Un tour estivo tra lo Yellowstone e il Grand Teton National Park, nel cuore western degli USA, con un soggiorno in un ranch e attività da autentici cowboys tra natura, sport e pratiche

a partire da € 2.400 per persona

Parla con Alidays e riceverai, senza impegno alcuno, idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.

Chiamaci al +39 0287238400

Compilando il form potrai decidere quando farti ricontattare da Alidays: senza impegno alcuno, riceverai idee e suggestioni di viaggio, oltre all’indicazione di un esperto, selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio, con cui progettare la prossima vacanza.


Nome (campo obbligatorio)

Cognome (campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Giorno (campo obbligatorio)

Fascia di orario dalle (campo obbligatorio)

alle (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale


Compilando il form potrai prenotare, senza impegno alcuno e in base alla tua disponibilità, un appuntamento con un esperto selezionato tra i nostri partner presenti sul tuo territorio.

Luogo (campo obbligatorio)

Nome(campo obbligatorio)

Cognome(campo obbligatorio)

Email (campo obbligatorio)

Numero di telefono (campo obbligatorio)

Messaggio opzionale

Il viaggio ranch Wyoming e Montana è una proposta di itinerario estivo nella Real America, alla scoperta dell’anima western degli USA.
Questo fly&drive attraverserà i meravigliosi scenari naturalistici delle Rocky Mountains, tutelati da due dei principali Parchi Nazionali del continente, il Grand Teton e lo Yellowstone, Patrimonio UNESCO, nelle cui vicinanze si trova il ranch dove si sosterà, in una pausa dai ritmi del mondo moderno, per vivere un’esperienza da autentici cowboys, inebriati dal vento, carico di spazio e libertà, spirante sulle praterie.
Il viaggio ranch Wyoming e Montana partirà da Jackson Hole, incantevole vallata, lunga 130 km e larga circa 25, inclusa nei confini del Grand Teton National Park, punteggiata dai centri abitati di Jackson e di Teton Village. Jackson – il cui nome deriva da quello di un trapper e commerciante di pellicce vissuto nel XIX° secolo, David Jackson – è una pittoresca cittadina, tradizionale e cosmopolita al contempo. Sulla Town Square, capanni di tronchi d’albero risalenti all’800 si affiancano a marciapiedi di legno e architetture contemporanee neo-western. Boutique tipicamente locali si alternano a negozi di cordami e pastoie. Oltre 20 le gallerie d’arte che espongono tanto tele raffiguranti scene di Mountain Men quanto opere astratte di maestri blue-chip. D’altronde di questi luoghi era originario nientemeno che Jackson Pollock. Una moltitudine di ristoranti invita ad avventure culinarie d’ogni genere, dalla carne degli allevamenti locali alla cucina creativa che rivaleggia con gli chef delle grandi metropoli. Lo Snake River Grill potrebbe essere trapiantato in qualsivoglia città del mondo e fare concorrenza ai locali più gettonati. Gestito dallo chef Jeff Drew, il Grill, come viene familiarmente chiamato dai locali, offre una rivisitazione gourmet, ma sostanziosa, della genuina cucina tipica dei mandriani. Un esempio: sweet onion ring serviti infilzati con un ferro da marchiatura dei vitelli. Ogni pasto dovrebbe avere come ciliegina sulla torta una sosta all’Eskimo Bar, famoso per il gelato artigianale immerso in caramello e cioccolata osannato da Food Network nel suo show, “The Best Thing I Ever Ate.”
Tappa successiva sarà lo Yellowstone National Park, fondamentale non solo da un punto di vista floro-faunistico ed ecologico, ma anche geologico, come testimoniato dalla massima concentrazione mondiale di geyser (più di 300, vale a dire due terzi di quelli censiti sulla Terra) e dagli oltre 10.000 siti che esibiscono attività geotermali. Qui si soggiornerà presso il Parade Rest Guest Ranch, il dude o guest ranch (particolare tipologia dedicata all’intrattenimento dei clienti con un programma di attività guidate) del Montana più prossimo all’ingresso occidentale del Parco. L’amena struttura, immersa in un’atmosfera campestre, permette agli ospiti di calarsi nelle usanze faticose delle giornate dei pionieri, ingentilendone l’originaria rudezza grazie a un contesto ricettivo confortevole e raffinato. La permanenza al Parade Rest Guest Ranch include tre pasti quotidiani e un pacchetto di escursioni a cavallo, battute di pesca con la mosca nei limpidi ruscelli e laghetti limitrofi e camminate in montagna culminanti nei “cookouts”, i pranzi all’aperto di trapper ed esploratori, le cui portate centrali consistono in succulenti tagli di carne cotti alla brace.
Il viaggio ranch Wyoming e Montana proseguirà in seguito verso Cody, per incontrare un mito dell’epopea americana e della sua aspirazione insaziabile alla frontiera, Buffalo Bill, il William Frederick Cody che contribuì alla nascita di questo villaggio, fondandovi nel 1902 l’Irma Hotel, rimasto intatto, e favorendo mediante amicizie influenti la costruzione di imponenti infrastrutture, una su tutte la Buffalo Bill Dam, la diga più grande del mondo al momento della sua costruzione. Il Buffalo Bill Center of the West, un complesso espositivo affiliato al prestigioso Smithsonian Institution di Washington, formato da 5 musei per 31 mila metri quadrati complessivi, è stato inserito dal New York Times nella lista delle più importanti raccolte degli USA. Da non perdere, in pieno centro cittadino, il citato Irma Hotel, concepito da Buffalo Bill quale albergo di lusso, che incarna l’essenza dell’ospitalità western. La sala da pranzo è spettacolare, con uno splendido bancone di legno di ciliegio, in stile vittoriano, intagliato in Francia, regalo della Regina Vittoria nel 1900 a ringraziamento dello spettacolo Wild West Show a Londra.
Di fronte allo storico albergo si ascolta, da maggio a settembre (lunedì – sabato), ottima musica del West in occasione dello spettacolo di Dan e la sua “Empty Saddles Band”, presso lo storico Cody Theater, in una serata all’insegna di musica, commedia e poesia, grazie agli interpreti Wendy Corr, Ed Cook ed Hannah Miller. Questa colorita Cowboy Music Revue entusiasma i migliaia di turisti che si fermano a Cody.
Altro must è la splendida ed autentica Old Trail Town, eclettica collezione di edifici storici che rappresenta una vecchia cittadina del Wyoming, creata assemblando strutture della Frontiera che datano dal 1879 al 1900, compresa la baita di legno dell’ Hole in the Wall, usata da Butch Cassidy, Sundance Kid e dagli altri fuorilegge del Mucchio Selvaggio. Da menzionare anche la struttura di Curley, scout indiano della tribù Crown del Generale Custer durante la Battaglia di Little Big Horn, e il River Saloon, un tempo frequentato da cowboy, minatori e banditi, sulla cui porta spiccano ben chiari i fori delle pallottole! La Old Trail Town si trova nel sito originario dove Buffalo Bill ed i suoi soci ispezionarono la location per la creazione della cittadina nel 1895. Da non dimenticare il The Trail Town Cemetery, camposanto che custodisce le spoglie di Jeremiah “Liver Eat’n Johnson e di altri pittoreschi personaggi dell’Old West.
Durante i mesi estivi si può inoltre assistere, ogni sera, all’esaltante Cody Nite Rodeo, in attività dal 1938, unico notturno esistente.
L’ultima tappa di una vacanza negli Stati Uniti decisamente verace, a contatto con il loro volto più selvaggio, indomito, si avrà a Billings, la città più popolosa del Montana, caratterizzata da un signorile downtown di inizio ‘900. Molto interessante il Western Heritage Center, utile a ricapitolare quanto visto durante il viaggio. I dintorni serbano luoghi di notevole significato naturalistico e storico. Il Pompeys Pillar National Monument è un’imponente formazione di arenaria incisa da antichi petroglifi nativi e da un’iscrizione autografa di William Clark, il protagonista della celebre spedizione capitanata insieme a Meriwether Lewis, raccontata, concentrandosi sul loro rapporto con la guida indiana Sacagawea, dall’innovativo Interpretive Center, inaugurato nel 2006. Analogo il Pictograph Cave State Park, gruppo roccioso adornato da oltre 100 pitture rupestri di cacciatori nomadi, alcune risalenti addirittura a 2000 anni fa. Infine abbiamo il campo di battaglia del Little Big Horn, che nel 1876 vide il trionfo dei confederati Sioux, Cheyenne e Arapaho sul settimo reggimento di cavalleria di Custer. Una chiusura epica per il viaggio ranch Wyoming e Montana.

