REQUISITI DI INGRESSO GIAPPONE

In occasione dell’emergenza pandemica da Covid-19, il Giappone ha sospeso applicazione del regime di esenzione dal visto in favore dei cittadini di numerosi Paesi, tra cui l’Italia. Di conseguenza, l’ingresso in Giappone per i cittadini italiani è limitato ai soli possessori di visto. L’Ambasciata del Giappone a Roma (https://www.it.emb-japan.go.jp/itpr_it/b_000121.html#1) o del Consolato Generale del Giappone a Milano (https://www.milano.it.emb-japan.go.jp/itpr_it/visti.html)  rilasciano visti per motivi di studio, lavoro, ricongiungimento familiare e turismo.

Il visto per turismo può essere ottenuto solo a condizione che il viaggio –  pur acquistato da un’Agenzia di Viaggi o da un Tour Operator italiani – venga organizzato attraverso Agenzie o Tour Operator con sede in Giappone, chiamati a garantire l’osservanza da parte dei turisti delle regole stabilite dalle Autorità locali.

Per le partenze dal giorno 11 Ottobre, non sarà più necessario l’ottenimento del visto presso Ambasciata e Consolati, ma rientra in vigore l’ingresso “Visa Waiver” per i cittadini italiani che entrano per turismo per un massimo di 30 giorni.

Allo stesso modo non è più richiesto il tampone pre-partenza a coloro che esibiscono un certificato vaccinale giapponese rilasciato al completamento del ciclo vaccinale di 3 dosi o l’equivalente Certificazione verde COVID-19 (Green Pass) italiana attestante la vaccinazione con 3 dosi. Il Giappone, al contrario dell’Italia, non riconosce il certificato di guarigione da Covid-19 in sostituzione di una dose vaccinale: di conseguenza, coloro che non hanno ricevuto la terza dose di vaccino dovranno comunque esibire un test PCR negativo effettuato 72h prima della partenza dall’Italia. Si invita, in ogni caso, a contattare la compagnia aerea prescelta, per accertarsi che non siano richiesti documenti aggiuntivi.

È consentito l’utilizzo di mezzi di trasporto pubblico dall’aeroporto di arrivo al proprio domicilio.

Sarà comunque necessario, prima della partenza dall’Italia:

Installare la app MySOS, compilare il questionario e registrare tutti i dati richiesti ( https://www.hco.mhlw.go.jp/fasttrack/en/)


Visitare il sito Visit Japan https://www.visitjapan.digital.go.jp/Web/ e registrare tutte le informazioni richieste per l’immigrazione e la dogana. Si riceverà un QR Code che dovrà essere mostrato all’arrivo

Essere in possesso di una polizza medica specifica per COVID-19, che includa la copertura per il rimpatrio sanitario protetto e l’assistenza sanitaria

AL RIENTRO IN ITALIA 


Dal 1° maggio non è più obbligatorio compilare il modulo dPLF Digital Passenger Locator Form.

Dal 1° giugno 2022 non è più necessario presentare, per l’ingresso in Italia, la certificazione verde Covid-19 (Green Pass)


VOLI CON SCALO

Nel caso il volo non fosse diretto, ma con scalo/transito in un altro Paese si prega di consultare il sito: https://www.viaggiaresicuri.it/ per aggiornamenti relativi alla documentazione di viaggio anche per i soli transiti. In alcuni casi è necessario compilare on line un formulario.


IN EVIDENZA

A seguito delle continue variazioni delle normative che regolano gli spostamenti tra i paesi e le regioni, è fondamentale che i passeggeri, prima della partenza, consultino i seguenti siti:


https://www.viaggiaresicuri.it/
https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio
https://reopen.europa.eu/it/

E’ altresì importante verificare sui siti ufficiali delle singole strutture, nonché sui siti istituzionali di regioni e Paesi di destinazione, le misure di contenimento e di protezione anti Covid-19. 

Le regole di ingresso dei vari paesi potrebbero variare per cittadini di nazionalità diversa da quella italiana. In questo caso è necessario rivolgersi alla propria ambasciata.