IMPORTANTE

Il viaggiatore è tenuto ad informarsi prima della partenza sull’aggiornamento e le eventuali modifiche delle norme restrittive e dei requisiti di ingresso adottati dal paese di destinazione in termini di prevenzione e contenimento dei contagi da Covid-Sars 19.
A seguito delle continue variazioni delle normative che regolano gli spostamenti tra i paesi e le regioni, è fondamentale che i passeggeri, prima della partenza, consultino i seguenti siti:
https://www.viaggiaresicuri.it/
https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio
https://reopen.europa.eu/it/
E’ altresì importante verificare sui siti ufficiali delle singole strutture, nonché sui siti istituzionali di regioni e Paesi di destinazione, le misure di contenimento e di protezione anti Covid-19.
Le regole di ingresso dei vari paesi potrebbero variare per cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria ambasciata.

DOCUMENTI E VISTI

Per recarsi negli Stati Uniti ai cittadini italiani è richiesto il passaporto elettronico/biometrico.

Il passaporto deve essere in corso di validità: la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

L’Italia fa parte dei Paesi ammessi dal Governo americano al programma ‘Viaggio senza visto’ (Visa Waiver Program).

Per usufruire del programma ‘viaggio senza visto’ (Visa Waiver Program) è necessario:

In mancanza anche di uno dei requisiti sopra elencati, è necessario richiedere il visto presso un consolato U.S.A.

La mancata partenza dagli U.S.A. entro i 90 giorni, potrà compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma ‘viaggio senza visto’ (Visa Waiver Program)
I minori (compresi i neonati) potranno beneficiare del programma ‘viaggio senza visto’ (Visa Waiver Program) solo se in possesso di passaporto individuale, non essendo sufficiente né la loro iscrizione sul passaporto dei genitori, né il lasciapassare.

Ribadiamo che l’informazione completa per le varie casistiche è disponibile sui seguenti siti:

E.S.T.A. (ELECTRONIC SYSTEM FOR TRAVEL AUTHORIZATION)

Procedure per viaggiare negli USA ai sensi del programma ‘Viaggio senza Visto’ (Visa Waiver Program) per turismo o affari, per un soggiorno massimo di 90 giorni.
Il dipartimento di sicurezza nazionale degli Stati Uniti (Department of Homeland Security – DHS) ha introdotto un sistema elettronico per l’autorizzazione dei viaggi negli U.S.A. chiamato ESTA (Electronic System for Travel Authorization).

Questa procedura consentirà alle autorità degli Stati Uniti di vagliare in anticipo tutti coloro che entreranno nel loro territorio attraverso il programma ‘Viaggio senza Visto’ (Visa Waiver Program).
L’autorizzazione ESTA si ottiene collegandosi al sito internet del dipartimento di sicurezza nazionale degli Stati Uniti al seguente indirizzo: https://esta.cbp.dhs.gov

Alternativamente si può fare la richiesta ESTA anche da uno smartphone Apple o Android scaricando gratuitamente l’App Esta dall’Apple Store (per Apple) o da Google Play (per Android) 

Il costo dell’ESTA è di $21 a persona sia fatto dal sito web sia fatto tramite l’App sullo Smartphone.

Sarà possibile registrarsi all’ESTA solo ed esclusivamente con il passaporto elettronico con microchip inserito nella copertina, unico tipo di passaporto rilasciato in Italia a partire dal 26 ottobre 2006. Questo tipo di passaporto è riconoscibile dal piccolo rettangolo con un cerchio nel centro (simbolo del passaporto elettronico) stampato nella parte bassa della copertina.

Non è più possibile richiedere l’ESTA il giorno stesso del viaggio, la domanda dovrà essere inoltrata almeno 72 ore prima della partenza del volo per gli USA.

La risposta di approvazione o di rifiuto dell’Esta viene definita entro 72 ore dalla compilazione; a volte la risposta arriva più celermente in poche ore ma in periodi di alta stagione potrebbe volerci più tempo. Per controllare lo stato dell’Esta vi suggeriamo di cliccare su “Verificare lo stato della domanda” ed inserire il codice che vi è stato fornito. 
Se l’Esta è approvato vi consigliamo di stamparne una copia o salvarla sul vostro smartphone da poter mostrare solo in caso di necessità al momento del check in prima di partire per gli Stati Uniti.