  • VOLI INTERCONTINENTALI


  • NOLEGGIO AUTO

    Categoria Compact-  VERSA 4DR (con navigatore)

  • HOTEL: Virginian Lodge, JACKSON HOLE

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (prima colazione)

  • HOTEL: Parade Rest Guest Ranch, WEST YELLOWSTONE

    Durata: 3 notti
    Camera Standard (prima colazione)

  • HOTEL: Buffalo Bill Cabin Village, CODY

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

  • HOTEL: Radisson Billings, BILLINGS

    Durata: 2 notti
    Camera Standard (solo pernottamento)

Giuseppe Gerevini
Giuseppe Gerevini

Area di esperienza:
Nord America
Destinazione preferita:
Le preferite sono veramente tante ma le emozioni che provo quando sono nel West degli USA sono difficili da eguagliare
Tipo di viaggio ideale:
Viaggio itinerante alla scoperta di luoghi e persone
Viaggio perchè...
"Qual è il vero significato della parola viaggiare? Cambiare località?
Assolutamente no! Viaggiare è cambiare opinioni e pregiudizi."
(Anatole France)

Quota per persona a partire da

2.400
  • SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
    Voli intercontinentali di andata e ritorno
    9 pernottamenti in hotel categoria standard e in ranch
    Noleggio auto categoria Compact - VERSA 4DR (con navigatore) per 9 giorni
    Assistenza Alidays 24h/24 e 7 giorni/7
  • NON SONO COMPRESI NELLA TARIFFA
    Tasse aeroportuali (circa € 327 per persona)
    Spese di gestione pratica comprensive di assicurazione medico bagaglio (€ 70 per persona)
    Tutto quanto non espressamente indicato

IN COLLABORAZIONE CON

Itinerario in mappa