere, riservandosi di negare l’ingresso in caso di mancanza della documentazione prevista. I passeggeri possono inoltre essere soggetti a controlli sanitari e in caso di sintomi sottoposti ad ulteriori controlli e/o quarantena.

Per i voli diretti in Messico che prevedono scali è sempre opportuno verificare previamente i requisiti di ingresso/transito dei vari Paesi interessati. Si raccomanda di rivolgersi alla propria compagnia aerea per informazioni sullo stato del proprio volo e per l’eventuale individuazione di rotte alternative in caso di cancellazioni.

Via terra
Le frontiere via terra e via aerea con Stati Uniti, Guatemala e Belize sono aperte. All’entrata in Messico via terra puo’ essere richiesta prova di avvenuta vaccinazione. I viaggiatori possono essere soggetti a controlli sanitari e/o a quarantena in caso di sintomi. Per quanto riguarda l’ingresso dal Guatemala, va tenuto presente che sono possibili chiusure periodiche delle frontiere ed è quindi opportuno verificarne lo status prima di partire.

SISTEMA A SEMAFORO

Il Messico ha adottato un sistema a semaforo (verde, giallo, arancione e rosso) su base statale, relativo all’incidenza della pandemia e da cui dipendono le restrizioni. Dall’estate 2021 la gran parte degli Stati, compresa Citta’ del Messico, e’ stabilmente in verde (rischio pandemico contenuto). Continua ad essere tuttavia indispensabile osservare le buone regole di igiene e sicurezza sanitaria, in particolare nei luoghi pubblici. Non vi sono restrizioni per gli spostamenti interni. Si consiglia di consultare i siti internet dedicati al Covid dei singoli Stati.

Per ulteriori approfondimenti vi invitiamo a consultare il seguente link: https://embamex.sre.gob.mx/eua/index.php/en/2016-04-09-20-40-51/tourism/1760-mexico-s-covid-19-monitoring-system

AL RIENTRO IN ITALIA

A partire dal 1° marzo 2022 non sarà più necessario sottoporsi al tampone di controllo per il rientro in Italia purché la persona sia completamente vaccinata e munita di Green Pass da esibire alla compagnia aerea prima del check-in. 
Per coloro che non sono vaccinati rimane obbligatorio per rientrare in Italia un test molecolare da effettuare 48 ore prima della partenza o un test antigenico da effettuare entro le 24 ore prima della partenza.

Dal 1° maggio non è più obbligatorio compilare il modulo dPLF Digital Passenger Locator Form.

VOLI CON SCALO

Nel caso il volo non fosse diretto, ma con scalo/transito in un altro Paese si prega di consultare il sito: https://www.viaggiaresicuri.it/ per aggiornamenti relativi alla documentazione di viaggio anche per i soli transiti.
In alcuni casi è necessario compilare on line un formulario.

IN EVIDENZA

A seguito delle continue variazioni delle normative che regolano gli spostamenti tra i paesi e le regioni, è fondamentale che i passeggeri, prima della partenza, consultino i seguenti siti:

https://www.viaggiaresicuri.it/
https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio
https://reopen.europa.eu/it/

E’ altresì importante verificare sui siti ufficiali delle singole strutture, nonché sui siti istituzionali di regioni e Paesi di destinazione, le misure di contenimento e di protezione anti Covid-19.

Le regole di ingresso dei vari paesi potrebbero variare per cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria ambasciata.