L’autorizzazione ESTA ha una validità di due anni, a meno che il passaporto del viaggiatore non scada nel frattempo e consente ingressi multipli negli Stati Uniti; ma non sarà una garanzia circa l’ammissibilità negli Stati Uniti. L’approvazione da parte dell’ ESTA autorizza il passeggero, che viaggia ai sensi del programma ‘Viaggio senza Visto’, soltanto ad imbarcarsi su un volo diretto verso gli Stati Uniti. Sarà poi il funzionario del DHS Customs and Border Protection (CBP), alla frontiera, a pronunciarsi circa la possibilità d’ingresso negli Stati Uniti.

Nel caso l’autorizzazione ESTA non venga concessa è necessario rivolgersi ad un consolato degli Stati Uniti per chiedere informazioni al riguardo e per ottenere il visto d’ingresso.

Una volta approvato l’ESTA l’unico dato modificabile è quello dell’indirizzo di residenza del primo hotel negli USA. Questa correzione non è obbligatoria ma si può fare ad esempio quando l’ESTA viene utilizzata per un secondo viaggio negli USA nel caso l’hotel fosse cambiato rispetto al viaggio precedente. La modifica si può effettuare riprendendo l’ESTA nel sito inserendo il numero e i dati del passaporto.

Per saperne di più su ESTA e sul programma ‘Viaggio senza Visto’ (Visa Waiver Program) consigliamo di visitare il sito:  https://it.usembassy.gov/it/

IMPORTANTE: ECCEZIONE ALLA REGOLA ESTA (legge entrata in vigore dal 21/01/2016 e successive modifiche)

Tutti i cittadini dei Paesi (compresa l’Italia) in regime di ingresso senza visto che a partire dal 1 marzo 2011 sono stati in IRAQ – IRAN – SUDAN – SIRIA – LIBIA – SOMALIA – YEMEN – COREA DEL NORD avranno bisogno di un visto d’ingresso da richiedere al consolato USA,  per cui non sarà consentito l’ingresso con l’ESTA.

Tutti i cittadini dei Paesi (compresa l’Italia) in regime di ingresso senza visto che a partire dal 12 gennaio 2021 sono stati a CUBA avranno bisogno di un visto d’ingresso da richiedere al consolato USA,  per cui non sarà consentito l’ingresso con l’ESTA.

Durante la compilazione della domanda dell’Esta tra gli altri viene posto anche il seguente quesito:  ” Si è recato/a o si trovava a Cuba, Iran, Iraq, Libia, Corea del Nord, Somalia, Sudan, Siria o Yemen a partire dal 01 Marzo 2011 ?  Rispondendo Sì a questa domanda si apre una nuova scelta dove sarà possibile indicare con esattezza le date del soggiorno nei Paesi citati nella domanda. In particolare: se una persona è stata a Cuba prima del 12 gennaio 2021 potrà continuare a richiedere l’Esta, viceversa se una persona è stata a Cuba a partire dal 12 gennaio 2021 non potrà ottenere l’Esta ma avrà la necessità di fare richiesta di un visto presso le sedi consolari.

Informazioni più dettagliate sono disponibili nel sito di Viaggiare Sicuri nelle pagine dedicate agli Stati Uniti d’America nella sezione “Requisiti d’ingresso”: https://www.viaggiaresicuri.it/find-country/country/USA

In caso di dubbi, si consiglia di verificare la propria posizione con l’Ambasciata/Consolato USA di riferimento.

VIAGGI PER GLI U.S.A. CON TRANSITO IN CANADA

A partire dal 15 marzo 2016 se il vostro viaggio con destinazione U.S.A. prevede una sosta o transito in Canada, è necessario ottenere il permesso Canadese ETA (Electronic Travel Authorization).
La registrazione dell’ETA va fatta on line e il costo è di 7 dollari canadesi a persona. Il sito ufficiale dove fare la registrazione ETA è il seguente:
http://www.cic.gc.ca/english/visit/eta.asp

REQUISITI DI INGRESSO COVID-19 STATI UNITI

Il Governo degli Stati uniti ha decretato che dal 12 maggio 2023 non è più obbligatorio presentare i certificati di vaccinazione Covid per l’ingresso o il transito sul suolo americano.

Maggiori dettagli sono reperibili ai seguenti link:
https://www.cdc.gov/coronavirus/2019-ncov/travelers/international-travel-during-covid19.html
https://www.cdc.gov/quarantine/order-safe-travel.html

VOLI CON SCALO

Nel caso il volo non fosse diretto, ma con scalo/transito in un altro Paese è necessario verificare i requisiti di ingresso di tutti i Paesi coinvolti nell’itinerario di volo.
Si prega di consultare il sito: https://www.viaggiaresicuri.it/ per aggiornamenti relativi alla documentazione di viaggio anche per i soli transiti.
In alcuni casi è necessario compilare on line un formulario.